Seduction.NET

Home Copertine      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra


Seduzione femminile

Le donne di Seduction.net

Spiano i seduttori ed affilano le loro spade



©Le donne spiano i seduttori su Seduction.net. Una bella "maniaca" di Seduction.net


Le donne amano Seduction.net.
Sembrerebbe un paradosso perché Seduction.net pubblica soprattutto gli articoli dedicati alla seduzione maschile, le mail delle seduttrici non venivano neppure aperte, ed in più abbiamo fatto le Crociate contro le italiane in favore le straniere.
Sante Crociate. Che hanno spinto le italiane delle grandi città del Bruttopaese (Belpaese senza i politici) a migliorare, nella bellezza e nel carattere, tanto che ora sono desiderabili tanto quanto le straniere (spesso di più) le quali allo stesso tempo sono peggiorate, copiando le italiane vecchio stile. Le italiane devono migliorare ancora, devono imparare a corteggiare i seduttori!

Devono finire i tempi dell’uomo cacciatore e della donna preda. Noi vogliamo le Diane cacciatrici. Con i comuni mortali "in amore vince chi fugge", con i seduttori "vince chi insegue" [se ha tutti requisiti, ndr]. I seduttori apprezzano e stimano le Diane cacciatrici mentre i comuni mortali le considerano “donne facili” perché sono gelosi e invidiosi ben sapendo che le Diane cacciatrici non cacceranno mai un comune mortale, né si farebbero da costui cacciare (sedurre). Le Diane cacciatrici scelgono uno su mille e lo colpiscono con i loro dardi fatali. Con il comune mortale ci cazzeggiano e/o lo fanno zerbinare. Fanno eccezione le "cacciatrici berlusconiane", che anche loro vanno a caccia, ma di banconote.

Dall’interpretazione delle statistiche del sito e dalla quota di mail ricevute da Seduction.net, le "nostre donne" sono all’incirca un terzo dei lettori di Seduction.net.
Le seduttrici in attesa della Confidential sono un centinaio. Attendono pazientemente da anni. Molte si sono stancate di aspettare e ce lo hanno comunicato: ne hanno tutte le ragioni. Altre rinunceranno perché la Confidential non potrà iniziare prima di una “ristrutturazione” della Scuola della Seduzione, che attualmente non è in grado di soddisfare tutte le richieste. Forse dovranno aspettare il 2012, forse le calende greche, nessuno lo sa, neppure il maestro.

Ma prima della Confidential potrebbero ricominciare i corsi in classe per le seduttrici. I corsi in classe per le seduttrici furono interrotti alcuni anni fa per difficoltà logistiche ed organizzative nonché mancanza di tempo disponibile. Erano ben piaciuti alle seduttrici che vi hanno partecipato e che sono ritornate anche nei corsi successivi. Il target era composto da ragazze trentenni professioniste, la metà di queste erano proprio le belle trentenni italiane. Assenti le studentesse, purtroppo, forse per problemi di “budget studentesco”. Ma se ripartiremo con la “seduzione donna” sarà previsto lo “sconto studentessa” in linea con la filosofia di Seduction.net: le quote di partecipazione a qualsiasi iniziativa hanno un “prezzo politico” e non economico. Caro o regalato che sia è sempre un prezzo politico.

Ora i seduttori maschi si domandano: “Che problemi di seduzione può avere in Italia una bella trentenne professionista?”.
La motivazione delle donne era diversa dalla motivazione dei seduttori che frequentano i corsi di Seduction.net. Volevano 1) “riconquistare un partner” o 2) “legare” un partner già acquisito che non si voleva “impegnare” ma era disponibile solo saltuariamente.

Le donne tra i 25 ed i 30 anni diventano più concrete, la smettono di cazzeggiare e di vaneggiare, vanno alla ricerca dei "risultati", ragionano per obiettivi e si avvicinano alla forma mentis maschile. Ovviamente l'obiettivo della donna è diverso da quello del Don Giovanni. Non è "one night stand" ma è la relazione costruttiva. Per come la natura le ha programmate così deve essere.

Il problema della seduzione femminile è che quando le donne “sbroccano” costa una gran fatica “riprogrammarle” su “avanti il prossimo”. Anche se l’“avanti il prossimo” da noi è abbastanza facile (perché di prossimi disponibili “su chiamata” ce ne sono sempre alcune decine), quando le donne sbroccano per il comune mortale di turno costui diventa il loro dio e il seduttore neppure lo vedono. Questo è il problema nella seduzione delle donne. Le donne ci mettono più tempo dei maschi a sbroccare ma anche a gettare le brocca nella spazzatura. Vogliono “riparare”. Le brocche rotte non si riparano perché le brocche riparate si romperanno di nuovo, meglio gettarle, come fanno i seduttori.

Non si risolve la seduzione femminile con i manuali che propongono sui siti che imitano Seduction.net. Se Seduction.net fosse un qualunque sito di seduzione "money money", avrebbe “venduto” già da alcuni anni centinaia di Confidential ("good business"). Bastava scrivere i soliti luoghi comuni, scopiazzandoli anche dai manuali di seduzione, e vendere un ebook.

Se la lista d’attesa si allunga è perché Seduction.net non può, come fanno tutti, "vendere” aria fritta on line. Ci vuole molto tempo disponibile e grande impegno per trasmettere in parole scritte le soluzioni inedite, provate e collaudate, e farle penetrare efficacemente nelle menti delle donne.
Nel frattempo le donne continueranno a leggere Seduction.net. Per spiarci ed imparare a manipolarci sempre più efficacemente.

Le donne affilano le loro spade su Seduction.net per colpire meglio i seduttori.
Mission impossibile! Con La seduzione dei servizi segreti vinciamo sempre noi.



Carlo consiglia la Newsletter TOP SECRET sulla seduzione. Chi, come, dove e quando sedurre: tutto quello che bisogna sapere, e che nessun altro al mondo vi può dire.



(Lunedì 2 Maggio 2011)


Home Copertine      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

scrivimi.gif
© testi & foto: Seduction Magazine - tutti i diritti riservati - copyright © 1997-2021.
Sito CSTR srl    Riproduzione vietata.     Help