Seduction.NET

Home La posta del seduttologo      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra


Carlo risponde ai GS

FAQ su Tinder

Come si è evoluta la seduzione online. Agenzie, speed date, e ora Tinder. Target e risultati



da: a.[--]@hotmail.it>
a: Carlo della Torre
data: 18 febbraio 2017 11:13
oggetto: Articolo Tinder
proveniente da: hotmail.it
: Importante principalmente a causa delle persone che partecipano alla conversazione.

Grassetti e sottolineature originale dell’autore

Ciao Carlo,
con riferimento all'articolo sul funzionamento di Tinder recentemente volevo farti qualche domanda e sapere cosa ne pensi e cosa ne pensano gli altri. Magari la discussione possiamo farla anche sul forum.

Innanzitutto, in che modo una Applicazione può sdoganare e cambiare la seduzione?
Può essere che le donne stiano cominciando a considerare ciò come socialmente accettato e quindi a darsi tramite T? In quali posti secondo te può funzionare? E per quale motivo in Italia non dovrebbe funzionare? I conti non mi tornano: ragazze da 7 minimo anche in certi posti per quale motivo dovrebbero utilizzarla?

Chi ottiene risultati in questo modo dovrebbe ottenere risultati anche nella vita reale?

Altro punto importante secondo me è che T favorisce pure l'incontro, ma poi il prosieguo sta a te. Quindi mi chiedo quale sia la sua vera forza. Se la sua vera forza sta nel numero di contatti che si possono fare, bisogna tenere in considerazione il fatto che chiunque può avere una valanga di contatti. Allora la domanda è: i risultati sono una percentuale da prefisso tel sul numero totale dei contatti? Oppure anche tramite uno schermo potrebbe esserci il know how per differenziarsi aumentando così le percentuali di successo?

Se esiste tra di noi qualcuno che ha esperienza potrebbe dare dei suggerimenti - forse non qui in chiaro?
Quanto vale secondo voi il primo contatto tramite T? Se paragonato alla vita reale può essere equiparato a conoscere una ragazza in un ambiente comune (ufficio, università, palestra...)?
Qual è la percentuale di conclusioni sul numero di contatti?

Ultimo punto è che leggendo l'articolo si ha l'idea che le ragazze conosciute su T la diano in fretta e basta. Quanto è credibile questo?


Il maestro risponde

Ciao Cassiopea, mi chiedi della seduzione online, che io detesto, ma tutto potrebbe cambiare: “never say never”. Non ho esperienza della seduzione online, mai fatto un incontro online, neppure una volta nella vita! Ti rispondo con ciò che ho analizzato sui GS che seducono anche su Tinder.

Un’applicazione per incontrarsi online (nella fattispecie Tinder) non è nulla di diverso da un qualsiasi sito d’incontro online. Dal punto di vista del metodo d’incontro sono la stessa cosa. Una volta c’erano le agenzie matrimoniale per incontrarsi “all’ultima spiaggia”. Prima dell’online io sentivo parlare degli “speed date” (non ricordo se si chiamavano così). Una volta ho accompagnato un amico all’entrata di uno di questi, ma non ho avuto lo stomaco abbastanza forte per entrare nel locale, neppure per curiosità, perché erano tutti/e alla canna del gas.

Ci sono sempre nuovi “business” che sfruttano l’insoddisfazione della gente e la solitudine del mondo moderno (che bello era il Medioevo!). Oggi va di moda un sito o un’applicazione e domani un altro sito e un’altra applicazione. Non fa la differenza Tinder o Fucker che sia.

La seduzione online è sempre più sdoganata ma tuttora non la praticano né le strafighe né i veri seduttori. Chi non ha problemi nel conoscere e sedurre nella vita reale, per l'ambiente proprizio o perché costui/ei interessa all’altro sesso, non si mette a cercare online le mai viste… “ahooo ma chi sei? E chi te conosce?”. Un po’ come molto prima di internet il grande Alberto Sordi diceva: “E che, mi metto un'estranea in casa?". Il matrimonio e la convivenza ai suoi tempi corrispondono alle relazioni brevi di oggi.
Oggi il grande Albertone avrebbe detto: “Ahooo… e che vo’ che me metto n’estranea ar letto?”.

Comunque oggi la seduzione online è sdoganata, nel senso che non la critica neppure chi la detesta, e quindi nessuno si vergogna di praticarla. In tal senso è sdoganata. Il target è quello di prima, un po’ più allargato. Alcuni GS frequentano la seduzione online e io non li biasimo. Io che la detesto, ma “never say never”. E’ sdoganata anche perché se ne parla ovunque e si ha la sensazione che la frequentino tutti/e, tipo fenomeno di costume di massa, accettato. Se “così si usa” va tutto bene. Ma non abbiamo tutti gli stessi usi.

