Seduction.NET

Il caso di seduzione

Eugenio l'ha sedotta con uno sguardo

Uno sguardo per ogni situazione. Il maestro scopre i nuovi sguardi di seduzione con la "pratica dell'errore"




Da: [--]@libero.it [mailto:[--]@libero.it]
Inviato: domenica 25 aprile 2010 21.56
A: carlo@seduction.net
Oggetto: Il potere dello sguardo
Priorità: Alta

Caro Maestro,

Sono passati 2 mesi da quando ho iniziato a studiare la TOP SECRET e devo dire che si sta rivelando una “Sacra Bibbia” per me che aspiro alla Seduzione. In tutto questo tempo ho letto, riletto e metabolizzato tanti concetti. In particolare la lezione sullo sguardo. Sinceramente non mi sono capitate ad oggi occasioni complete di Seduzione ma non so per quale motivo ora mi sento più attraente e anche le donne indirettamente me lo fanno notare.

Ora ti racconto un case strano accaduto realmente circa un mese fa. Premetto di avere degli ottimi amici. Una sera a mia insaputa decidono di andare in un night per passare una serata diversa e per quieto vivere accetto. Sinceramente ho detto in me “questa non sarà una serata divertente ma forse posso studiare concetti di Seduzione.” Per tutta la serata me ne sono stato solo appartato in un angolo a rifiutare qualsiasi avances a pagamento da parte delle ragazze. Da premettere che nessuna era bella, solo una Brasiliana discreta (ho imparato ad essere estremamente selettivo sia sui canoni estetici sia su quelli elettivi).

Siccome lei non mi aveva notato e il suo di dietro mi motivava assai ho voluto concentrarmi sullo sguardo. Risultato: dopo averla guardata in modo profondo ed utilizzato la tecnica dello sguardo [--] ho avuto come la sensazione di averla devastata e per tutta la serata lei mi cercava con gli occhi mentre faceva il suo lavoro con altri. Credimi alla fine sono andato in bagno per fare i miei bisogni e dopo un attimo me la sono trovata dietro!! Istintivamente e senza esitazione mi è venuto spontaneo baciarla e l’ho baciata mentre un pagatore l’aspettava nel night. Lei poi mi ha detto: ”mai nessuno mi ha guardato in questo modo, mi sento turbata e nervosa, sei bellissimo.” Io non potevo credere alle mie orecchie considerando il tipo di ragazza. Mi ha lasciato il suo numero e mi ha detto “ti voglio sentire e rivedere mi dispiace averti incontrato qui.” Io sinceramente non ho dato peso al seguito ma ancora ripensandoci non riesco a credere che potere abbia potuto avere il mio sguardo in quest'occasione. Tutto grazie alla tua lezione Maestro.

P.s Appena avrò la giusta motivazione farò la richiesta alla GS.

GRAZIE ANCORA MAESTRO
Eugenio


Il seduttologo risponde

Caro Eugenio,

lo sguardo è un arma potente di seduzione che le donne seduttrici sanno “sparare” bene colpendo al cuore. Le donne arabe sono “master” dello “sguardo assassino” e potrebbero insegnarlo a tutte le donne del mondo. Lo sguardo delle arabe uccide.

Ma lo sguardo della seduzione maschile è diverso da quello femminile.
Nella seduzione ci sono tanti tipi di sguardo, uno per ogni situazione: i seduttori e le seduttrici naturali sanno dosare bene gli sguardi ed adattarli alle situazioni della seduzione reale, senza doverci pensare per nulla.

I maschi comuni mortali non seduttori fanno invece lo sguardo allupato “da maniaco” che fa scappare le “prede”. Ma ci sono anche delle situazioni, e bisogna sapere bene quali, dove anche lo sguardo allupato funziona! Con la seduzione non si finisce mai di imparare qualcosa di nuovo.

Mi fanno ridere quelli della pnl e/o “linguaggisti del corpo” che insegnano uno sguardo standard per tutte le situazioni. “Quelli”, la seduzione vera non l’hanno mai provata. Invece di passare il tempo a sedurre sul campo passano il tempo a copiare i manualetti ed inventare storielle a tavolino.

Tu hai provato un tipo di sguardo che in quella situazione era congeniale ed efficace. Bravo, perché visti i risultati, hai saputo dosarlo con naturalezza. Altrimenti non avrebbe funzionato.

Fra i tanti tipi di sguardo che insegnerò nella GS c’è anche lo “sguardo trasparente” e il “non sguardo”! [nomi falsi per la segretezza] che se applicati bene come insegnerò, e nelle situazioni idonee, saranno più efficaci dello sguardo che tu hai già ben applicato con successo.

I “nuovi sguardi” li ho scoperti per caso. Come? Così: come ho già detto io non applico sempre quello che ho scoperto sul campo ed insegno. Spesso faccio il contrario di quello che insegno. Per autolesionismo, per orgoglio (“devo sedurre perché esisto non perché so sedurre”), per fare un test da laboratorio, per pigrizia, per rendere la seduzione più difficile, per voglia di cambiare. Così facendo, “per errori voluti”, scopro i più grandi segreti della seduzione, ai quali non sarei mai arrivato se avessi fatto il “bravo seduttore”.

Buona seduzione, con lo sguardo giusto.



Carlo consiglia la Newsletter TOP SECRET sulla seduzione. Chi, come, dove e quando sedurre: tutto quello che bisogna sapere, e che nessun altro al mondo vi può dire.



(Martedì 1 Giugno 2010)


Home Università della seduzione      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

scrivimi.gif
© testi & foto: Seduction Magazine - tutti i diritti riservati - copyright © 1997-2017.
Sito CSTR srl    Riproduzione vietata.     Help