Seduction.NET

Home Copertine      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra


Referendum salvacasta

I seduttori votano NO

Articolo ad aggiornamento continuo fino al voto




Pubblicheremo ogni giorno un nuovo motivo per votare NO a RENZI. Questo articolo verrà aggiornato e integrato continuamente. Leggete ogni giorno e passate parola. Il nostro passaparola è più potente di qualunque manipolatore. Hanno tutti vinto o perso le votazioni secondo i nostri articoli anti-manipolazione.
Leggete tutti i nostri editoriali, siamo sempre arrivati primi con le nostre analisi, e le nostre previsioni si sono sempre avverate.

Poiché i nostri lettori e i GS sono ormai in maggioranza expat che hanno abbandonato il Bruttopaese, oggi parliamo del primo motivo per votare NO a RENZI. La nuova decisione renziana anti-expat ha il fine di mettere sempre più ostacoli all’espatrio, perché Renzi ha capito che troppi gli stanno scappando via, sia gli investitori, sia i giovani talenti, sia i pensionati. Il truffaldino Renzi ha provato a spararla grossa quando ha detto che l’Italia diventerà il primo paese d’Europa ma nessuno ovviamente gli ha creduto, questa era troppo grossa, tutti i ben informati già sapevano che il “Bruttopaese renziano” è l’ultimo (o il penultimo) paese d’Europa su tutti i parametri! Ne parleremo i prossimi giorni.
Oggi parliamo della nuova legge anti-expat che nessuno ha notato perché è un intreccio di due leggi. Spiegherò in parole semplici cosa potrebbe accadere agli expat.

Primo punto. E’ stata cancellata la “black list” dei paradisi fiscali perché alcuni paesi arabi che erano nella lista, potenziali investitori (che però non investiranno mai nel Bruttopaese), si sono sentiti offesi e hanno protestato con Renzi. Renzi ha deciso di cancellare la lista, non esiste più la black list dei paradisi fiscali. Ma la legge di stabilità 2016 ha previsto che i regimi fiscali di Stati o territori si considerano privilegiati laddove il livello nominale di tassazione risulti inferiore al 50% di quello applicabile in Italia. In sostanza c’è adesso una nuova black list ampliata a mezzo mondo (le tasse per la casta criminale non ci sono in molti paesi), che non si chiama più “black list” e nessun paese è paradiso fiscale (per non offendere alcuno) ma la nuova lista include molti più paesi che non sono mai stati paradisi fiscali! E include anche i paesi che collaborano con lo scambio d’informazioni!

Secondo punto. La nuova legge obbliga i comuni a informare entro sei mesi l’agenzia delle Entrate delle richieste di iscrizione all’Aire (anagrafe degli italiani residenti all’estero). In una prima fase di attuazione di questa norma, gli uffici dell’anagrafe dovranno retrodatare i controlli addirittura fino al 1° gennaio del 2010.nome.

Effetti anti-expat. Se ti trasferisci all’estero con le nuove leggi ti contestano immediatamente la residenza estera (Aire comunica subito), in mezzo mondo, e hai tu l’onere della prova che non sia una residenza fittizia, cosa molto difficile da dimostrare. Al seduttore possono contestare che scopa più in Italia che nel paese della nuova residenza, e secondo il criterio delle ”proprie relazioni personali” è residente in Italia e non all’estero. Prima di queste modifiche anti-expat, l’onere della prova che non si tratti di residenza fittizia lo aveva lo stato, tranne che nei paradisi fiscali della vecchia della “black list” nei quali l’expat aveva l’onere della prova della residenza effettiva.
Renzi vorrebbe vietare gli espatri ma il divieto diretto non lo può applicare perché ci sono le leggi europee sulla libera circolazione delle persone. Siamo sicuri che metterà sempre più ostacoli occulti. Vota NO al divieto d’espatrio.

