Seduction.NET

Senior Junior

Seduzione senza età

L’età non conta. O forse si



Secondo il maestro una relazione fra un seduttore senior e una giovane appena ventenne non può durare, salvo casi particolari. Un Pigmalione si stanca presto del suo ruolo perché non è alla pari. “E dopo che racconti?”


Quest’articolo ispirato da una lettera del GS madmax, a seguito del raduno GS di venerdì scorso a Roma, lo inseriamo nella sezione “Università della Seduzione” perché tratta sul come aggirare i meccanismi che bloccano la libera seduzione senza età e degli esperimenti del maestro che vanno oltre e anche in contrasto con la sua seduzione privata. Prima di leggere l’articolo i lettori in chiaro devono sapere che il GS madmax è molto sensibile al problema della differenza d’età fra seduttore senior e giovane pulzella e interviene spesso sul tema nel nostro Forum riservato, confermando la realtà della seduzione senior vs ventenne.

da: massi[--]@yahoo.com>
rispondi a:
a: carlo@seduction.net
data: 3 ottobre 2016 12:56
oggetto: Delucidazioni sul "decondizionamento"...
proveniente da: yahoo.com
firmato da: yahoo.com
: Importante principalmente a causa delle persone che partecipano alla conversazione.

Caro Maestro,
Già immagino la tua espressione leggendo il soggetto dell'oggetto... e scusami per il gioco di parole!

Ringraziandoti per la bella serata trascorsa venerdì fra chiacchiere e risate con gli altri GS residenti a Roma, tuttavia, a seguito della nostra chiacchierata sul tema specifico mi è sorto qualche dubbio anche se, apparentemente mi era tutto chiaro in primis.

Se tu hai sentenziato che il "decondizionamento sull'età" va usato solo se intenzionati ad avere una relazione seria con la 20enne di turno (“conditio sine qua non”, la sua attrazione nei nostri confronti), dovresti gentilmente chiarirmi alcuni concetti:

Se, come mi pare di aver capito, secondo te non può esserci relazione fra una 20enne ed un senior (come ti dissi a voce, su questo posso smentirti personalmente a seguito delle mie frequentazioni sia online che dal vivo...), allora ti chiedo: a che serve il "decondizionamento"?

E ancora: se non sbaglio, anzi, correggi perentoriamente, tempo fa lessi che ti era capitato di usare questo "metodo", ma sapendo che in linea di massima sei allergico alle relazioni impegnative, a che scopo l'hai fatto se era solo per una trombata? Mi sono forse perso qualche passaggio? Ho capito male il tutto? Chissà...

Inoltre: il "decondizionamento" va usato solo con le 20enni? Voglio specificare questa cosa in quanto anche alcune 30enni, pur essendo sdoganate donne a tutti gli effetti e quindi nei confronti della società, potrebbero avere problemi a relazionarsi con un 50enne o giù di lì...
Con piacere, so che ci proponi anche la versione al maschile del tuo "metodo": purtroppo, a volte anche a noi le ragioni sociali ci creano qualche freno inibitorio... questo non deve assolutamente succedere!

A chiudere: ho percepito, ma anche qui posso sbagliarmi di grosso, una certa renitenza a illustrarci il "metodo di decondizionamento".
Ora, senza minimamente nulla a pretendere, ciò è dovuto al fatto che non sono maturi i tempi perché materia delle GS 11 e 12, oppure della GS Revolution?

Come sai, in maniera quasi definitiva, escludo viaggi di seduzione (ma solo per turismo) per motivi che poi illustrerò sul forum, e quindi, devo necessariamente concentrarmi sulla seduzione italiana, ma non solo: dovendo lavorare in un posto che ben conosci fino alla pensione, capisci bene che con le 20enni, ma forse anche con alcune 30enni al di fuori del mio lavoro, quel metodo diventa importante se non indispensabile

Mi permetto umilmente di chiederti queste cose non come tuo "vecchio" abbonato, ma soprattutto in qualità di allievo/discepolo...
...con infinita devozione!


La prefazione alla lezione anti-età del maestro

Allora madmax, ti smonto i dubbi ma non ti rivelo le tecniche di decondizionamento che tu cerchi di carpire come pillole da ingerire con un buon bicchiere di vino. Perché se ho più volte scritto che faranno parte della GS Revolution e io non sono “un renzi” che cambia le regole ogni giorno per stare a galla, perché a galla ci sto sempre con la forza della verità dell’obiettività, che facciano bene o male, la verità e l’obiettività restano le mie linee guida, a qualsiasi costo.

Regole a parte, non si tratta di un “discorso da pizzeria”, dove sparare qualche “dritta” da usare all’indomani con la donzella che s’incontra al mattino, ma è un discorso che deve avere delle premesse di base e deve essere affrontato con la conoscenza di tutti i meccanismi mentali che condizionano e quelli che decondizionano, che sono già dentro la nostra e la loro mente. Siamo tutti condizionati, maschi e femmine, ma dentro di noi abbiamo anche i germi del decondizionamento o condizionamento al contrario, che sono latenti perché nel momento la cultura propinata dai mezzi di manipolazione di massa ha un interesse a fare emergere certe credenze ed occultarne altre. Ora mi sono dilungato troppo… Comunque non credere di poter decondizionare tutte le pulzelle ma solamente di riuscire a fare il massimo umanamente possibile, ma su alcune menti deboli la cultura di massa e la tv potrebbero essere “onnipotenti”. Adesso smonto i tuoi dubbi sul mio comportamento “ambiguo” nel decondizionamento anti-età.

