Seduction.NET

Lettera motivazionale

Non siamo tutti uguali

Per migliorarsi bisogna sfatare le credenze dei mortali



© Non siamo tutti uguali. Un tipo di seduttore senior che attrae le ventenni. I GS sanno chi, dove e come


da: max[--] [--]@gmail.com>
a: Carlo Della Torre
data: 13 marzo 2013 11:14
oggetto: Richiesta adesione
proveniente da: gmail.com
firmato da: gmail.com
: Importante principalmente a causa delle parole contenute nel messaggio.

Gent sig della Torre.

Mi chiamo [nome] [cognome] di Roma. Ci siamo sentiti anzi scontrati, più volte per discrepanze sulle polacche o sulle straniere.

Discrepanze che però non hanno avuto, almeno da parte mia, nessuna acrimonia nei suoi confronti, anzi io essendo una persona schietta, la apprezzo per il modo in cui esprime le sue opinioni senza peli sulla lingua.

Venendo al sodo le espongo il mio problema, ho 4[-] anni e sono sposato, senza figli, con una ragazza polacca, tuttavia, per dirla come stanno le cose, non riesco a mettere a tacere il mio spirito da seduttore. Il mio target sono soprattutto le straniere, soprattutto sono sempre andato forte con le turiste a Piazza di Spagna.

Mi consideri pure un pappagallo, forse lo sono, ma chi se ne frega visto che ho avuto risultati se non stratosferici sicuramente lusinghieri. Pensi che appunto mia moglie l'ho conosciuta li mentre era in vacanza con un’amica.

Inoltre il "pappagallaggio" mi ha dato la possibilità di affinare le lingue cose che mi è servita anche per il mio lavoro attuale. Parlo inglese tedesco e russo e me la cavicchio con olandese e spagnolo. Ho, inoltre, anche vissuto all'estero in Olanda e Repubblica Ceca.

Ho sempre avuto invece risultati pessimi con le italiane. La loro mentalità non si confà alla mia, ma mi va bene cosi. Loro da una parte e io dall'altra.

La scorsa estate a Roma ho sedotto una tedesca di 28 anni e una lituana di 32... con le quali sono ancora in contatto. Naturalmente con moglie in vacanza.
Qualora voglia accettarmi nella sua scuola di seduzione ne sarei felice... mi piacerebbe affinare le mie tecniche soprattutto con il mio "target" preferito, cioè tedesche e ragazze dell'Est .

Sono alto 1,8[-] cm peso proporzionato pratico arti marziali, non sono affatto ricercato nel vestire sono molto "basic" anzi, quindi mi distacco del tutto dall'immagine di italiano "medio.

Ho ascendenze montenegrine da parte di madre anzi. Allego due foto e poi lei mi darà un giudizio spero il più possibile schietto e disincantato sul mio aspetto in termini di "seduzione".

Ringraziandola per l'attenzione che mi ha voluto gentilmente concedere.

M.[cognome]


Caro pappagallo, “reo confesso”!

Innanzitutto dopo aver letto la tua dichiarazione (”scontrati, più volte per discrepanze sulle polacche o sulle straniere”) ho cercato la e-mail del presunto “scontro”. Non posso aprire tutte le e-mail e molte mi sfuggono. Posso comunque rintracciarle tutte con l’ottimo servizio Gmail.
Ne ho trovata solo una di e-mail che non era mai stata letta e ovviamente non ha mai ricevuto una risposta. Se ne hai inviate altre da altri indirizzi me le dovresti segnalare.
Questa ora la devo considerare come parte integrante della lettera motivazionale perché può aiutare a capire di che tipo di seduttore si tratti.

Eccola, leggiamola:

da: max[--][--]@gmail.com>
a: carlo@seduction.net
data: 18 dicembre 2012 19:29
oggetto: A proposito di bestialità....
proveniente da: gmail.com
firmato da: gmail.com
: Importante principalmente a causa delle parole contenute nel messaggio.

Mi riferisco alla sua ultima risposta ad una missiva inviatale da una donna italiana, in cui quest'ultima riporta delle vessazioni (presunte) subite dal suo "fidanzato" ad opera di una misteriosa arpia polacca.