Continua…

8 novembre
Non che l’Italia non abbia bisogno di riforme. Il paese dei criminali ha bisogno di riforme radicali e non delle “riforme” di Renzi, tutte studiate per salvare la casta criminale. Per mantenere il potere Renzi si alleerebbe anche con Totò Riina. Ricicla tutti quelli che gli servono a mantenere il potere, anche i peggiori del “genere Verdini”. Ha il complesso dello “zero man”. E’ nato “zero man”, con una forte voglia di vendetta contro la natura cattiva.

Guardate quando andava alla Ruota della Fortuna con la faccia da babbeo, che gli è rimasta anche da premier.



Il gran manipolatore con la faccia da babbeo (che ispira fiducia al popolino) le studia tutte per fregare gli italiani. Noi siamo stati i primi a parlare della sua specializzazione nel gioco delle 3 carte. Ci ha seguito il Fatto Quotidiano.

Le tecniche di manipolazione le ha copiate da Berlusconi e le ha enfatizzate. La prima mancia elettorale (esenzione tassa prima casa) è un copia&incolla di Berlusconi, che con questa sparata ci vinse le elezioni. Le mance elettorali di Renzi sono molto più costose della mancia elettorale di Berlusconi, e affossano l’economia. Le meno costose mance elettorali erano i pacchi di pasta e i buoni benzina che regalava la Democrazia Cristiana.
Tutti i parametri dell’economia italiana sono i peggiori della UE, non ci si può permettere mance costose. Ci si domanda perché i giornali e le tv non lo smascherano? In tv ha messo tutti i suoi “yes man”, e ai giornali ha fatto ben intendere: “Se mi attaccate abrogo la legge sull’editoria e chiudete tutti”. Nessun giornale lo attacca, tutti lo presentano come un grande leader. La Repubblica e il Corriere della Sera sono perfettamente allineati alle “truffe renziane”.
Renzi falsifica i conti e qui ci sono tutti gli estremi della “truffa internazionale”. Manipola i conti come a suo tempo fece la Grecia che adesso sta sul lastrico, e non è da escludere che anche noi faremo la fine della Grecia. Renzi ha sempre sparato previsioni di crescita e occupazione che si sono poi rivelati falsi. Quando i dati veri lo smentiscono spara al rialzo le future previsioni! La gente dimentica ma basta fare un controllo a ritroso sulle previsioni renziane e poi confrontarle con i dati reali.

L’ultima manipolazione dei dati è una truffa che neppure la Grecia avrebbe avuto il coraggio di congegnare. Il problema di Renzi è che ha fallito su tutto, e soprattutto nel rilancio dell’economia, e non ha i soldi per elargire le mance elettorali. Allora deve aumentare il deficit (che è una dichiarazione di fallimento) e scarica il problema alla UE che non gli lascia “battere moneta”. Da bravo giocatore delle 3 carte sfrutta il terremoto e i morti in mare come una manna dal cielo e li usa per pretendere un aumento di deficit 24 volte superiore ai costi! Il terremoto e i rifugiati valgono 0,1% e lui chiede un deficit di 2,4%. Nessuno ha mai avuto tanto coraggio e tanta faccia da culo. E con la faccia da culo che si ritrova (regalo della natura) strumentalizza le scuole fatiscenti da ristrutturare. Ma ogni stato UE ha messo in sicurezza le proprie scuole con i propri soldini, Renzi invece li vuole dalla UE, perché ha fatto crollare la nostra economia. C’è da aspettarsi che si presenti in tv con un bambino in braccio, ferito da una tegola caduta dal tetto della scuola, e lo mostri al mondo! Il bambino funziona sempre bene.

Oggi ricordiamo solo un dato sul fallimento dell’economia. Ogni giorno aggiorneremo l’articolo con nuovi dati. Siamo stati declassati ad outlook negativo. Per chi non ha dimistichezza con l’economia significa che andremo peggio e sono sconsigliati gli investimenti.

Continua… leggete ogni giorno…

14 novembre 2016
Continuiamo dalle ultime manipolazioni di Renzi dopo il “terremoto Trump”. Nei prossimi giorni torneremo a parlare della manipolazione dei dati sulla crescita e sull’occupazione.

