Seduction.NET

Home Editoriali      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra


Devastazione totale

Il paese è fuori controllo

Ci vuole un dittatore e la pena di morte


di Carlo della Torre


Wien Graben 9 maggio. L'urlo del maestro


La Seduzione è in crisi. Mi raccontano che a Roma stanno alla canna del gas. Non sta alla canna del gas chi accontenta o chi ha rinunciato con filosofia. O chi si da al calcio!

Il paese è in involuzione in tutti i campi, la seduzione è lo specchio del paese.
Il materiale umano si è involuto. I romani sono diventati barbari mentre dall’Africa sono arrivati i nuovi barbari che s’integrano bene con gli italiani imbarbariti. Non c’è razzismo perché barbari italiani e barbari africani stanno convergendo in un unico popolo barbaro: i barbariliani.

Tutto è degradato, dalla scuola all’università, dalla sicurezza alla giustizia. La criminalità violenta è in crescita ovunque. La corruzione è ormai al primo posto al mondo (aspettiamo le nuove statistiche).
I migliori professionisti scappano all’estero, resta chi non può scappare o chi non ha i numeri per scappare.
Gli episodi di violenza e le aggressioni sono all’ordine del giorno. I magistrati, con le leggi che tutto consentono, fanno uscire dal carcere i criminali. Il duro lavoro delle forze dell’ordine è diventato inutile e costoso, se dopo aver arrestato un delinquente con dispendiosi mezzi investigativi, costui viene immediatamente liberato dal magistrato di turno per poter continuare a delinquere impunito.

Se secondo il nostro ordinamento il carcere dovrebbe essere educativo, il messaggio d’impunità è fortemente diseducativo.

Il carcere non è più un deterrente al crimine, sia perché in carcere quasi nessuno ci va, sia perché con i cavilli da azzeccagarbugli di diritto penale si è assolti anche se sicuramente colpevoli, sia per tutti i trucchi degli sconti di pena che alla fine la pena scompare, sia perché un carcere a 5 stelle non punisce neppure un ricco carcerato come Formigoni.

Come sui sistemi fiscali gli stati sono in concorrenza e chi tassa meno attira più capitali, così sono in concorrenza sulla criminalità e chi punisce di più attira meno criminalità, anzi la incita ad emigrare. Nessun assassino o stupratore andrebbe a delinquere in Arabia Saudita dove tali crimini sono puniti con la pena di morte. Nessun ladro andrebbe a rubare in Romania dove se rubi un accendino ti fai 3 anni di carcere. Dalla Romania come anche da altri paesi dove non vige l’impunità, la migrazione dei criminali viaggia verso l’Italia, il paese più buonista verso i peggiori criminali.

Mentre i migliori espatriano, il Bruttopaese resta il Belpaese per i criminali autoctoni e d’importazione. Non ha pari al mondo. Le carceri sono a da 3 a 5 stelle ma nessuno ci resta. Quando leggo che per un reato la pena è stata aumentata “fino” a 10 anni mi viene da ridere oppure mi incazzo. E’ una presa per il culo come quelle delle agenzie di viaggi con le quote “a partire da 500 euro” (che quando paghi raddoppiano) o i saldi “fino al 70 %” che poi dentro al negozio sono al 20 %. Ci prendono per il culo con il “fino a” quando nella realtà in carcere nessuno ci va, e se ci va ci resta il 10% del tempo di “fino a”, come per i saldi fino al 70 % che lo sconto vero è del 20 %. Ribelliamoci a tutte le prese per il culo. Io non ci sto.

L’eccessivo buonismo imperante ha provocato per reazione un aumento dei fautori della pena di morte. Io sono uno di questi e ho scoperto che anche alcune mie amiche sono per la pena di morte e si "riscaldano" quando ne parlano con passione. Una di loro (anche vegana), nota ad alcuni GS, mi ha detto l’altro ieri: “Non voglio pagare le tasse per mantenere in galera i peggiori criminali. Devono essere giustiziati a costo zero”. Io le ho riposto che dovremmo anche espiantare i loro organi cosi recuperiamo qualcosa. E lei ha commentato: “Gli organi di un assassino o uno stupratore sono contaminati. Va bene espiantarli ma solo per venderli ai cinesi”! Ottima idea, ho risposto. La ragazza è un opinion leader. E' interessante notare che la ragazza in questione è vegana perchè è animalista. Allora i criminali che manderebbe al patibolo forse non li considera neppure degli animali! Li considera forse bestie feroci da abbattere. Domanderò alla diretta interessata.

Io credo che a oggi i fautori del ritorno della pena di morte siano la maggioranza. Ho già scritto che farò un sondaggio e vedremo se ho ragione.

Una bestia di questa specie deve essere abbattuta senza pensarci due volte. L’ergastolo non lo farà mai perché in Italia la pena è virtuale. Comunque ci costerà da 40.000 a 140.000 euro l’anno di carcere (secondo le diverse stime). Oltre ad avere assassinato brutalmente e tagliato a pezzi una povera ragazza minorenne dobbiamo anche mantenerlo a nostre spese! Io non ci sto.