Lei da questo racconto (tra l'altro tutto da verificare), parte con delle odiose generalizzazioni razziste nei confronti di tutte le donne polacche per lo citando addirittura l'ex pontefice che a suo dire avrebbe fatto venire qui, milioni di polacche sfruttatrici.

Cita poi le donne polacche come le più sfruttatrici e le più facili...

Essendo io sposato con una polacca, cosiccome tanti miei amici e, di conseguenza, recandomi li quasi annualmente, non ho mai e ripeto mai ravvisato nel carattere delle donne polacche alcuna delle caratteristiche di cui lei parla. Che siano intraprendenti è vero... difatti questo è solo uno dei motivi per i quali il PIL della Polonia è in crescita mentre quello del Bel Paese ove tutti si sentono superiori a tutti, si trova ancora in picchiata ed è destinato a restarci per anni ahimè... Li studiano per crearsi una posizione e lavorano seriamente. Qui vanno all'università a pompare aria e sognano uno che le mantiene. Non tutte è chiaro.

Continui ad elogiare le italiane se vuole, abituate a farsi servire, con la pelle baciata dal sole, e ignoranti come capre. Avessero almeno la metà dell'intraprendenza delle donne polacche e della loro educazione. E per intraprendenza intendo non la zoccolagine che abbonda nelle nostre connazionali, ma il senso buono del termine. In Polonia (non so ancora per quando) la gente ti saluta per strada anche se non ti conosce, Le ragazze pur se belle sono modeste e mi creda, tranne nel caso delle professioniste, tutt'altro che disposte alla "one night stand".

Poi se la prende con i vecchi puttanieri… ma scusi lei, almeno dalle foto non mi pare di primo pelo. Ad occhio e croce diciamo che abbiamo superato la cinquantina. E ancora, a suo dire, seduce le ventenni. Ma il modesto dubbio che magari ad una ventenne lei possa far ribrezzo (come io del resto che di anni ne ho 44) non le è mai venuto? O che se ci sta con lei magari non è proprio attrazione fisica? No perché io fossi in lei un pensiero in tal senso lo farei.

Comunque non entro in merito... ognuno fa quello che vuole e se sta bene a loro, buona camicia a tutti.

Tuttavia penso (io al posto suo lo farei), che quanto ha scritto meriti se non altro un errata corrige e una scusa verso tutte le donne polacche oneste lavoratrici che nel nostro paese sgobbano, silenziosamente oppure mandano avanti una famiglia e, oltretutto debbono anche esser preda di pregiudizi oggi nel 2012 dovrebbero essere digeriti e superati.

Colgo l'occasioni per augurarle il meglio per le imminenti festività.

Saluti,
M.[iniziale cognome]


Domanda sospesa, in votazione GS

Allora analizziamole entrambe.

Cominciamo dalle polacche. Come ho già scritto la mia migliore “trombamica” è polacca, ed è una ragazza per la quale nutro grande stima. Però io pubblico le lettere che dalle indagini mi risultano abbastanza veritiere, provenienti da indirizzi identificativi, “al di sopra di ogni ragionevole dubbio”, sia che siano pro o contro le straniere, sia che siano pro o contro le italiane. Un prodotto giornalistico deve ospitare tutte le opinioni. Infatti pubblico anche questa e-mail contro le italiane, e pro polacche, ed anche contro di me e di noi. Non credo di non essere imparziale.

Che a me in generale non piacciano le polacche, sottolineo in generale, non mi impedisce di pubblicare opinioni diverse purché siano ben argomentate, soprattutto se provenienti dalle nostre connazionali, come mi hanno richiesto i GS.

Ma c’è gente che se la prende come un’offesa personale. E sugli italiani italioti contro i quali sparo a zero che dovremmo dire? Che io sono un italiano traditore del mio popolo? Oppure che ci sono italiani e italioti? Potrebbe succedere la stessa cosa sulle polacche. Forse ci sono le polacche e le “pollacche”, quelle in cerca del pollo.
Le polacche non sono il tuo vero problema. Sono la facciata del problema. Si nota, dietro le polacche, una certa invidia e un certo astio verso di me e verso la nostra comunità, composta da seduttori junior e seduttori senior, alcuni amanti delle italiane ed altri amanti delle straniere.