La vittoria di Trump è stato un brutto colpo per Renzi. Aveva comprato l’endorsement di Obama dandogli in cambio i nostri soldati sul Baltico e a Mosul, un copia&incolla di Berlusconi che comprò la pacca sulla spalla da Obama in cambio dei soldati in Afghanistan. Aveva anche appoggiato apertamente Hillary Clinton su ordine di Obama.
La vittoria di Trump lo mette ora in seria difficoltà. Renzi si sta barcamenando per non essere sbattuto fuori da Trump (nessuno lo scrive ma si sa che tutti i premier italiani devono essere sdoganati USA). Adesso il grande giocatore delle tre carte sta cercando di far sparire la carta Obama&Hillary e di far comparire la carta Renzi come il nuovo Trump italiano anti-establishment!. Non ha vergogna con la faccia da culo che si ritrova! Non ci si può credere, siamo oltre i limiti della più sporca manipolazione, oltre i limiti del più truffaldino gioco delle tre carte! Ma Renzi deve ricordarsi che Trump aveva dichiarato: in un'intervista a La Stampa. "Renzi appoggia Hillary? Lui non lo conosco neppure, non mi importa, è irrilevante".

Renzi prima della vittoria di Trump aveva attaccato Junker e la UE. Adesso il giocatore Renzi annaspa e mentre si arruffiana Trump, con “nazionale” cerchiobottismo, applaude Junker!
Questo tipo di uomini sono lo schifo dell'umanità.

Continua... leggete ogni giorno e passate parola

15 novembre 2016
Oggi informiamo gli expat delle manipolazioni e le bugie di Renzi sulla sua riforma salva casta (referendum). Renzi detesta gli expat perché sfuggono al suo controllo e non pagano il pizzo (tasse) alla sua casta criminale. Se potesse vieterebbe l’espatrio ma fino al divieto non può arrivare, è contro il principio europeo della libera circolazione delle persone. Non potendo fare altro prova a manipolarvi anche quando siete espatriati.

Cari expat se vi siete iscritti all’Aire (l’associazione per tenere sotto controllo gli italiani all’estero) avete ricevuto una lettera nella quale Renzi vi incita a votare “Si”. Renzi ha ordinato al lustrascarpe Alfano di dargli tutti i vostri indirizzi per fare la sua propaganda impedendo all’opposizione di fare altrettanto! Renzi ha sospeso la democrazia per indurvi a votare la riforma salvacasta. Votate in massa “NO”, dategli la risposta che si merita, non vi fate manipolare da una faccia da culo come questo.

Il Fatto quotidiano ci agevola il lavoro anti-manipolazione perché ha fatto l’elenco delle bugie che Renzi vi ha inviato. Leggetelo e votate “NO” al manipolatore truffaldino.

Continua... leggete ogni giorno e passate parola

17 novembre 2016
L’articolo I seduttori votano NO è l’articolo più letto della storia di Seduction.net! Mentre contemplo le statistiche mi crogiolo piacevolmente.

Se continua così vinceremo e manderemo a casa il Renzi manipolatore. I seduttori sono una forza che la casta criminale comincia a temere. Nessuno ci può comprare, per questo ci temono. La manipolazione e le menzogne sono comportamenti che fanno incazzare i seduttori. Abbiamo combattuto il bugiardo manipolatore Berlusconi come adesso combattiamo il più bugiardo e più manipolatore Renzi. Più bugiardo e più manipolatore perché questo trucca i numeri e le statistiche, mentre il Berlusca sparava delle cazzaronate comiche, tipo la figlia di Mubarak e i ristoranti pieni senza crisi. Se ci fosse il reato di “truffa politica”, in un paese serio, il Renzi sarebbe arrestato in flagranza.

Noi combattiamo la casta criminale da oltre dieci anni, ancor prima del M5S, e non permetteremo che qualche politico della casta si avvantaggi delle nostra vittoria del NO a Renzi. Devono andare tutti a casa “a pane e acqua”, quelli che hanno sostenuto la casta criminale (renziani e non), qualsiasi incarico abbiano ricoperto, giornalisti compresi. I corrotti tutti in carcere, ma che sia “duro e puro”.

