Seduction.NET

Home Copertine      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra


Il sesso degli italiani

La nuova moda è fake-book e fake-sex

Il sesso non va più di moda. I maschi alla canna del gas


di Carlo Della Torre



da: fenzy[--]@libero.it
rispondi a:
a: carlo@seduction.net
data: 5 giugno 2017 23:47
oggetto: Situazione seduttiva in Italia
proveniente da: libero.it
firmato da: libero.it
: Importante principalmente a causa delle persone che partecipano alla conversazione.

Ciao Carlo, sono un lettore del tuo sito ormai da diversi anni e condivido gran parte di ciò che dici.
In particolare apprezzo l'onestà intellettuale di ammettere che la seduzione dipende in gran parte da fattori predeterminati e non esclusivamente dal nostro modo di comportarci, come invece vorrebbero far credere i pua.

Condivido inoltre molto spesso le tue analisi sulla società contemporanea e soprattutto sulla penosa situazione seduttiva italiana (e stendiamo un velo pietoso su discoteche, rimorchi online e altre c*zzate varie).

Con amici gestisco una piccola pagina su facebook che tratta fondamentalmente di dinamiche sociali ed estetica e che cerca di fornire alcune analisi dei rapporti interpersonali (e della nostra società in generale) che vadano al di là del perbenismo, dell'ipocrisia e del politicamente corretto in cui versiamo.

Recentemente abbiamo fatto un piccolo studio amatoriale in cui abbiamo raccolto i dati relativi al numero di partner che uomini e donne hanno in media nella vita; abbiamo cercato di inserire dei campioni il più possibile disomogenei e in parte non autoselezionati per falsare il meno possibile il sondaggio. Non è certo un sondaggio professionale ma penso se ne possano trarre ugualmente conclusioni piuttosto indicative.

I risultati, te lo dico subito, sono stati abbastanza sconcertanti, e te li allego nella mail.
Come puoi vedere il numero di partner totali è di circa 5 per un'età media di 26-27 anni ed è simile sia per gli uomini che per le donne (come giustamente dovrebbe essere visto che ogni rapporto sessuale aumenta di un punto i partner per ogni sesso), e questo lo ritengo un indizio di discreta affidabilità. Il numero leggermente più elevato di partner avuti dalle donne è giustificato dall'età media leggermente superiore del campione femminile.
A lasciare sconcertati è però come avviene la distribuzione di questi partner.
Si nota subito che circa un quarto degli uomini è a zero partner, per ogni donna che non ha mai avuto rapporti ci sono 5 uomini!

Questo ovviamente non significa che siano vergini, perché lo studio si riferisce solo ai partner NON mercenari e noi sappiamo dall'osservatorio sulla prostituzione che circa il 50% degli uomini va a prostitute, ma il dato è ugualmente allarmante e sintomo di una situazione sessuale decisamente squilibrata.

Un altro 50% di uomini circa non ha avuto più di 5 partner sessuali, quindi, in totale, tre quarti degli uomini mediamente, se non fosse per il sesso mercenario, o non avrebbe nessun rapporto sessuale, oppure riuscirebbe a trovare una donna nuova ogni anno e mezzo se è fortunato.Viceversa 1 uomo su 35 riesce a cambiare donna al massimo in un mese e mezzo.

Naturalmente questo sondaggio non dice nulla sulla qualità delle donne, la quale (e in questo sicuramente concorderai con me) è di gran lunga più importante della quantità, ma si può supporre che certo la maggioranza degli uomini non ottenga quei numeri perché iperselettiva, ma viceversa perché iperselettive sono le loro controparti femminili, le quali, per la situazione che si è creata al giorno d'oggi, hanno uno strapotere sessuale e "la danno" (detta in modo molto crudo) sempre agli stessi uomini che, con la fame che c'è, ripiegano vergognosamente su tipe molto al di sotto del loro livello.

Curiosamente però non si parla mai di questa problematica che, a mio avviso, assume queste proporzioni solamente in Italia e qualche altro Paese occidentale. Essere selettivi è anche sacrosanto, ma vogliamo parlare della contropartita offerta dall'italiota media a giustificare questa pretenziosità? Lasciamo perdere va'.

Suppongo che se avessi condotto il sondaggio in Serbia o in Lituania avrei avuto risultati parecchio differenti.
Quando hai tempo, se ti va, mi piacerebbe molto leggere quali sono le tue considerazioni a riguardo anche se, ormai conoscendoti, penso già vagamente di sapere qual è la tua posizione.
Grazie per l'attenzione, scusa se mi sono dilungato.
Buon lavoro!
Area degli allegati


L'analisi del maestro

Il sondaggio non mi sembra statisticamente significativo, mentre sono molto significative le tue conclusioni!

