Seduction.NET

Home La posta del seduttologo      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra


LOTTOMAIL estrazione del 18.09.2020

Zanza pappagallo o seduttore?

Zanza non era un seduttore. Ecco perché...



da: zio lino [--][--]98@hotmail.it>
a: Carlo Della Torre
data: 6 ago 2020, 16:33
oggetto: Zanza
proveniente da: hotmail.it
sicurezza: Crittografia standard (TLS) Ulteriori informazioni
: Importante secondo Google.

Salve Carlo, secondo lei il romagnolo Maurizio Zanfanti detto Zanza (ragazzo romagnolo che conquista in estate tedesche, francesi, svedesi) è considerabile pappagallo o seduttore?

Il maestro risponde

Zio Lino quando mi esci nella LOTTOMAIL mi considero fortunato per le tue domande semplici che sono solo uno spunto per parlare.

Quando Zanza passò a miglior vita, che nel suo caso potrebbe non essere migliore poiché non essendo mussulmano non ha trovato le 72 vergini in paradiso, ne parlai sul Forum in chiaro a seguito di una quindicina di interventi dei GS che puoi leggere prima del mio post.

Zanza lavorava in discoteca nel periodo in cui la stampa internazionale scriveva e pompava le vacanze sulla costa romagnola, all inclusive “latin lover compreso”. Era un fenomeno di costume che si autoalimentava attraverso i mass media. Per le tedesche e le scandinave la vacanza a Rimini era un “must go”. Credo non ci sia una tedesca o una scandinava dei tempi che non sia stata almeno una volta a Rimini.

La spiaggia e la discoteca erano i santuari della vacanza. Chi era in vista in quei luoghi e aveva un ruolo e uno status sulla spiaggia o nella discoteca, noto a tutte, garantito, monopolizzava l’attenzione su se stesso. Tutto il resto era in discesa. Bagnini, buttafuori e pr.

La seduzione in discesa. In discesa anche per il passaparola che induceva a pensare “Se Ingrid si è fatta scopare dal bagnino Pippo che tutte conoscono e c’è anche un articolo su Cosmopolitan anche io voglio scopare Pippo perché non sono meno di Ingrid”. Questa era la mentalità di allora, adesso è tutto il contrario.

Lo stesso meccanismo di Gigi Rizzi. Anche lui aveva un ruolo e uno status in un famosissimo santuario dell’epoca (era proprietario del Number one) ed era sponsorizzato dai media. Essere in vista con lo status giusto nel posto giusto nell’epoca giusta, alimentato dai mass media, faceva andare la seduzione in discesa.
Zanza era il re della discoteca (pr e buttadentro), dove aveva anche il potere di favorire le gnocche che “ci stavano”.
La tipa che entrava in discoteca entrava nel regno di Zanza. Situazione simile alla cortigiana invitata nella reggia dove il principe fa gli onori di casa.

Veniamo adesso alla mia risposta se Zanza fosse stato un pappagallo o un seduttore.
Un pappagallo è un soggetto che ci prova con tutte, sparando appunto le stesse frasi a pappagallo, ma ottiene quasi nulla. Sulle frasi forse Zanza pappagallo lo era, però non doveva provarci con tutte ottenendo nulla perché le ragazze gli si proponevano. Quindi non posso considerarlo pappagallo.
Secondo la mia concezione del seduttore Zanza seduttore non lo era. La sua seduzione era troppo sbilanciata sul vantaggio ambientale. Io credo che fuori dal suo ambiente e/o senza il suo ruolo sarebbe stato un pesce fuor d’acqua. Immagino che Zanza da emerito sconosciuto e in un contesto ambientale diverso o su un target diverso (per esempio le italiane) avrebbe sedotto quasi zero.

Il mio seduttore, al massimo della sua manifestazione, attrae e seduce per le sue caratteristiche esteriori e interiori e per il suo modo di fare. Indipendentemente dall’ambiente, da Canicattì a Bolzano da Parigi a L.A. e fino a Sidney e senza essere conosciuto. Questa è la massima espressione a cui dovrebbe tendere il seduttore. Ovviamente un ambiente più propizio facilita ma la seduzione che dipende solo dal ruolo e dall’ambiente non basta a fare un seduttore.

Zanza non era un pappagallo né un seduttore. Era un miracolato.

Un miracolato che ha esagerato e per la legge della compensazione ha fatto una brutta fine. Con una prostituta!



Carlo consiglia la Newsletter TOP SECRET sulla seduzione. Chi, come, dove e quando sedurre: tutto quello che bisogna sapere, e che nessun altro al mondo vi può dire.



(Venerdì 18 Settembre 2020)


Home La posta del seduttologo      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

scrivimi.gif
© testi & foto: Seduction Magazine - tutti i diritti riservati - copyright © 1997-2020.
Sito CSTR srl    Riproduzione vietata.     Help