La nostra vittoria del NO si gioca anche sul voto all’estero. Ma anche se tutti gli expat votassero NO, rischiamo comunque che i voti siano truccati con i soliti sistemi della casta criminale. Questo non è un paese serio, questa è una repubblica delle banane. Dobbiamo aumentare i NO nei voti in patria per far vincere il NO anche con il voto all’estero truccato. Passate parola a tutti i vostri contatti.

Renzi sa bene che sta vacillando e adesso si gioca in extremis la carta truccata dell’anti-Europa e anti-casta, per rubare voti a M5S. La manipolazione di Renzi non ha limiti, questa faccia da culo è senza vergogna, questo non ha il senso della vergogna. Il salvacasta Renzi ha capito che sta arrivando l’inizio della sua fine e si sta arrabattando a destra e a manca per trasformarsi (a parole) in anti-Europa e anti-casta! La trovata ridicola di togliere la bandiera europea ne è la dimostrazione lampante.

Ma il conflitto Renzi-UE è tutto finto, è il gioco delle parti. La UE in realtà sostiene Renzi perché teme l’effetto anti sistema del ciclone Trump, che potrebbe far saltare tutti i tavoli e tutte le poltrone. Renzi è il difensore del sistema e della casta e la UE teme la sua caduta. Tutta la manfrina del bilancio e di conti sballati (perché Renzi ha affossato l’economia/il paese che cresce meno nell’Unione) serve per dare a Renzi la possibilità di atteggiarsi anti-Europa e fargli racimolare “voti freschi”.
Ecco:

1) la UE accetta lo sforamento di bilancio dell’Italia fino a dopo il referendum ma Renzi fa finta di niente!

2) In mancanza di “riforme” (leggi pro renzi) la procedura d’infrazione è rimandata a dopo il referendum!
Più chiaro di così non poteva essere.

La finta anti-Europa potrebbe essere la sua ultima carta. Ma con questo non si può mai sapere cosa può tirar fuori dal cappello da illusionista. Potrebbe perfino inventarsi un "mancione elettorale" last minute.

Abbattiamo il manipolatore salvacasta criminale, passate parola, mostriamo la nostra forza.

Continuiamo con gli aggiornamenti fino al giorno del voto...


21 novembre 2016

Questo articolo del Fatto Quotidiano sintetizza bene i "successi" di Renzi

I dati sulla disoccupazione sono truccati. Per Renzi sono considerati occupati i lavoratori che hanno lavorato un’ora a settimana con i voucher da 10 euro! E non sono disoccupati quelli che hanno rinunciato a cercare un lavoro.
Il gioco delle tre carte funziona in ogni situazione. Intanto il divario sulla disoccupazione in rapporto agli altri paesi dell’Unione è aumentato dell’ +1%. I segni + Renzi li prende solo quando saliamo in classifica nei parametri negativi. Bravo! Ma gli over 50 sono più occupati! Quindi un + in un dato positivo? No. Solamente perché devono ritardare l’età della pensione, non per Renzi.

Gli investimenti stranieri sui quali Renzi conta e decanta non si vedono. Gli investitori hanno dato picche. Ma perché un investitore dovrebbe investire nel Bruttopaese della mafia, della corruzione, del pizzo alla casta criminale (denominato tasse) e della burocrazia quando c’è tutto il mondo che spiana il tappeto rosso. Siamo “al 50esimo posto nel mondo per facilità di avviare e gestire un’impresa. Nel 2016 la Penisola era salita in 44esima posizione dalla 56esima del 2015, poi è nuovamente scivolata verso il basso. Renzi puntava al 15esimo posto, che resta decisamente lontano”.
Investimenti nisba, solo disinvestimenti, fuga&fica all’estero!

