Seduction.NET

Home Editoriali      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra


Editoriale di fine anno

SMASCHERIAMO LO STATO

7 punti per capire in quale paese viviamo e quale è la realtà vera


di Carlo della Torre


Un Natale amaro.
Questo stato (con la minuscola) che ci prende per comuni mortali che si bevono tranquillamente tutto quello che viene loro somministrato attraverso i mezzi di manipolazione di massa. Essere presi per comuni mortali della massa informe che la politica forgia a proprio uso e consumo fa più danni alla seduzione che sedurre con la mascherina. La condito sine qua non la seduzione è l’essere rilassati e positivi. Lo stato ce lo impedisce.

Parlo di stato (con la minuscola) e non di governo, perché come ho sempre scritto il nemico numero 1 dei cittadini è lo stato, e perché non credo che l’opposizione possa fare meno danni dell’attuale governo.

Sono tutti della stessa pasta. Nulla è cambiato, riconfermo: I politici o sono criminali o sono inetti, gentaccia o gentaglia, in entrambi i casi la feccia del paese. Infatti in politica ci si butta chi non è capace di fare alcunché di meglio oppure, come la giornalista Lucia Annunciata ha dichiarato: “Chi non ha studiato fa politica”.

Ma quello che ci fa incazzare all'ennesima potenza è che i nostri politici siano anche i più pagati del mondo! Cacca pagata a peso d'oro.

Hai copiato la tesi di laurea? Ministro dell’Istruzione come la ministra CAzzolina. Ma almeno questa è una bella gnocca.

Non parli alcuna lingua straniera e in italiano non sai coniugare il soggetto con il verbo? Ministro degli Affari Esteri. Giggino Di Maio.

Hai lasciato la scuola alla terza media? Ministro dell’Agricoltura come la Bella(si fa per dire)nova(si fa per dire). Tutto attaccato BellaNova che dovrebbe essere il contrario di BruttaVeccia ma in politica va tutto al rovescio. Sempre politically incorrect.

Con Berlusconi al governo e in parlamento c’erano più belle gnocche, in proporzione a quanto smarchettavano. Chi smarchettava di più occupava le poltrone più in alto. Con Berlusconi contava quante volte “La” davano. Erano i tempi della grande poliFica.

Torniamo ai nostri giorni del Virus Cinese. Chiamiamo il Covid col suo nome alla nascita. E’ nato e cresciuto in Cina, ce l’ha inviato la Cina, è un Virus Cinese. Ricordiamo tutto quello che non si può più dire, politically incorrect, ma noi lo urliamo: in Cina mangiano gli “animali selvatici” (politically correct), che tradotto nell’originale politically incorrect signiFica pipistrelli, topi e scarafaggi. La diffusione di un ceppo letale di coronavirus è partito dal mercato degli animali selvatici di Wuhan. Il nome e cognome è Virus Cinese o China Virus.
I mezzi di manipolazione di massa hanno istruzioni di non offendere i cinesi e devono incassare la pandemia come un castigo di Dio!
Noi invece diciamo pane al pane e vino al vino, e China Virus al Virus Cinese. La pandemia cinese a noi sopravvissuti ha già tolto un anno di vita e di seduzione. Ricordiamolo sempre a tutti che il nome e cognome di questo virus letale è China Virus. E chiamiamo questa pandemia con il proprio nome e cognome. Nome Pandemia Cognome: Cinese.

Adesso vediamo come la manipolazione di massa trasformi la realtà.
La mia missione per pochi selezionati è di trasformarli in seduttori ma per tutti gli altri è di farli diventare liberi pensatori non controllabili non manipolabili.

La premessa d’obbligo prima di continuare è che io non parlo di negazionismo perché il China Virus che ci hanno inviato i cinesi, quelli che mangiano i pipistrelli, i topi e gli scarafaggi, esiste vivo e vegeto ed uccide. Tanto per dare ai fatti la giusta impostazione.

