Seduction.NET

Home L'anti-seduzione      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra


Il Bruttopaese

Il paese è in agonia, la seduzione soffre

Analisi da un lettore sulla degradazione umana e conferme maestro



Agli italiani non sono rimaste neppure le scarpe. La Casta Criminale "fa le scarpe" agli italiani


da: grotta[--]@yahoo.it>
rispondi a:
a: Carlo Della Torre
data: 10 luglio 2017 17:10
oggetto: SITUAZIONE
proveniente da: yahoo.it
firmato da: yahoo.it
: Importante principalmente a causa delle persone che partecipano alla conversazione.

Caro Carlo come sempre dopo aver letto le tue sagge parole, sono qui per analizzare il collasso imminente del Brutto Paese.

Purtroppo non potrò mai mettere una preferenza su qualche scheda elettorale scrivendo il tuo nome, dato che sei troppo intelligente per stare in mezzo al letamaio.

Quello che mi preoccupa non è la sola situazione italiana, ma anche quella estera, infatti girando per ambasciate e conoscendo tanti politici il marcio si annida in ogni paese, anzi in quelli dell'est è ancora peggio.

Alla casta italiana e non, i destini dei rispettivi popoli sembrano non competere. Molti mi propongono dei lavori di comunicazione ma al momento di parlare di compensi come è giusto che sia, cambiano atteggiamento. Parliamo di gente molto in alto e con le tasche gonfie del vil danaro. Molti mi rispondono che l'importante e dare visibilità, una parola amara che sa sempre di beffa.

Ma la stagnante situazione è colpa anche nostra, ci siamo riposati sugli allori e non abbiamo più fame, l'importante tanto e continuare a vivere senza problemi.
Sembra di vivere nel "Mondo Nuovo" di Huxley.
Vasco Rossi docet. Mi chiedo come un tossico dipendete diventi un modello per tanti giovani e detti legge senza colpo ferire. Se solo un quarto di quella gente avesse assaltato Montecitorio, probabilmente avremmo fatto un passo in avanti. Ma niente. Il video di Monicelli che avevi postato colpisce a morte la nostra mentalità da piccoli-borghesi.

In questo articolo l'intervista a Monicelli sulla Rivoluzione:
Rivoluzione "alla francese"
La Rivoluzione dei Seduttori
Il sistema sta implodendo. Blablabla non-stop continua
I politici e i loro soci d’affari devono stare attenti. Perché c’è un limite oltre il quale noi “sospendiamo” temporaneamente la seduzione per concentrarci sulla rivoluzione. Potremmo rispondere all’appello del grande Monicelli che ci ha criticato e svergognato perché non abbiamo mai fatto una vera rivoluzione: quella che costa “sacrifici”...


Vedo solo volgarità in giro e sono molto amareggiato non riuscendo più a intavolare un discorso con chicchessia.
Il consumismo di massa ci ha ingannati, tutti se ne sono accorti ma sembra che a nessuno importi più di tanto di essere dei meri oggetti. La scienza ci ha elevati e da scimmie siamo diventati Dei e nell'immediato futuro eugenetica e bio-meccanica faranno passi da gigante migliorandoci forse la vita, ma legandoci virtualmente a nuovi tiranni tecnologici.

Hai nominato lo zero-man Alfano, che ho conosciuto alla Farnesina e ha parlato della Russia come di un partner strategico di cui le piccole aziende italiane, strozzate da questa interminabile crisi, possono avere le chiavi di volta del loro futuro, mentre qualche mese precedente rincarava la dose sulle sanzione ai concittadini di Putin. Eccoli i padroni della classe eletta. Una donnucola come la Boschi che prima parla di sconfitta e poi inventa balle su balle pur di rimanere sulla sua comodo poltrona spendendo parole di elogio per un padre maledetto che ha messo sul lastrico la nostra gente.

Il mare è a mio avviso il termometro dell'ignoranza. Passeggio e sento discorsi degni di babbuini, una nuova generazione di famiglie con madri e padri pieni di tatuaggi, volgari ed irosi e che utilizzano un gergo volgare e poco consono alla civiltà.

