Seduction.NET

Home Editoriali      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra


Speciale Elezioni

Per chi vota il seduttore?

Al punto oltre le chiacchiere da campagna elettorale


di Carlo della Torre


Dritto al punto oltre le chiacchiere


E’ finalmente finito il tormentone di Sanremo che la mia anziana madre, sempre appiccicata alla tv, si è rifiutata di guardare, e alla mia domanda ha risposto “una boiata, io ho cambiato canale”.
Comunque sembra che l’abbiano guardato dieci milioni su sessanta milioni. Gli idioti sono in aumento, stanno per raggiungere la quota del 20% della popolazione.
Ho letto come ogni mattina i quotidiani nazionali online che mi hanno tormentato per interminabili giorni con i titoloni degli articoli più importanti su Sanremo (ma non so né chi ha partecipato né chi ha condotto lo spettacolo). Ricordo un articolo del Messaggero che titolava qualcosa tipo “Ultimo diventa primo”! Ho pensato che avevano invitato perfino Gesù Cristo che ha ricordato ai comuni mortali: “Gli ultimi saranno i primi”. Mah… non… so… forse Gesù non ha partecipato e sono io che non ci capisco una minchia… adesso finalmente è tutto finito.

Il prossimo tormentone sono le elezioni. Un’altra “sanremata”.
Adesso c’è la campagna elettorale con le sparate dei politicanti e il tormentone dei sondaggisti (ognuno spara il proprio).
Il 4 marzo si vota e il 5 marzo gli analisti ci tormenteranno per mesi (ognuno sparerà la propria menata). Il bla bla bla continuerà senza fine ma i fatti stanno allo zero e allo zero resteranno. Nulla è cambiato da 50 anni e probabilmente nulla cambierà mentre il bla bla bla continuerà senza vergogna. La gente dimentica i bla bla bla già sentiti e i vecchi bla bla bla se li prende come nuovi: bla bla bla “New”. Vedi Berlusconi che è ritornato col siparietto del contratto con gli italiani.

Siamo seduttori ma siamo anche cittadini che subiscono la politica nella propria vita privata. Io personalmente non riconosco il Bruttopaese come stato sovrano ma quando sono qui lo devo subire.
Veniamo alle elezioni. Tutti mi domandano per chi voto. Poiché non c’è un voto che possa salvare il Bruttopaese nel futuro che ci interessa, voterò contro chi ha devastato il paese.
Voterò contro Renzi e contro Berlusconi. Chi ci rimane? Forse il Movimento a 5 stelle.

Senza elencare le malefatte del bugiardo Renzi esperto nel gioco delle 3 carte ricordiamo la sua promessa elettorale da rottamatore nella quale aveva omesso che intendeva rottamare il paese per beneFicare tutti i suoi amici. Un peccato di omissione, omissione gravissima.

Renzi è il rottamatore del paese e il benefattore dei suoi amici e dei suoi business di famiglia (vedi anche il business della pagine gialle).

Renzi ha rottamato il paese, noi rottamiamo Renzi.

Seduction.net ha contribuito alla rottamazione di Renzi e ci siamo riusciti con successo, come avevamo contribuito con altrettanto successo alla rottamazione di Berlusconi.

Qualche parola su Berlusconi. E’ il più grande corruttore del mondo. Un genio nel suo campo. Grande comunicatore e grande manipolatore. Le spara grandi e le recita alla grande, che alla fine molti ci credono. Promette soldi e lavoro a tutti anche abbassando le tasse, che neppure Gesù Cristo (che moltiplica pani e pesci) avrebbe il coraggio di promettere.

Berlusconi ha un solo punto a favore: aumenterebbe la sicurezza combattendo la microcriminalità e l’immigrazione di tutti i criminali del mondo che non troverebbero più conveniente venire a delinquere nel Bruttopaese (e questo favorirebbe la seduzione) ma d’altro lato favorirebbe tutte le mafie nostrane e la corruzione.

Berlusconi è il candidato della mafia.

Chi è nel dubbio si deve fare un calcolo perché in queste elezioni non si può avere la botte piena e la moglie ubriaca. La domanda da porsi è questa: “Accetto l’impunità per mafia e corruzione per avere più sicurezza senza l’immigrazione dei criminali e degli stupratori?”. Un grande dubbio.

Una volta si diceva “Lega ladrona Roma non perdona”. Bossi ha lanciato la Lega in nome dell’onestà ma poi ha fatto “il sacco di Roma”. S’è rubato tutto quello che poteva. Con Salvini sembra che non si ruba, ma hanno ricandidato il Bossi ladrone.
La Lega ha in suo favore la promessa di combattere la criminalità e l’immigrazione incontrollata anche più di Berlusconi. Ha per contro l’idea folle di uscire dall’euro (anche se è solo una sparata che non succederà mai). Ma il peggio per la Lega è di essersi alleata con Berlusconi e quest’alleanza gli farà arrivare meno consenso di quanto ne avrebbe se fosse andata da sola.

Il Movimento a 5 stelle promette anche l’impossibile, come fan tutti, ma ha in suo favore che non è un partito di ladroni come gli altri. Altro punto a favore di M5S è la promessa di rottamare la casta criminale. Chissà se lo faranno?
L’ultimo scandalo dei rimborsi ha mostrato che ci sono alcuni ladri dentro l’M5S, ma va ben sottolineato che costoro hanno rubato al movimento e non al paese. Non hanno restituito la metà del loro stipendio che nelle regole M5S dovrebbe essere versato al microcredito gestito dal ministero dell’Economia. Quella decina di disonesti non hanno rubato un solo euro allo stato ma al movimento. Devono essere emarginati mentre il partito che li riciclerà diventerà ufficialmente il partito dei ladri.