Ministri, virologi e veterinari (questi ultimi non c’entrano una minchia), opinionisti spernacchioni, giornalai che spuntano da tutti i pizzi, tutti insieme, ogni santo giorno, sparano la propria cazzata mattutina. Altri sparano la cazzata serale in tv.
Alcuni copiano le sparate degli altri, altri più furbi la sparano al contrario degli altri per avere più visibilità. Così un giorno il China Virus è mutato e il giorno dopo non è mutato, un giorno vale una cura e l’altro giorno non vale più, un giorno tutti vaccinati a primavera, altro giorno a settembre, e altro giorno ancora la pandemia durerà tre anni (Gino Strada). Chi la spara più grossa incassa duemila euro a minchiata. La più grande sparona è la tale veterinaria Ilaria Capua, scappata in Usa, e Usa fa fico per la tv degli idioti e non fa niente (per gli idioti) se dagli Usa si sparano cazzate.

Smascheriamo alcuni eminenti cazzari, governativi e non, e sputtaniamoli su tutti i social.

1) Uno degli autorevoli notabili cazzari ha voluto far credere che il Virus Cinese abbia provocato nel 2020 ben 700mila morti. Non ha detto che nel 2019 i morti in Italia furono 650.000. I 50mila morti in più sono dovuti al China Virus + alle altre patologie non Covid (cardiovascolari, oncologiche) che non sono state curate, e agli interventi chirurgici non effettuati. In ogni caso i morti per China Virus in Italia sono stati 50/60 mila, non 700mila come in modo viscido si è tentato di indurre il popolino a credere.

2) Da parte della cricca di governo e del conseguente coro di regime si vuole far credere, ripetendolo ossessivamente, che la seconda fase della pandemia cinese sia stata causata dall’estate “libera tutti”. FALSO.
E’ ormai noto che il virus è inattivato dai raggi del sole. Nel mese di luglio eravamo tutti assembrati. Ricordo i lettini negli stabilimenti balneari quasi uno sopra all’altro! Non ci sarebbe neppure bisogno di scomodare la scienza che ha dimostrato che il virus è inattivato dai raggi del sole. Basta guardare alla semplice realtà. Se gli assembramenti dell’estate, cominciati a giugno, avessero provocato un boom di contagi letali, già a metà luglio gli ospedali sarebbero stati invasi da malati di Covid cinese, mentre in realtà gli ospedali non erano pieni e anche i positivi al virus cinese erano un numero non rilevante. E nel mese agosto gli ospedali erano quasi vuoti. E’ noto a tutti e lo ripetono tutti i virologi sparaminchiate che le morti si contano da 2 a 4 settimane dai nuovi contagi (2 o 4 dipende da quale virologo, per i virologi la scienza è un'opinione). Allora come mai nel mese di agosto non abbiamo avuto le stragi? Questa della seconda fase causata dalla libertà di movimento durante l’estate è una grande falsità che il governo e soci propinano. Se ci sono stati alcuni contagi durante l’estate questi sono avvenuti nelle discoteche ma niente a che vedere con i numeri di positivi e di i morti di oggi, dopo mesi di lockdown.

3) I contagi sono ricominciati al ritorno in città con l’apertura delle scuole e delle università e con la ripresa delle attività lavorative e con gli assembramenti nei mezzi pubblici e nelle piazze. E ancora oggi il governo parla di riaprire le scuole e le università! Sperano di farcela con l’inizio della vaccinazione che potrebbe limitare il sicuro aumento dei contagi dalle scuole e dalle università. Se la giocano col tempo per truccare le carte.

4) Ormai siamo in lockdown da qualche mese. Il lockdown che ha devastato l'economia doveva rallentare i contagi. Non è servito a nulla perché hanno fatto dei provvedimenti che colpiscono dove il contagio non si propaga e non colpiscono dove il contagio si propaga, che sono gli adolescenti, le scuole, le università, i mezzi pubblici. Il China Virus sta mantenendo un tasso di positività che oscilla intorno al 10%. Il lockdown non lo ha fatto arretrare di un millimetro, anzi lo ha propagato. Ma ha fatto ben arretrare l’economia. Cui prodest?