in Italia per corruzione nessuno va in galera e nessuno restituisce i soldi. Ma il medio imprenditore straniero senza agganci con la casta criminale e che non fa parte della associazione per delinquere di stampo politico andrebbe dritto in galera. Non gli conviene sfruttare la corruzione per trarne vantaggio. Perché l’impunità è garantita solo per le grandi opere, tutte appannaggio delle mafie in associazione con la casta criminale. O rubi tanto e sei impunito, o se rubi poco vai in galera. Voi leggete ogni giorno sui giornali che i corrotti vengono arrestati. Non è vero! In carcere ci andrà mai nessuno. L’impunità è garantita, e Renzi non ha fatto alcuna legge per contrastare la grande corruzione. Ecco perché Renzi vuole fare le grandi opere (ponte sullo stretto, olimpiadi etc.) che servono a sostenere le mafie e la casta criminale, che altrimenti gli darebbero un calcio nel culo. Quando dice che bisogna punire i ladri e non fermare le grandi opere, lui sa bene che i ladri da lui sostenuti resterebbero impuniti. Le leggi sono tutte a protezione della casta criminale da lui rappresentata. Siamo campioni nella grande corruzione: nel rapporto rapporto Trasparency 2015 eravamo secondi sul podio dopo la Bulgaria. Nel 2016 saremo i primi in Europa, dopo gli ultimi fatti di grande corruzione, e anche ai primi posti nel mondo. Un grande successo di Renzi.

La slide che Renzi mai mostrerà: la crescita decantata e promessa da Renzi non arriva. La crescita va misurata in confronto agli altri paesi dell’Unione quindi lo 0,8 o 0,9 non conta in assoluto. Inoltre bisogna tener presente che senza il Q.E di Draghi che acquista i nostri titoli pubblici per non farci crollare, e senza l’euro debole, la nostra crescita avrebeb avuto il segno meno. Quando i tedeschi cacceranno via Draghi la crescita sarà negativa. Quest’anno siamo i penultimi dopo la Lettonia (base annua terzo trimestre) ma secondo la Commissione europea nel 2018 saremo i vincitori dell’ultimo posto. Questo sarà un altro record di Renzi se non lo cacciamo via prima. Primi nella corruzione ultimi nella crescita!

Continua... leggete ogni giorno e passate parola

22 novembre 2016
Questa notizia che segue (sfuggita a molti) ha del comico, io mi sono piegato dalle risate. Il giornalista ha scritto un articolo romanzato alla James Bond che fa solo ridere: il paese più corrotto d’Europa è andato a insegnare l’anti-corruzione alla Serbia!. Non ci si può credere, non ci sono limiti alla vergogna! Ma una ragione che spiega il tutto ben c’è: si fa girare qualche milione di euro e si pagano “i viaggi della gnocca” ai raccomandati. E’ mai possibile che questi 007 raccomandati da Renzi, che dovrebbero essere informati su tutto (0069 in questo caso), non sanno che le serbe sono una preda difficile? Che razza di 007 (0069) abbiamo che non sanno neppure quali sono i paesi dalla gnocca facile?

Questo piccolo danno di pagare qualche milione per i viaggi della gnocca ai raccomandati non è troppo grave. Qualche milione ai raccomandati che torneranno a casa in bianco li possiamo anche pagare.
La grande corruzione invece ammazza i poveri malati. Renzi ha prima tagliato la sanità e poi gli ha regalato una mancetta elettorale (che andrà tutta a finanziare la corruzione). Il solito sistema manipolativo che permette di sparare l’ultima notizia come un regalo. Prima ti rubo cento euro e poi te ne regalo 10 e la notizia è che ti ho regalato 10 euro.
La sanità e le grandi opere sono il più grande serbatoio di denaro corruttivo al quale attinge la casta criminale. Le grandi opere sono le ruberie più i danni indotti, ma la corruzione nella sanità dovrebbe essere equiparata a un crimine contro l’umanità, perché fa morire decine di migliaia di persone per arricchire la casta criminale sostenuta da Renzi. Infatti il Renzi non ha fatto alcuna legge che contrasti seriamente la corruzione, neppure gli passa per l’anticamera del cervello.

Ecco la situazione della corruzione nella sanità descritta da chi la conosce bene, il presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione, Raffaele Cantone.