L’invidia fa male alla salute e alla seduzione. Eccola: ”E ancora, a suo dire, seduce le ventenni. Ma il modesto dubbio che magari ad una ventenne lei possa far ribrezzo (come io del resto che di anni ne ho 4[-]) non le è mai venuto? O che se ci sta con lei magari non è proprio attrazione fisica? No perché io fossi in lei un pensiero in tal senso lo farei.

Se dovessi leggere il report di stamattina sul Forum riservato sulla seduzione di una bellissima appena ventenne rischieresti di suicidarti per l’invidia!
Si tratta di seduzione completa e immediata, documentata e comprovata, esclusivamente per attrazione a prima vista, controllata dai vari nostri test segreti ed inconfutabili.

Il problema sorge. Se dovessi passare all'abbonamento GS (come fan quasi tutti prima o poi) e leggere questo report probativo, oppure altri precedenti, che reazione avresti? Questo è un punto molto importante. Entreresti in conflitto con tutta la comunità? Dover credere all’evidenza dei fatti sarebbe devastante?

Il Cavaliere Marco Fusi sostiene che il 99% degli uomini oltre i 40 fanno schifo alle ventenni. Come tu stesso affermi: ”lei possa far ribrezzo (come io del resto che di anni ne ho 4[-])”. Con quest’affermazione si evince la credenza che siamo tutti uguali. Con la credenza che siamo tutti uguali non si può credere che si possa diventare meglio degli altri. Non si può credere che esiste un 1% che seduce oltre ogni credenza di uguaglianza. Allora qual è lo scopo di entrare nella nostra comunità? Sorge il dubbio.

Il pappagallismo non è un problema. Si può diventare seduttore da pappagallo pentito. Bisogna abbandonare l’usanza dei cento pali in fronte per sedurre una mezza gnocca. Bisogna sedurre a colpo sicuro, che significa quando mi muovo faccio centro, nove volte su dieci. Se non vado a colpo sicuro non mi smuovo. Questo si può fare, diventando un seduttore.

Un altro “problemino” di conflitto interno emerge quando si fa una strenua difesa delle polacche, in quanto “sposato con una polacca”, ma poi si afferma ”non riesco a mettere a tacere il mio spirito da seduttore”. S’intuisce che la suddetta moglie non sia primo pelo e si vorrebbero sedurre le giovincelle, alle quali si nota di far ribrezzo. Da qui l’invidia. C’è un po’ di “disagio” in queste e-mail.

D’altro canto devo anche costatare che la domanda è corretta e ci sono anche delle foto allegate. Manca solamente il documento d’identità e la dichiarazione di segretezza.

Poiché il problema principale dell’accettazione di questa domanda è il rischio d’interazione conflittuale o devastante con i GS (rifiutare un’eventuale richiesta di passaggio sarebbe più imbarazzante), in questo caso incarico i GS della accettazione della domanda di adesione.

Chi vorrà votare, entro 7 giorni da oggi, lo potrà fare pubblicamente nella sezione “Comunicazioni al pubblico” del Forum in chiaro, motivando anche la propria decisione, cosi potrai leggere le valutazioni dei colleghi eventuali e futuri, con i quali dovresti interagire. Se fossi accettato dai GS votanti saresti accettato anche da me. Se non fossi accettato potrei accettarti al primo livello TOP SECRET ma stabilendo sin da ora che non potrai entrare in comunità GS. Sempre che ti vadani bene queste condizioni.

Buona seduzione, sempre e in ogni caso…

Carlo

Ps. Il look non corrisponde al look del seduttore GS ma se ti rende va bene così. L’espressione, dalle foto, è triste, tetra, “scoglionata”, inespressiva, non comunicativa. Da comune mortale, se devo essere sincero, senza voler assolutamente offendere bensì come mi è stato esplicitamente richiesto. Non è da seduttore. Ma se i risultati pur ci sono e sono soddisfacenti non c’è alcun bisogno di cambiare.



Carlo consiglia la Newsletter TOP SECRET sulla seduzione. Chi, come, dove e quando sedurre: tutto quello che bisogna sapere, e che nessun altro al mondo vi può dire.



(Martedì 2 Aprile 2013)


Home Università della seduzione      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

scrivimi.gif
© testi & foto: Seduction Magazine - tutti i diritti riservati - copyright © 1997-2017.
Sito CSTR srl    Riproduzione vietata.     Help