Che il numero dei partner totali sia simile secondo me non ha rilevanza. Mettiamo il caso estremo di una donna che abbia avuto dieci partner sessuali (dieci uomini diversi). Ognuno dei dieci ha avuto una sola partner sessuale, la stessa donna. Nella statistica lei risulta aver avuto 10 partner mentre i 10 maschi risultano aver avuto una sola partner. Non sono un matematico ma al “conto della serva” mi sembra sia così. Poi il numero degli intervistati, se sono uguali maschi e femmine, dovrebbe alterare nuovamente il risultato dei partner. Ripeto non sono un matematico vado a naso.

Sarebbe interessante conoscere i dati per fasce d’età. Perché le donne diventano “libertine” dopo i 40 anni, mentre le “pulzelle” di oggi sono più puritane, infatti da tutti gli studi risulta che l’età del primo rapporto delle ragazze è aumentata. Di conseguenza i ragazzi si rivolgono alle Milf che ben li ricambiano. I casi di rapporti con minori sono più numerosi quando la Prof. è donna, ma ovviamente non se ne parla, le giornaliste sono tutte Milf e non hanno alcun interesse…

Sull’uno (uomo) su 35 che cambia donna ogni mese e mezzo, mi gioco le palle che si tratta della cozza buzzicona che se li fa in serie! Sono quelli “basta che respira”.
Tempo fa, durante un aperitivo nel locale “Freni e frizioni” a Roma Trastevere, un bel maschio coatto palestrato mi disse: “Non si combina più niente, il cazzo non va più di moda”! Forse aveva ragione, vanno di moda fake-book e fake-sex.
Un nostro GS, venticinquenne, mi ha detto: “I miei coetanei vanno tutti a puttane, lo possiamo dire alle ragazze? Tanto loro lo sanno. Così non se la tirerebbero perché non elemosiniamo il sesso”. (Lui sa di chi parlo). Ovviamente alla domanda naif ho riposto che loro non devono mai dire alle ragazze che vorrebbero sedurre che vanno a puttane. Elementare. Il tutti i 25enni mi ha meravigliato, io credevo che a puttane ci andassero solo gli sfigati e gli sposati, più o meno felicemente.

”Essere selettivi è anche sacrosanto, ma vogliamo parlare della contropartita offerta dall'italiota media a giustificare questa pretenziosità?” Le italiane sono le donne più fortunate del mondo! Hanno i maschi più belli e più gentili del mondo ma non si accontentano. Cosa danno in cambio?
Non avendo il dono della bellezza genetica (tranne alcune un bel viso espressivo) dovrebbero compensare con il calore umano, la simpatia, la personalità, la disponibilità. Io preferirei un’italiana da 8 ad una straniera da 9, se avesse altre doti che in un rapporto contano più di una bella statuina. La preferirei perché abbiamo la stessa lingua, la stessa storia, lo stesso modo di sentire. Se non c’è bellezza fuori né dentro, io me la tiro più di loro. Un GS riferendosi alle italiane mi disse: “Io le devo dare un cammello e lei mi dai una gallina? Non è un buon affare”.

”Suppongo che se avessi condotto il sondaggio in Serbia o in Lituania avrei avuto risultati parecchio differenti.” Forse avresti avuto risultati diversi sulla base dei loro connazionali. Ma se parliamo delle serbe sono molto selettive ma ne hanno ben donde: bellezza, temperamento, calore umano, personalità, classe. Essere selettive è un pregio, bisogna però averne il donde.

I siti del marketing della seduzione.
Ai siti che fanno il marketing della seduzione, franchising amerikani, gestiti da chi non ha mai sedotto una capra in calore, non interessa la seduzione bensì incassare i soldi dai disperati che si attaccano a tutto, illudendoli di farli diventare seduttori anche quando non hanno il minimo di “genetica della seduzione”. Le “tecniche amerikane” che vendono sono contro natura e servono solo a fare kamikazzate. La seduzione, come ho sempre scritto, è metà genetica (psicofisica) e per l’altra metà migliorabile. C’è anche chi sostiene che sia solamente genetica e non migliorabile, ma io per esperienza diretta posso confermare che è in buona parte migliorabile, se c’è un potenziale di base. Quando faccio i test e provo a sedurre contro il mio apprendimento spesso fallisco (e il test vuole dimostrare proprio questo). Quando mi adopero con la mia “seduzione appresa”, seduco. Io sono la stessa persona, due seduzioni diverse, una fallimentare e l’altra di successo, però se non c’è la base genetica la seduzione fallisce e non c’è tecnica che funziona.



Carlo consiglia la Newsletter TOP SECRET sulla seduzione. Chi, come, dove e quando sedurre: tutto quello che bisogna sapere, e che nessun altro al mondo vi può dire.



(Giovedì 29 Giugno 2017)


Home Copertine      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

scrivimi.gif
© testi & foto: Seduction Magazine - tutti i diritti riservati - copyright © 1997-2017.
Sito CSTR srl    Riproduzione vietata.     Help