Seduction.NET

Home Copertine      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra


Sulle nostre foto esclusive

Richard Gere

Da gigolò a clochad, Richard Gere seduttore per sempre



© Seduction.net. Clicca per ingrandire


E’ stata un'emozione che mi ha dato la carica, fotografare Richard Gere e sentirne l’energia contagiosa della seduzione. Gli abbonati GS conoscono tutti i dettagli dal Forum riservato e il perché del look di Richard Gere.

L'energia della seduzione che emana Richard Gere non viene solo dalla bellezza e neppure dall’”effetto star” (vicino a Sylvester Stallone non si sente nulla).
La seduzione di Richard Gere viene dalla mente, dalla profondità e dalla saggezza.

Le star di Hollywood sono tutte un po’ fuori dei testa. Troppa fama e troppi soldi in poco tempo, quando si parte da zero, danno alla testa. E poi c'é il lavoro sul set che è molto stressante e brucia la testa.
Robert De Niro è un po' maniaco sessuale, Al Pacino è aggressivo e intollerante, Sylvester Stallone è un puttaniere seriale, Brad Pitt è aggressivo e volgare, Tom Cruise è il testimonial di Scientology, che è la setta che sfrutta e riduce in schiavitù i soggetti più deboli, Leonardo Di Caprio è uno zero in seduzione, George Clooney non si è mai capito se è una star di Hollywood oppure un bluff inventato dalle riviste di gossip e dalle lobby del caffè!

Richard Gere è un’eccezione nel mondo di Hollywood. L’unica star seduttore che unisce alla bellezza il fascino, l'attrazione, la saggezza, la profondità e la modestia. Quando gli dicono che lui è un sex symbol risponde: “Alla mia età ancora sex symbol? Fino a quando sarò un sex symbol?”.
Racconta che quando incontrò il Dalai Lama, il grande monaco buddista, che non s'interessa di cinema e non sapeva chi fosse Richard Gere, gli domandò che mestiere egli facesse. “Sono un attore” rispose Richard Gere. E il Dalai Lama disse: “Quando reciti e piangi o ridi crei una nuova realtà. Questo è il buddismo”.

Richard Gere è un buddista alla perenne ricerca della verità. Nella prima versione avevo scritto "Buddista sin da ragazzo" dichiara in tutte le interviste di non avere ancora raggiunto la verità e che la sua vita è alla ricerca continua della verità.

Ma dopo aver pubblicato ho ricevuto stanotte questa informazione dal nostro giornalista Claudio GS:
Ciao Carlo, ho letto ora l'articolo su Gere e devo darti un'informazione piuttosto importante.
5 anni fa intervistai il fondatore della "Casa del Tibet" un centro culturale sull'Appennino con annesso museo tibetano, inaugurato dal Dalai Lama.
Il fondatore che intervistai è amico personale del Dalai Lama e di Richard Gere. Nel corso dell'intervista mi disse che Gere nonostante fosse uno studioso del buddhismo da diversi decenni, da solamente 2 anni si dichiarava buddhista. Questo perché diventare buddhista è un processo mentale, spirituale, sociale ed etico incredibilmente complesso. Lo stesso Dalai Lama sconsiglia apertamente di cambiare religione, azione che potrebbe, a suo dire, comportare dei gravissimi sconvolgimenti psichici nella persona. Il fatto che Richard Gere abbia voluto impiegare così tanto tempo per arrivare ad una conversione è la prova della sua grandezza. Se molti vip hanno abbracciato il buddhismo o altre religioni "esotiche" per seguire mode o per volersi dimostrare originali a ogni costo, Gere è da sempre in cerca di verità che comportano grandi sforzi per essere raggiunte. Spero che modificherai l'articolo, perché hai scritto che è "buddhista fin da ragazzo".


Claudio ha scritto il vero mentre io sono stato frettoloso e approssimativo a definirlo "buddista fin da ragazzo", confondendo il percorso che Richard Gere stava compiendo "fin da ragazzo", e che conoscevo, con la conversione, che è una cosa molto seria. Infatti Richard Gere "fin da ragazzo" ha studiato tutte le religioni per scoprire il senso della vita e la realtà, e alla fine di questa prima tappa di ricerca ha trovato che il buddismo fosse il più vicino alla realtà delle cose e perfino alla scienza. Quindi da ragazzo non era già un buddista convertito ma diciamo... "un simpatizzante". Quanto scritto a correzione aumenta la grandezza e lo spessore del personaggio.

La bellezza di Richard Gere va oltre gli “schemi popolari”, del macho, del pompato, del tatuato, del piacione, del fighetto tutto perfetto, del manichino con l’inchino, del pinguino col bicchierino. Ma piace da impazzire a tutte le donne, e questa è la prova che gli schemi standard della bellezza maschile proposti dai media e dalla pubblicità, nella vita reale non possono competere con la bellezza special. A Roma ho sentito un commento da una coatta a una sciampista: “Questo si che me lo farebbe”! E dire che a questo tipo di ragazze dovrebbe piacere solo il tatuato ormonizzato e anabolizzato.

Ora guardate le nostre foto esclusive, solo scatto senza trucchi né manipolazioni. Questo è il vero Richard Gere come oggi veramente è.

In TIME OUT OF MIND Richard Gere interpreta la parte di un clochard per le strade di New York. E' un seduttore anche nelle vesti di un clochard.
Un Grande Seduttore come Richard Gere seduce a vita e in ogni situazione.

A trent'anni anni come un gigolò e a 65 anni come un clochard.

Perché un seduttore è come un diamante. Un seduttore è per sempre.



Carlo consiglia la Newsletter TOP SECRET sulla seduzione. Chi, come, dove e quando sedurre: tutto quello che bisogna sapere, e che nessun altro al mondo vi può dire.



(Martedì 4 Novembre 2014)


Home Copertine      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

scrivimi.gif
© testi & foto: Seduction Magazine - tutti i diritti riservati - copyright © 1997-2021.
Sito CSTR srl    Riproduzione vietata.     Help