Mi devo allora confessare sulla mia seduzione ma certe cose le avreste dovute ben capire dai miei scritti riservati ai GS: io seduco “alle mie condizioni” e non in funzione di un risultato. A questo “condizionamento” ci sono arrivato sin dall’adolescenza quando gli amici mi dicevano “ogni lasciata è persa” e io la perdevo perché non mi interessava, e non mi voglio “decondizionare”.
Jep Gambardella nel film “La grande bellezza” ci è invece arrivato tropp tardi, a 65 anni (”La più consistente scoperta che ho fatto pochi giorni dopo aver compiuto sessantacinque anni è che non posso più perdere tempo a fare cose che non mi va di fare”), quando si è rifiutato di continuare a scoparsi la milf di turno, Orietta, interpretata da Isabella Ferrari.

E ora parliamo delle “mie condizioni”, relativamente al tema “decondizionamento anti-età”. Le mie condizioni sono che non voglio decondizionare la costei che è condizionata anti-età per una relazione (per un’avventura già sappiamo, e vi ho detto e ripetuto, che l’età non conta, bensì l’attrazione in una situazione ambientale propizia).

Allora tu mi domandi: ”tempo fa lessi che ti era capitato di usare questo "metodo", ma sapendo che in linea di massima sei allergico alle relazioni impegnative, a che scopo l'hai fatto se era solo per una trombata?”
Ripeto che per una “trombata” serve solo una forte attrazione e una situazione idonea, e in generale, salvo eccezioni, non c’è bisogno di decondizionamenti. Inoltre io non sono allergico alle relazioni se la donna è stata creata “a mia immagine e somiglianza”. Io non credo però che ci possa essere una relazione duratura e profonda con una ragazza di vent’anni, se tu ne hai più di quaranta, ma solo una relazione edonistica e superficiale. Perché non c’è scambio alla pari: tu le dai la tua esperienza ma lei non ti può dare nulla in cambio, tranne il sesso, e il sesso non basta per una relazione duratura. Lei ti da’ il sesso e tu fai il Pigmalione, dopo un po’ stanca (una tantum ok). E che le racconti dopo? Ma anche lei cosa ha in comune con te? Le situazioni che leggi nel Forum che frequenti sono probabilmente infatuazioni per amori impossibili col seduttore senior, non credo che molte ventenni ti scrivano di appaganti relazioni stabili e durature con il senior over 50.

Allora, il decondizionamento: “a che scopo l'hai fatto?”.
Ti rispondo quello che ho scritto molti anni fa ed era nella mia pubblicità cartacea prima di internet: “Seduttore e seduttologo”. Da seduttore godo la mia seduzione “alle mie condizioni”, ma poiché non tutti hanno le mie stesse condizioni, da seduttologo devo sperimentare, studiare e analizzare. La mia risposta è: “Ho testato i decondizionamenti anti-età al fine di una relazione per ragioni di sperimentazione e studio”. E non solo. Sono curioso su come funziona la mente umana secondo la nostra natura (ma anche curioso su “il tutto”). Scoprire i meccanismi della mente e della seduzione è una mia passione. Ma non ho alcun interesse a ottenere un risultato da decondizionamento anti-età perché il cambiare le credenze di una ragazza non è alle “mie condizioni”… non m’interessa... come non m’interessa una bella tipa che veste un look non attraente e mi dicono di immaginarla vestita diversamente ma io non voglio immaginare né cambiare alcuna, e “la donna” deve essere come piace a me, all’origine.

Altro tuo quesito: ”con le 20enni, ma forse anche con alcune 30enni al di fuori del mio lavoro, quel metodo diventa importante se non indispensabile”.
No. Una ragazza di venti anni e una ragazza di 30 anni non hanno la stessa metalità.

Con le trentenni non ho rilevato problemi di relazione sulla differenza d’età. Per le trentenni l’età non è un parametro, sono mature e sanno bene “quello” che vogliono, e se le attrai non ci sono problemi d’età. Eventualmente ci sono dei problemi di divergenza caratteriale perché anche loro hanno un carattere e uno stile di vita già ben “formati”. Il seduttore senior attraente che frequenta un ambiente di trentenni, che scelgono, non sa a chi dare i resti! E’ lo stesso discorso che vedi con oasi3000 che frequenta le quarantenni e non sa a chi dare i resti e deve “scappare”. Nel caso delle trentenni la seduzione va benissimo con le italiane, che a trent’anni sono più fighe che a venti anni! Il problema potrebbe essere solo l’attrazione del seduttore (look, estetica, carisma, status, affidabilità) e il frequentare il loro ambiente, cosa non facile, perché a Roma di trentenni in giro nel tempo libero se ne vedono ben poche.

Per concludere… voglio ricordarti la perenne e irrisolvibile insoddisfazione del seduttore senior, che avevo espresso a oasi3000 durante il raduno GS di venerdì scorso. Per natura il seduttore senior è attratto fisicamente dalle ventenni (antropologia/età fertile), ma con le ventenni non è in sintonia mentale come con le quarantenni, che però fisicamente non lo attraggono (antropologia/età fertile). Su questa insoddisfazione non c’è nulla da fare, tranne le eccezioni, oppure c'è il “compromesso delle trentenni”. Che in Italia è un bel compromesso!



Carlo consiglia la Newsletter TOP SECRET sulla seduzione. Chi, come, dove e quando sedurre: tutto quello che bisogna sapere, e che nessun altro al mondo vi può dire.



(Martedì 4 Ottobre 2016)


Home Università della seduzione      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

scrivimi.gif
© testi & foto: Seduction Magazine - tutti i diritti riservati - copyright © 1997-2017.
Sito CSTR srl    Riproduzione vietata.     Help