Stampa questa pagina       Collegati:       Iscriviti: clicca qui                         

FORUM  SEDUCTORUM



Seduzione nel mondo
Soldi&Lavoro

Lingua araba
Martedì 9 Settembre 2014   11:54    ClaudioGS
Spostato in area pubblica in quanto non contiene informazioni riservate e si tratta di un contributo culturale

L'arabo che ho appreso io è quello Moderno Standard ed è quello che consiglio di fare a tutti.
Sulle diversità tra le varianti nazionali e regionali dell'arabo e sulla diversità tra queste e l'arabo moderno standard la questione è dibattuta anche tra gli arabi.
Quando ho cominciato a studiarla chiedevo ad amici madrelinguisti: ma se tu parli nella variante di arabo che si parla nel tuo paese (es. tunisino o egiziano) e qualcuno ti parla nella variante libanese o saudita, quanto siete in grado di capirvi reciprocamente? Alcuni mi rispondevano che erano in grado di capire e farsi capire al 100% , altri poco o nulla... E il mistero si infittiva.

Il fatto è che nel mondo arabo alcune varianti regionali della lingua si discostano più o meno dall'arabo moderno standard, che questa è una lingua letteraria che viene studiata e parlata a diversi livelli a seconda del livello di istruzione delle singole persone. Tra le varianti nazionali che si discostano di meno dell'arabo moderno standard ci sono (a detta gli arabi) il tunisino e l'egiziano (con alcune eccezioni fonetiche) mentre tra quelle che si discosterebbero di più ci sono sicuramente il marocchino e alcune varianti dell'arabo saudita.
A questo si aggiunge la formazione della singola persona che a scuola o nel corso della vita può ritrovarsi a studiare e/o a parlare l'arabo moderno stadard molto più o molto meno di altre. La lingua scritta è sempre e comunque arabo moderno stadard.

Quindi si vengono a creare tutta una serie complicate asimmetrie di dialetti: un marocchino può facilmente comprendere un tunisino che gli parla nel suo dialetto ma non viceversa, stessa cosa per quel che riguarda un siriano con un egiziano.

L'idea che mi sono fatto io parlando con marocchini, tunisini, siriani, egiziani, sauditi e qatarini è che tutte queste varianti non siano poi così diverse tra loro, per fare un paragone direi che sono come i dialetti di una stessa regione italiana, quindi tutti abbastanza simili tra loro con alcune eccezioni.

Spero di esserti stato utile.