Ed ecco gli effetti dei quali Renzi non mostrerà mai una slide:
l’aspettativa di vita dei meridionali e diminuita di 4 anni. Si è tornati al dopoguerra!

Passiamo all’attualità con l’ultima sparata di Napolitano che è un vero “napoletano”.
Napolitano è colui il quale quando era parlamentare europeo faceva la cresta del 90% sui biglietti aerei per l’Italia, una “napoletanata doc”: Questo video è stato censurato in Italia.
E’ ben comprensibile che “il napoletano” difenda Renzi e la loro casta. Ma la politicizzazione del Referendum l’ha lanciata lo stesso Renzi, poi ha capito che perdeva e ha “rimanipolato” sui contenuti, che sono comunque contenuti salva casta: infatti lo stesso Napolitano ha dichiarato “La riforma non serve a tagliare le poltrone“: E certo, nella testa del “napoletano” scatta il meno poltrone meno creste sui biglietti!

Continua… leggete ogni giorno e passate parola… mettete i vostri link a questo articolo…

23 novembre 2016
Immigrazione fuori controllo. Con Renzi è boom d’immigrati. Grazie a Renzi in tutta l’Africa Sub Sahariana si è sparsa la voce che in Italia si può entrare senza problemi e quest’anno arriveremo a 200.000 ingressi. Non ne aveva il diritto solamente chi scappa dalle guerre e dalle persecuzioni politiche? Si certo, chi scappa dalla guerra ha ben il diritto di entrare (dopo averne accertato lo status di rifugiato) ma chi arriva per sfruttare il sistema di accoglienza che arricchisce i vari “buzzi&co.”, per poi allargare la schiera degli schiavi al servizio dei caporali, non avrebbe alcun diritto a entrare. Si è sparsa la voce che noi pigliamo tutti, perché fa comodo al Renzi, per chiedere all’Europa di aprire le casse sul deficit di bilancio (perché lui non riesce a stare nei parametri), e Renzi ci fa su la cresta 24 volte i costi! La faccia da culo sa ben fare il paraculo. Batte perfino Napolitano, “il napoletano”, che fa la cresta di solo 9 volte il biglietto aereo. Ogni paese di confine ha l’obbligo di mettere in sicurezza il confine dello spazio Schengen e di permettere l’ingresso nell’area Schengen solo agli aventi diritto (primo standard per entrare nello spazio Schengen). I rifugiati, appena accertato il loro status, hanno il diritto a entrare. Chi prova a entrare senza averne diritto deve essere respinto.

Il “metodo Renzi” di fare arrivare più immigrati possibili finanziando le mafie che organizzano i viaggi della speranza (torturano, stuprano, derubano e ammazzano migliaia di esseri umani) e facendo morire in mare migliaia di uomini, donne e bambini, è un metodo CRIMINALE. Quando si accenderà il lume della ragione, Renzi dovrà essere condannato per crimini contro l’umanità, e la sua faccia da culo non lo salverà. Nessuno va all’origine del problema. Se nel paese dal quale provengono i migranti (la Libia) non c’è uno stato in grado di controllare i propri confini, e tollera e/o alimenta le mafie e i terroristi che si finanziano col traffico di esseri umani, per scaricarli nel nostro paese, allora quel paese deve essere invaso per bloccare il problema all’origine. Le guerre si fanno quando non servono e non si fanno quando potrebbero salvare decine di migliaia di vite umane.

Noi spendiamo 64 milioni a giorno per armamenti ma le nostre forze armate sono al comando dei presidenti degli Stati Uniti d’America. Renzi che ben leccava il culo ad Obama (leccate che ora gli si ritorcono contro) poteva chiedergli, magari “a pecorina”, il permesso di invadere le coste libiche al fine di neutralizzare i mercanti di schiavi. E in tal caso chi aveva diritto a rifugiarsi in Italia sarebbe stato trasportato gratis e in sicurezza dalle nostre navi, senza morti e senza finanziare i trafficanti e i terroristi, e in rispetto delle leggi europee. Lo stesso si poteva fare nei paesi attraverso i quali transitavano i migranti, ammazzando sul posto i mercanti di essere umani. Niente: a Renzi e alla casta criminale conviene la tratta degli esseri umani.

