Seduction.NET

Home La posta del seduttologo      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra


Carlo risponde ai lettori

La crisi dei 50 anni

Seduce di più un quarantenne o un cinquantenne?



da: andrea[--]@tiscali.it
a: carlo@seduction.net
data: 29 lug 2020, 16:38
oggetto: x LOTTOMAIL : CRISI dei 50 anni? ( ... Fwd: PARIGI è davvero la meta "ultima"...)
proveniente da: tiscali.it
firmato da: tiscali.it
sicurezza: Crittografia standard (TLS) Ulteriori informazioni

Caro Carlo,
sono un lettore del tuo sito da un po' di tempo (vedi qui sotto una mail che ti avevo scritto tempo fa), non assiduo, ma ogni tanto ci torno e lo leggo volentieri, apprezzo le tue analisi e il tuo parlare senza filtri, lucido e diretto.

Mi sembra che ultimamente sottolinei molto il fascino che i "Senior" possono avere sulle ragazze più giovani.

Mi avvicino ai 50 (mancano pochi anni, ma voleranno in un attimo) e mi hai fatto riflettere proprio su questa tematica.

Se mi immagino cinquantenne, mi vedo 50enne in ottima forma: corro ogni sera, faccio sport, non fumo, alimentazione sana, tutti i capelli sul cranio, anche se un po' brizzolati.
Questa forma intatta vuol dire anche libido intatta, ottimismo e tolleranza verso gli altri.
Poi non c'è solo la forma fisica: leggo, viaggio, la curiosità nei confronti della vita è sempre viva!

Però ho provato a farmi questa domanda, quasi un gioco, senza neanche confrontarmi con altri: perché una 30-35 enne (il mio target) dovrebbe preferire me cinquantenne a quello che era il me quarantenne?

Tanto più quando il reddito non è cresciuto di conseguenza ma è rimasto stabile (con pure alcuni periodi difficili)?
Quindi un 50enne di nessun interesse per quelle che cercano il portafogli.
Ma in fondo le venali a mia volta nemmeno le prendo in considerazione, anche se so che mi taglio fuori una grossa percentuale di tipe.

Io penso ma forse mi sbaglio che salvo eccezioni la maggior parte delle ragazze preferirebbe il me quarantenne.
E se questo è vero, la cosa generalizzando un po' si potrebbe tradurre così: passando progressivamente dai quaranta ai cinquanta, e poi oltre i cinquanta, le "probabilità" di una seduzione che vada a segno con ragazze sulla trentina nella maggior parte dei casi purtroppo tendono a diminuire.

Perché diminuiscono? Forse perché in un single di 50 anni ci trovano sempre qualcosa di "strano", di Peter Pan, cosa che le donne non apprezzano?
Forse perché immaginandosi (e forse lo immaginano istintivamente, anche se è solo per una one night), fondare una famiglia con lui, non vorrebbero dare alla progenie uno già "nonno"?
Forse perché, in una ipotetica gara a braccio di ferro o di impetuosità a letto con un trentenne, vedono il cinquantenne perdente (non sapendo che sul letto si sbagliano : )?
Forse perché comunque a trent’anni o a quaranta si era in fondo un pochino più belli, lo sguardo più impertinente, meno "affaticato" da quelle sottili rughe?

Ma forse mi sbaglio? Me lo auguro davvero, che siano solo pippe mentali!

Comunque se per caso mi risponderai, grazie mille per il tuo parere,

Buona estate,

Andrea


Il maestro risponde

Bentornato Andrea, scrivi bene su temi d’interesse generale e mi dispiace non aver pubblicato la tua vecchia analisi sulla seduzione a Parigi che hai allegato a questa lettera. Se me la confermi aggiornata a quest’anno te la pubblico.

Questa ultima tua e-mail arriva al momento giusto mentre sul Forum riservato stiamo parlando della salute e bellezza e della seduzione dei senior. Non sono pippe mentali c’è molto di vero in quello che affermi ma…

Ne parlo spesso (e dieci volte di più nell’area riservata) perché ci sono dei GS che mi seguono da quasi trenta anni (non esisteva internet solo corsi in classe e volantini pubblicitari) e dopo trenta anni sono diventati senior. Il tema è molto dibattuto.

Noi però quando parliamo della seduzione senior verso le ragazze più giovani ci riferiamo alle ventenni (20-28) non alle 35enni che consideriamo più senior di un cinquantenne. Ma se ti riferisci alla statistica delle coppie hai citato la realtà, perché la mediana della differenza d’età è di 3 anni. In genere si sono conosciuti a venti anni nel gruppo di amici, a scuola o all’università, e nel loro giro di coetanei o quasi si sono accoppiati. Alcune ragazze affermano che la differenza massima d’età non deve superare i dieci anni. Mio padre aveva undici anni più di mia madre. Questa è la vita del 99% della popolazione. Noi siamo l’1% della popolazione, come anche le donne che ci interessano.