I barbari criminali li potrebbe ri-educare solamente un dittatore illuminato e non-buonista. Non si può mettere un poliziotto dietro a ogni cittadino. Gli episodi di violenza sono quotidiani, gli stupri non fanno più notizia. Bisogna punire con il pugno di ferro.

Su Roma Capitale, vetrina del paese. La sindaca Raggi ha detto che “la città è fuori controllo”. Ma non la dice tutta…
S’incendiano 50 bus all’anno, la media di uno a settimana. Vi raccontano che s’incendiano perché sono vecchi. E’ falso. Sono ritornato dal Marocco dove in alcune città i bus viaggiano rotti a pezzi ma nessuno mai si incendia. E a Roma s’incendiano anche i bus nuovi. Vi dicono il falso, che i bus s’incendiano perché sono vecchi, per non ammettere che si tratta di sabotaggi, che la città è in mano alla criminalità, e con le leggi “garantiste della criminalità”, resterà sempre in mano alla criminalità. Anche la magistratura ha chiuso gli occhi sui sabotaggi.

E le scale mobili delle stazioni metro di Roma del centro che si sono rotte da sole tutte contemporaneamente, tutte insieme negli stessi giorni, dopo venti anni? Tutte in fila una dopo l’altra e tutte in centro! Non si parla di sabotaggi ma di manutenzione. Un po’ come se tutte le Mercedes classe A si fermassero tutte dopo dieci anni, tutte lo stesso giorno, tipo il 13 maggio, e tutte insieme in centro città. Ma chi ci può credere? La manipolazione di massa ha però fatto il miracolo: ci credono pure i magistrati! O fanno finta.

S’incendiano anche i depositi di rifiuti dell'Ama, ma nessuno è stato processato. A chi conosce il mondo e non si lascia manipolare dalla tv nazionale per il popolino, è evidente, “al di sopra di ogni ragionevole dubbio”, che la città è sotto controllo e ricatto della criminalità organizzata. Ovviamente la politica e le autorità non lo ammetteranno mai. Se lo ammettessero dovrebbero approvare delle leggi speciali che contrasterebbero con le cosi dette “garanzie democratiche”, con la carta costituzionale e i “diritti umani”, tutte “cose” a garanzia dell’impunità.

Veniamo al degrado della seduzione, riflesso del degrado di un paese al baratro.

Mi è stato riferito che i coatti e le coatte fanno costume sulla tv degli idioti, mentre le trasmissioni della moglie di Costanzo, e delle altre conduttrici, cariatidi truccate ad arte con le moderne tecnologie, manipolano il popolino ignorante per farlo pensare come la pensano loro stesse (o fanno finta di). Che schifezza…

Influenzano un tipo di seduzione per il popolino con le emozioni elementari. Ma forse anche le conduttrici sono televisionarie e si fanno a loro volta influenzare dal Mulino Bianco e dalla Pasta Barilla. La seduzione basic dei mezzi di manipolazione di massa e la pericolosità percepita dei nuovi contatti di seduzione sul territorio, ostacolano la vera seduzione. Spingono invece la seduzione online che è appunto basata sulle “caratteristiche tecniche” del comune mortale e si adatta bene al “popolino basic” manipolato dalla tv. Stanno creando un mondo di cerebrolesi che è stato sempre il sogno dei politici di qualsiasi schieramento.

La seduzione televisionaria sta distruggendo la seduzione naturale. Le ragazze televisionarie sono manipolate. Poiché la maggioranza di codeste televisionarie sono incapaci, ci sarebbe anche il reato di circonvenzione d’incapace. Ma non bisogna disperare credendo che le italiane siano tutte televisionarie. La tv è guardata da una minima parte dei giovani. Facciamo un calcolo a occhio e croce. Se Sanremo (che raccoglie tutti gli idioti) è visto da 10 milioni di spettatori, in maggioranza anziani e bambini, la quota di ragazze televisionarie che guardano Sanremo è di 2,5 milioni. Controllando l’audience della moglie di Costanzo si può capire meglio quante siano le televisionarie della seduzione. Su internet leggo che la signora Costanzo ha un’audience media poco al di sopra dei 3 milioni di televisionari. Si può ipotizzare che un terzo siano maschi cerebrolesi e due terzi donne. Abbiamo un risultato di 2 milioni di televisionarie della seduzione. Dato simile alla prima analisi. Se ipotizziamo che le italiane in età fertile sono circa 10 milioni, abbiamo il risultato di circa 20% di televisionarie della seduzione. Se prendessimo per buoni questi dati non ci dovremmo preoccupare più di tanto ma piuttosto analizzare gli effetti di Instagram sulla manipolazione della seduzione di massa. Per oggi sulla seduzione mi fermo qui.

Adesso leggete della quotidiana “coincidenza” paranormale e dei superpoteri del maestro.

Divulgate e salvate i comuni mortali da tutte le manipolazioni di massa.



Carlo consiglia la Newsletter TOP SECRET sulla seduzione. Chi, come, dove e quando sedurre: tutto quello che bisogna sapere, e che nessun altro al mondo vi può dire.



(Lunedì 13 Maggio 2019)


Home Editoriali      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

scrivimi.gif
© testi & foto: Seduction Magazine - tutti i diritti riservati - copyright © 1997-2017.
Sito CSTR srl    Riproduzione vietata.     Help