Di scuse con bla bla bla bla continuo per non intervenire contro i mercanti di schiavi se ne trovano a centinaia… i nostri politici sono ben pagati per il bla bla bla su cosa conviene a loro, i radical chic ci sguazzano nel bla bla bla.
Se al posto geografico dell’Italia ci fosse stata la Francia siamo certi che i Rafale avrebbero decollato senza il permesso di alcun Barack.
In conclusione si riconferma che il colonialismo, dati alla mano, è stato un periodo oggettivamente migliore del mondo contemporaneo funestato dai crimini contro l’umanità.

Continua fino al voto… linkate o inviate quest’articolo a tutti i vostri contatti.
Per far vincere il NO dobbiamo contrastare i brogli e le manipolazioni delle lettere truffa inviate da Renzi a tutti gli expat. Il voto all’estero vale oltre 5 punti percentuali, che fanno la differenza.

29 novembre 2016
Il Referendum si avvicina e dopo la vittoria del NO parleremo nuovamente di Seduzione anche su Seduction.net in chiaro ma adesso, a pochi giorni dal voto, dobbiamo convincere coloro che non vanno a votare a darsi una mossa e andare a votare NO alla manipolazioni di Renzi. Noi possiamo fare la differenza, fatti tutti i calcoli, possiamo spostare al minimo ventimila voti per la cacciata di Renzi (stima in difetto, fino a centomila). E col vostro passaparola potremo anche far dilagare il NO.
E’ molto significativo che Renzi dica di votare si alla riforma perché non è un voto contro Renzi. Allora lui sa bene che i cittadini non lo vogliono, e non vogliono più sentirsi prendere per il culo dalle sue manipolazioni.

Le manipolazioni di Renzi sono senza limiti. Dopo aver indossato le vesti di Trump anti-establishment (ma ovviamente non gli credono neppure le vecchiette) adesso dice che questo è un voto anti-sistema (sue parole): ha letto il nostro editoriale si è uniformato! Non sa più cosa inventarsi ma ccà nisciuno è fesso.
Sta giocando le sue ultime carte: la manipolazione del si come voto anti-casta! E le ultime mance elettorali a pioggia, ma non sa neppure dove prendere i soldi!
Divertente il Crozza che gliele ha cantate:



Sul fronte del’occupazione Renzi ha giocato il suo gioco delle tre carte. I dati sull'occupazione sono manipolati.
Il settimanale l’Espresso non è certamente un media anti-casta. Ma ecco come ha sfatato (dati alla mano) le falsificazioni di Renzi sull’occupazione:

Le nuovi assunzioni a tempo indeterminato sono state pagate in larga parte dallo Stato, e hanno riguardato soprattutto lavoratori maturi: nel 2015 grazie al Jobs Act le imprese hanno potuto assumere ottenendo sgravi fiscali da favola, foraggiati di fatto dai contribuenti, e la bolla è scoppiata appena il governo ha chiuso i rubinetti degli incentivi. «Questo Paese ha speso ad oggi circa 18 miliardi per poter permettere al presidente del Consiglio di dire che ha qualche centinaio di migliaia di occupati in più. Una spesa straordinaria, con un risultato minimo».

Il Sole 24 ORE (proprietà Confindustria pro Renzi) non ha potuto censurare i dati della crescita dell’ultimo trimestre, che come ci aspettavamo sono in calo. Ha ovviamente edulcorato l’articolo per spingere a votare si a Renzi. Ma il Centro Studi Confindustria nella rilevazione mensile ha indicato un rallentamento del pil (+0,1%). Tutto il resto dell’articolo indica dati pro Renzi.