Facebook ha dato la possibilità a gente che non avrebbe detto mai la sua per il basso profilo culturale di divenire moderni Petrarca, spendendo parole di elogio per se stessi e postando selfie da mentecatto.

Come si pensa di avere una famiglia ed a sedurre una donna, se poi il lavoro viene meno se non ci sono possibilità e si è sempre più strozzati da tasse e burocrazia? La gente è stufa ma si adagia e così la seduzione, caro Carlo.

Personalmente non riesco a uscire più di tanto, mi ritrovo con donne che superati i trent'anni ancora non mettono giudizio, uscire con una o cento è la stessa cosa. Non riesco a conoscerne una con cui condividere un viaggio, un'alba, un momento eterno, ma solo la solita routine da Bhoemien da quattro soldi, che tra l'altro non mi compete. Le straniere sono anche a pari demerito, cercando impossibili pretendenti in un paese alla"frutta".

I locali notturni pullulano di uomini, ragazzi anche belli e colti, molto soli che non riescono più a esprimersi.

Ho passato una notte a intervistare senza farmi vedere con il mobile a potenziali clienti ed escort, figuranti di sala etc. Il quadro è deplorevole. Non ci si ama più e la solitudine è il fulcro della vita contemporanea, anche se tutti postando le foto d’ipotetici viaggi e avventure sembrano felici e sereni.

Non so nemmeno io il perché, ma mi aggrappo con tutto il cuore a una fantastica storia giovanile con una ragazza bulgara più grande di me che avevo dimenticato. Donne che adesso hanno 40 anni, madri e femmine vere e che hanno cercato lavoro dopo il crollo del muro di Berlino in Occidente. Avevano in seno molta durezza ma anche quel piacevole romanticismo intriso di velata melanconia che mi è servito per maturare sotto tutti i punti di vista. Le nuove leve che stanno con il contagocce arrivando non sono migliori delle nostre. Il brutto paese cambia carattere a tutti e fa uscire sempre il lato peggiore.

Per adesso questo bel ricordo giovanile mi serve per andare avanti e per ritrovare l'ardore verso quel modo di sedurre che mi ha sempre contraddistinto e che sento quest'anno aver perso.


L'analisi del maestro

Caro Mario, sembra tu abbia scritto un’anteprima di un mio editoriale!

La seduzione è lo specchio del paese. In un paese in agonia la seduzione è in agonia. L’agonia è in tutti i campi: economico, qualità della vita, degrado umano, culturale. Sono atterrato nella mia attuale seconda patria e mi sembra di essere sbarcato su Marte!

Chi vive stabilmente nel Bruttopaese non se ne rende conto, perché è sceso in basso per gradi, abituandosi a ogni “step”, verso l’inferno.

Stamattina come ogni mattina ho aperto i giornali italiani online, ma stamattina, qui dalla postazione “Marte2” (“Marte2” è nell’Unione non nello spazio) mi sembra che il Bruttopaese sia già alle porte all’inferno. Appena guardi il Bruttopaese dalla postazione di un paese civile vedi la realtà che da dentro non vedi.

Le invasioni dall’Africa e gli incendi in tutto il paese sono un chiaro segnale! Tutto brucia mentre gli sciacalli della casta criminale approfittano delle disgrazie, anzi le provocano per trarne profitto. Andrebbero tutti bruciati in un grande rogo. Chissà se gli italiani un giorno…

Ricordati che mentre i giornalisti, i tecnici e i politici del sistema criminale vi prendevano per il culo, nei miei editoriali indovinavo tutte le previsioni.
Mentre i media del sistema criminale vi dicevano che tutto andava per il meglio, il profeta di sventure, scriveva Lasciate ogni speranza voi che restate.

Ma oggi voglio dare una “speranza” a chi è costretto a restare! Chi è costretto a restare si abituerà anche alla vita nell’inferno. Gli umani si abituano a tutto, al paradiso e all’inferno. Altrimenti come si potrebbe resistere all’inferno per l’eternità senza abituarcisi!