M5S ha gli anticorpi e chi sbaglia viene cacciato ma essendo inesperti non hanno investigato sulle candidature prima di fare liste, e a sud si sono presi un bel po’ di infiltrati e riciclati. E c’è un’altra differenza con i partiti dei ladroni: M5S ha subito delle infiltrazioni per inesperienza, i partiti hanno intenzionalmente piazzato mafiosi e corrotti in tutte le liste da nord a sud, ben consapevoli di chi si trattava.

Per combattere il movimento a 5 stelle i partiti dicono che i “grillini” non saranno in grado di governare, appunto perché sono inesperti. Io credo che non sapranno fare di peggio di chi ha governato negli ultimi 50 anni. E’ impossibile fare di peggio mentre se si bloccassero le ruberie dei partiti saremmo tutti meno incazzati. Essere meno incazzati ci farà essere più seduttori. Non mi aspetto impossibili miracoli economici ma solo più giustizia contro ladri, mafiosi e corrotti, tutti in carcere, senza attenuanti, prescrizioni e giochini vari per l’impunità. Tutti in carcere perché non c’è la pena di morte.

Ieri qui a casa a Roma è venuta la mia donna delle pulizie. Una bella gnocca ucraina, italianizzata, sposata con italiano. Mi fa ancora le pulizie perché mi conosce da tanti anni e ormai siamo amici.
Lei non ha mai letto Seduction.net e neppure sa che esiste. Quello che mi ha detto mentre scopava (per terra) sembrava quasi Seduction.net. La donna vive a Roma e si riferisce a Roma. Vi riporto tutte le frasi che ricordo (purtroppo ho dimenticato di registrarla).
Chi parla è una comune mortale ma sembra che abbia una testa che non si lascia manipolare. Spero che ce ne siano tante, di comuni mortali lei.

Parla la comune mortale non manipolata:
”Ma perché non te ne vai da questo paese? Dai, vendi casa e vattene. Qui fa tutto schifo. Non ci sono gli autobus e quelli che prendi s’incendiano, la metro si rompe ogni giorno. Io ho paura di uscire da casa… se prendo la metro rischio che qualcuno mi lancia sotto il treno… quando posteggio la macchina rischio che m’ammazzano… devo tenermi la borsa sempre stretta perché mi possono scippare in ogni momento (ha una Michael Kors). Tanto in carcere non ci va nessuno. Chi ammazza ci resta poco in carcere, e c’ha pure la tv, se non viene assolto, e dopo un po’ di tempo gli trovano il lavoro fuori dal carcere e lo pagano pure. Se qualcuno ti entra in casa, e ti potrebbe ammazzare, non ti puoi difendere perché se gli fai male o gli spari ci vai tu in galera e gli paghi pure i danni! Non esiste al mondo, questi sono pazzi… se qualcuno entra in casa mia io devo sparare. Se lascio la mia casa di proprietà vuota e parto in vacanza al mio ritorno potrei trovarla occupata e non li posso cacciare via, e se ci mettono un minorenne ho perso la mia casa per sempre. Non ci si può credere. I politici hanno rubato tutto, non ci sono più soldi. Se uno perde il lavoro a quaranta anni non ne trova più un altro… come può vivere? Hai visto Sanremo? [non ricordava che la tv l’avevo gettata, ndm] Hanno pagato per i presentatori (non ricordo quando ha detto ma si tratta di milioni) mentre per i terremotati non ci sono i soldi … che schifo. Adesso tutti promettono soldi, mari e monti [non si tratta del Prof. Monti col loden, l’ignorante in economia, ndm] ma sono promesse impossibili. Dicono che abbasseranno le tasse e regaleranno soldi a tutti ma non hanno i soldi neppure per aggiustare un marciapiede, hanno già rubato tutto. [Uno stato ha sempre i soldi da rubare perché li trova dalle tasse, ndm]. Ci prendono in giro come se fossimo dei cretini. E quel fastidioso di Renzi che parla senza fermarsi mai e ripete sempre che lui ci ha regalato 80 euro. Parla come se ci avesse regalato mille euro. Che ci fa una famiglia con 80 euro? E hai sentito che se uno vuole andare in pensione deve chiedere un prestito alla banca? [non so di cosa parlava, non m’intendo di pensioni, ndm]. Non si vergognano di quello che dicono. Ci hanno invaso di criminali stranieri, fanno entrare tutti e ci fanno i soldi sopra. Siamo schiavi dell’Europa [non condivido perché tutti gli altri paesi UE, proprio tutti, hanno blindato i confini ma lei non lo sa perché la tv non lo dirà mai, ndm]. Roma è una città bellissima ma non si può più vivere qui. Io sto pensando di ritornare in Ucraina ma mio marito non vuole… forse lo convincerò quando andrà in pensione [il marito lavora in un’ambasciata di un paese extraeuropeo, ndm]. Tu che puoi vattene, che ci stai a fare?...

Che dire? Un consiglio da amica!

Scappi chi può qui c'è solo merda, secca...



Carlo consiglia la Newsletter TOP SECRET sulla seduzione. Chi, come, dove e quando sedurre: tutto quello che bisogna sapere, e che nessun altro al mondo vi può dire.



(Venerdì 16 Febbraio 2018)


Home Editoriali      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

scrivimi.gif
© testi & foto: Seduction Magazine - tutti i diritti riservati - copyright © 1997-2017.
Sito CSTR srl    Riproduzione vietata.     Help