Male la crescita, più corruzione meno occupazione, riforme pro impunità casta, riforma costituzione scritta con i piedi zozzi, ultimo paese nell’Unione su tutti i parametri. Che altro vogliamo per cacciare via questo premier truffaldino?
Passate parola, tirare fuori di casa mamma e papà, nonno e nonna, e convinceteli a votare NO a Renzi.

Continui aggiornamenti fino al voto...

1 DICEMBRE 2016
Mentre tutti i media di regime manipolano i dati anche sull’occupazione, il Fatto Quotidiano spiattella apertamente la situazione reale: a ottobre aumenta la disoccupazione, 30 mila occupati in meno!

L’ultima propaganda di Renzi è: “o si o mai”. Lui afferma che non ci saranno più occasioni di fare una riforma della costituzione. Invece se M5S vincesse le elezioni con una forte maggioranza, potrebbe fare una vera riforma strutturale, anche dimezzando il numero di parlamentari e i loro lauti stipendi. Questa riforma di Renzi è riforma salvacasta, che lui vuol far passare per una riforma anti-casta. Renzi è il re della manipolazione, Berlusconi (confuso dalle sue puttane) era un dilettante!

Un’affermazione di Renzi al Messaggero Tv, senza che nessuno gli avesse fatto la domanda: “Non è che ci siamo inventati questa riforma perché non sapevamo che fare”. Io sono sicuro, e mi ci gioco ambedue le palle, che invece si sono inventati questo aborto di riforma per fare qualcosa. Renzi, affermando il contrario, senza che nessuno lo avesse interpellato, conferma la mia convinzione: Excusatio non petita, accusatio manifesta. Per Renzi&co governare un paese da 60 milioni di abitanti è divertirsi giocando con leggi, riforme e mance elettorali. Lui è sempre lo stesso della Ruota della Fortuna, il governo è il suo giochino:





Però Renzi gioca bene, e il NO adesso è a rischio.

Secondo alcune stime il si di Renzi sta recuperando. Diamoci da fare per mandare a casa chi gioca a fare il premier.

Governare un paese da 60 milioni di abitanti è una cosa seria. Non è la Ruota della Fortuna.

Continua fino al giorno del referendum…

3 dicembre 2016
Allora domani tutti a votare un bel NO a Renzi e che lo faccia tornare a casetta con la mogliettina. Una faccia da "babbeo furbetto" come questo ha avuto comunque la soddisfazione di diventare il premier di un paese grande come l’Italia. Si è proposto come rottamatore, e non ha mentito! Ha rottamato i cittadini per salvare la casta criminale!

Volete altre due ultime motivazioni per votare NO?

1) Ecco cosa ha fatto contro i giovani in tre anni di governo.

2) Ed ecco cosa ha fatto contro la corruzione. E vuole costruire il ponte sullo stretto... avete capito tutti…

A voi le conclusioni....

Buon voto a tutti

4 dicembre 2016
Appello lastminute
A qualche amico che ha abboccato all’ultima manipolazione di Renzi (“si vota per la riforma non per me”) stamattina ho detto che è vero che si vota per la riforma, per questa riforma che Renzi ha progettato al fine di evitare per sempre le riforme radicali che penalizzerebbero la casta criminale.

Renzi ha detto che se passa il no “l'Italia si gioca 20 anni di futuro”.
Se passa il si l’Italia si gioca 20 anni di futuro, perché non si faranno più le riforme radicali contro la casta criminale e per il paese. L’Italia ha bisogno di riforme rivoluzionarie non di finte riforme che bloccano ogni vero cambiamento. Se passasse il si non ci farebbe più alcuna speranza per un vero cambiamento.

Per bocciare le finte riforme salvacasta criminale a mandare a casa Renzi, andiamo a votare NO.



Carlo consiglia la Newsletter TOP SECRET sulla seduzione. Chi, come, dove e quando sedurre: tutto quello che bisogna sapere, e che nessun altro al mondo vi può dire.



(Domenica 4 Dicembre 2016)


Home Copertine      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

scrivimi.gif
© testi & foto: Seduction Magazine - tutti i diritti riservati - copyright © 1997-2017.
Sito CSTR srl    Riproduzione vietata.     Help