In Italia Tinder funziona meno, io credo perché gli italiani/e sono gruppettari, escono molto e in più c’è la movida. Non mancano le occasioni d’incontro.
Forse le occasioni mancano alla ragazza del paesino, che nel gruppino non trova il carino. Questo è un target.

In altri paesi ci sono uomini meno interessanti di un italiano (siamo i meglio seduttori del mondo, gli italiani della razza superiore) e conta anche che il semplice essere uno straniero ti fa più interessante. In quei posti colei che ha voglia di nuove conoscenze interessanti le potrebbe anche cercare su Tinder, perché sul territorio non trova trippa buona.
In altri paesi (per esempio la mia attuale seconda patria) l’essere straniero penalizza quindi non credo che Tinder funzioni sul target da 8, anzi ne sono certo. Lo ha provato qui Lord Asano con risultati di livello 5, ultime spiagge, tutto confermato.

Può funzionare invece in Russia dove le donne sono meno selettive e basta essere uno straniero con uno status (nell’immaginario lo status è spesso di default). Potrebbe funzionare anche in Bangladesh, ma io non lo so!

Chi ottiene risultati in questo modo dovrebbe ottenere risultati anche nella vita reale?.
Non è certo, c’è chi seduce online perché rispetta dei parametri standard razionali ma nella vita reale non sarebbe stato scelto, e chi seduce meglio nella vita reale perché provoca un’attrazione irrazionale fuori dai parametri razionali.

Chi ha successo su Tinder, per il territorio dove si pone, o per le sue caratteristiche razionali che sono interessanti per le donne di quel territorio (fra i quali avevo citato Paganini e Russian Mamba), mi ha raccontato come funziona, ma non lo vengo certo a scrivere qui e non so neppure se abbiamo voglia di parlarne sul Forum riservato, prima che faremo le pulizie cacciando via i sospetti infedeli. Queste persone hanno successo su Tinder, anche sul target 7 e 8, perché interessano a quel tipo di donne su quel territorio. La maggioranza dei ciberseduttori non raggiunge neppure il 5, ad alcuni basta il 3!

Domanda: ”i risultati sono una percentuale da prefisso tel sul numero totale dei contatti? Oppure anche tramite uno schermo potrebbe esserci il know how per differenziarsi aumentando così le percentuali di successo?
Si, c’è il know how per differenziarsi e ci sono le caratteristiche individuali. Russian Mamba usa bene il tutto. Ma dopo Tinder mi pare che passi ad altre forme di comunicazione online.

Sul ”bisogna tenere in considerazione il fatto che chiunque può avere una valanga di contatti”. Non credo, mi pare che anche la donna ti deve scegliere con un match. Credo che il 90% dei maschi vengano scartati subito. La donna sceglie.

”Ultimo punto è che leggendo l'articolo si ha l'idea che le ragazze conosciute su T la diano in fretta e basta. Quanto è credibile questo?
Questo succede all’amico del GS che ce lo rivelato in questa e-mail. In un ambiente scandinavo e in una città di medie dimensioni. Non generalizzare su tutti i casi. Ci sono casi, situazioni, metodi diversi, e seduttori diversi. Non tutte La danno a tutti quelli conosciuti su Tinder.

Adesso cerco di interpretare il tuo problema personale.
Mi risulta che hai problemi di approccio (come molti, non sei un caso unico) e vorresti passare online per risolvere facilmente. Mi hanno riferito alcuni GS che almeno per ora punti il target 6 (in futuro migliorerai). Forse per fare più esperienza, sei un giovane apprendista e va bene.
Io credo che lo stesso target lo potresti trovare su Tinder, ovunque, ma con un po’ di know how. All'eventuale incontro nella vita reale avrai il vantaggio di aver saltato l’ostacolo del primo approccio. Però nell’incontro reale te La dovrai comunque guadagnare con la seduzione, con l’attrazione e con il fascino. Sarà più facile, perché si tratta di un target di donne meno selettive che nella vita reale. Ma qualcosa di buono e di tuo ce lo dovrai pur mettere.

Non tutte quelle col marchio Tinder hanno la garanzia "scopato o rimborsato"!

Buona seduzione on off line



Carlo consiglia la Newsletter TOP SECRET sulla seduzione. Chi, come, dove e quando sedurre: tutto quello che bisogna sapere, e che nessun altro al mondo vi può dire.



(Lunedì 20 Febbraio 2017)


Home La posta del seduttologo      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

scrivimi.gif
© testi & foto: Seduction Magazine - tutti i diritti riservati - copyright © 1997-2017.
Sito CSTR srl    Riproduzione vietata.     Help