Veniamo al punto: “Però ho provato a farmi questa domanda, quasi un gioco, senza neanche confrontarmi con altri: perché una 30-35 enne (il mio target) dovrebbe preferire me cinquantenne a quello che era il me quarantenne?”

Ti sei dato alcune risposte ovvie. Comprensibili a logica. Vediamo di analizzarle una per una e poi ti dirò la mia.

1) Su un single di 50 anni ci trovano sempre qualcosa di "strano". Certo è strano ma su una “zitella” di 35 anni c’è qualcosa di più strano perché le donne non hanno la passione a fare le playgirls fino a 35. Se è single a 35 c’è qualcosa che non va. E quanti quarantenni single, disponibili e fichi può trovare? Una ragazza russofona mi ha detto che "quelli buoni sono tutti presi". Ma ci metteva dentro anche lo status.

2) Fondare una famiglia con lui, non vorrebbero dare alla progenie uno già "nonno"? Si hai ragione questo blocco è ben attivo. Ma a 35 anni è già a rischio per figliare, e alcune desiderano solo un compagno di vita.

3) Forse perché, in una ipotetica gara a braccio di ferro o di impetuosità a letto con un trentenne, vedono il cinquantenne perdente. Non gliene può fregar di meno alle donne di “braccio di ferro” e vedi alcune strafiche che si accoppiano con mezze seghe ventenni. Il sesso col salto mortale e ricaduta infilzandoLa dietro mentre Lei si ribalta non è una priorità di tutte le donne e quando per alcune lo è scelgono un nero che sta già diventando di moda su quel target, e fra qualche anno ci spiazzerà. Alle donne piace il sesso “soft” e romantico, e a molte piace il sesso “come si usa tra donne”.

4) Forse perché comunque a trent’anni o a quaranta si era in fondo un pochino più belli, lo sguardo più impertinente, meno "affaticato" da quelle sottili rughe? Le rughe sottili sono da donna, le rughe profonde sono da macho e sono più eccitanti del viso da bamboccio. Non tutti sono più belli a 30 o 40 (lo sono la maggioranza però), io per esempio sono meglio oggi.

5) Oltre i cinquanta le "probabilità" di una seduzione che vada a segno con ragazze sulla trentina nella maggior parte dei casi purtroppo tendono a diminuire. Certamente se vai sulla popolazione generale, anche perché sei fuori dagli ambienti dei loro coetanei.

Adesso aggiungo qualche mia considerazione.

1) La seduzione sulla carta, quella con le caratteristiche tecniche come quelle che bisogna scrivere sui siti di rimorchio online (mai frequentati ma so come funziona l’iscrizione), è diversa dalla seduzione che nasce nella vita reale. Se online trovi una Porsche 911 del 2017 a 90.000 euro con 90.000 km la preferisci sicuramente a una del 2015 allo stesso prezzo e con 110.000 chilometri. Ma se le vedi tutte e due dal concessionario forse quella del 2015 sta molto meglio di quella del 2017 e la sceglierai. Un esempio tanto per capire.

2) Una cosa è la seduzione per attrazione e altra cosa è la seduzione per calcolo. Il calcolo non è solo sui soldi o lo status ma anche sul “farsi una famiglia”. Sul farsi famiglia l’attrazione, sia dei maturi sia dei giovani, gioca spesso contro. Le priorità sono l’affidabilità, il lavoro e un carattere “mansueto”. Alcune donne guardano all’attrazione per poi fare famiglia con un'altra tipologia di uomo. Deve essere così per la prosecuzione della specie. La seduzione per attrazione è la deviazione dalla norma che esiste in tutti i fenomeni della natura. Le donne che deviano per attrazione non guardano all’età ma alle pulsioni che sentono e che vogliono soddisfare. Spesso solo in momenti particolari.

3) Il discorso è individuale. Tu ti vedi meglio e attiri più sguardi “signiFicaTivi” adesso o quando eri più giovane? Se prima attiravi di più di oggi sei nella norma con le regole che affermi. Per pochi GS organizzerò dei corsi live, in tutta segretezza, per “migliorare invecchiando”! Miei esperimenti inediti, ho fatto la cavia e applico su me stesso. Se ne parla in questo momento sul Forum riservato.

4) Per l’attrazione però non basta solo come appari ma conta di più il famoso “quid misterioso”, o fattore X, che è quello per cui una ragazza meno bella ti “attizza” di più di una in apparenza bellissima. Cosa ha di più? Non lo sai ma lo senti. Siamo fuori dalla seduzione logica e fuori dal calcolo dell’età.

Ma se sei arrivato a 35 perché non ti butti sul target 40? Se parliamo delle italiane a 40 anni sono ancora belle.



Carlo consiglia la Newsletter TOP SECRET sulla seduzione. Chi, come, dove e quando sedurre: tutto quello che bisogna sapere, e che nessun altro al mondo vi può dire.



(Giovedì 30 Luglio 2020)


Home La posta del seduttologo      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

scrivimi.gif
© testi & foto: Seduction Magazine - tutti i diritti riservati - copyright © 1997-2020.
Sito CSTR srl    Riproduzione vietata.     Help