Tu scrivi: ”Sento discorsi degni di babbuini, una nuova generazione di famiglie con madri e padri pieni di tatuaggi, volgari ed irosi e che utilizzano un gergo volgare e poco consono alla civiltà.” La specie si è evoluta culturalmente nei millenni. Io credo che l’evoluzione degli italiani abbia già da qualche tempo raggiunto il suo massimo e che sia incominciata un’involuzione. Gli italiani ritorneranno a essere uomini primitivi ma in una nuova versione: senza il libero arbitrio. Se noi avessimo il potere, questi di cui tu parli, li potremmo schiavizzare, per rieducarli! Come sono adesso contribuiscono solo all’involuzione della specie. Non è colpa loro per come si sono involuti. E’ colpa di chi li ha in-voluti così, la colpa è del sistema criminale che li vuole decerebrati. Non devono pensare, devono votare in questa finta democrazia, la più grande macro-ipocrisia umana.

I mezzi di manipolazione della massa dei “nuovi primati tatuati” si avvalgono di tecniche sempre più sofisticate: messaggi subliminali, depistaggi, deviazione dell’attenzione, bombardamento mediatico, interpretazione arbitraria della realtà, illusionismo, utilizzo delle emozioni elementari. Il fine è: “Il popolo non deve pensare, deve introiettare”. Il discorso è lungo… e non è un discorso estivo.

”La solitudine è il fulcro della vita contemporanea, anche se tutti postando le foto d’ipotetici viaggi ed avventure sembrano felici e sereni.” Sotto questo aspetto ci siamo amerikanizzati: “How are you?”. “I'm at my best”. E il giorno dopo si lanciò dal decimo piano!

”Mi ritrovo con donne che superati i trent'anni ancora non mettono giudizio, uscire con una o cento è la stessa cosa”. L’omologazione “mentale” (si fa per dire) è un trend mondiale (donne e uomini). Tutto dipende da se l’omologazione sia evolutiva o involutiva. Nel Bruttopaese è tutto involutivo altrimenti uno zero-man come Alfano non potrebbe fare perfino il ministro. Stiamo parlando di un ministro degli esteri, non dell’usciere del catasto! Come ho sempre scritto: “Chi non sa fare un cazzo, fa il politico”. Renzi docet: “Chi non sa fare un cazzo, fa il politico”. Renzi forse qualcosa la sa fare: sa’ rottamare un paese. Ma forse non saprebbe fare neppure questo: facendo le cazzate random che gli passano per la testa e sparando sul mucchio gli è andata bene! Non è intervenuta la legge dell’errore, per la quale se fai cento cazzate ci prendi almeno su una. Questo bugiardo truffatore si venderebbe pure la moglie e i figli ai trafficanti di esseri umani pur di mantenere il potere. Dovrebbe essere rottamato lui, nel senso letterale della parola.

Per concludere. A Roma ho notato uno stato mentale dei romani che all’estero non noto. Sembra che quando escono da casa (movida o piccoli gruppi fa lo stesso) si aggruppano solo per “ammazzare il tempo”, non per il piacere di provare delle belle emozioni. Forse hanno la consapevolezza di un futuro peggiore sotto tutti gli aspetti (non solo economico) e “ammazzano il tempo” aspettando una reincarnazione migliore.

Ormai non ci crede quasi nessuno al futuro migliore propagandato dal Renzi, bugiardo truffatore. Lui il futuro migliore lo prepara solo per sé. Ma gliela faranno pagare cara, prima o dopo.

L’antidolorifico che fa sopravvivere quelli che restano è: aver compagni al duol scema il dolore.
Chi scappa adesso si rincarna immediatamente, senza perdere tempo ad aspettare l’altra vita!

Scappi chi può



Carlo consiglia la Newsletter TOP SECRET sulla seduzione. Chi, come, dove e quando sedurre: tutto quello che bisogna sapere, e che nessun altro al mondo vi può dire.



(Lunedì 17 Luglio 2017)


Home L'anti-seduzione      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

scrivimi.gif
© testi & foto: Seduction Magazine - tutti i diritti riservati - copyright © 1997-2017.
Sito CSTR srl    Riproduzione vietata.     Help