5) Migliaia di adolescenti assembrati e nessuno interviene a dividerli e contemporaneamente si bloccano i cittadini che fanno lo shopping nelle strade semivuote! Guardate le foto a Roma ultimo fine settimana. Tutto provato dalle foto.
Prima di decretare il lockdown delle feste di fine anno sarebbe stato onesto e corretto che il governo avesse comunicato "al popolo" che poiché non è in grado di limitare i contagi fra gli adolescenti che si assembrano senza mascherine e contagiano tutta la famiglia, deve necessariamente chiudere tutto il paese. Se chiedete a chiunque operi nelle forze dell’ordine vi risponderà che è impossibile impedire ai ragazzini di assembrarsi. Ma il governo non ve lo dirà mai. Conte si vergogna di dire che è "impotente"!
Si chiude allora tutto il paese e Conte gioca a tombola con le date delle feste mentre i cittadini per capire quello che possono fare e quello che è loro vietato hanno bisogno di un algoritmo!

6) Del cashback di stato ho già parlato. Non vi fate fregare dallo stato nemico. Serve a fare altri regali alle banche e a spiare i vostri comportamenti.

7) Oltre al Covid Cinese ecco a voi un’altra incazzatura che fa più amaro il Natale dell’annus horribilis.
La storia della liberazione dei 18 pescatori siciliani rapiti in Libia dal criminale Haftar.
Sottoscrivo interamente l’analisi del giornalista Paolo Mieli.
Paolo Mieli si è espresso in questo senso anche se non esattamente con le medesime parole: “E’ una vergogna che il Premier e il Ministro degli Esteri italiano siano andati in ginocchio dal criminale Haftar, socio del dittatore al-Sisi che ha fatto ammazzare il nostro Giulio Regeni. E non ci diranno neppure se e quanto abbiamo pagato e a quali condizioni i nostri pescatori siano stati rilasciati. I nostri connazionali sono stati in ostaggio per più di cento giorni mentre i francesi furono rilasciati dopo pochi giorni incondizionatamente. Questo è un segno che contiamo sempre di meno e che nessuno ci teme, neppure un criminale comune come Haftar che aveva già perso la guerra”.
Per ottenere il rilascio dei connazionali rapiti dobbiamo sempre pagare copiosi riscatti e anche farci "raccomandare" da qualche potenza straniera, ovviamente non senza una contropartita.
VERGOGNA. Adesso provo una certa umiliazione a essere italiano.

Cito Romano Prodi in un’intervista di oggi sul Corriere della Sera: «Ma ragazzi, questo è un Paese in decadenza. [Io pronuncio le stesse identiche parole da sempre,ndm]. La forza dell’Italia nelle istituzioni internazionali, nel Mediterraneo, in Libia e Libano, nella politica estera è diminuita. Vendiamo sempre più le nostre imprese agli stranieri. O si recupera visione etica e politica, o si continua a andare giù» -[Non si può più recuperare, punto di non ritorno,ndm]…
Siamo più periferici anche nel Mediterraneo?
«Purtroppo sì, sebbene il Mediterraneo stia diventando sempre più centrale per gli interessi europei [--] Siamo fuori gioco, e i Paesi che oggi comandano in Libia non ci vogliono certo far rientrare».

Conclusioni. Lo stato ha declassato l’Italia e gli italiani e continua a prenderci per idioti. Nella seduzione internazionale valiamo sempre di meno. In nord Europa e Scandinavia siamo considerati al pari degli albanesi, con rispetto per i vicini albanesi ma l’Albania è tuttora un paese in costruzione. In tutta Europa sanno che l’Italia è un paese decaduto (non decadente) che in un quadro internazionale conta nulla.
Grazie al nostro stato, l’italiano all’estero è percepito come un cazzaro.
Nelle zone di conflitto gli italiani sono il migliore business per i rapimenti perché a differenza degli altri paesi il nostro paese negozia, concede e paga profumatamente. Si potrebbe anche sospettare che dietro alcuni rapimenti ci siamo delle potenze straniere che come minimo ne approfittano per poi aiutarci nella liberazione. Alle loro condizioni. Sto pensando anche alla Turchia che è intervenuta nella liberazione di Silvia Romano. Noi da soli otteniamo nulla mentre alla Francia basta far decollare un paio di Rafale che tutto si risolve immediatamente.
Forse anche per questo il maschio francese oggi passa per fico mentre il maschio italiano comunica cazzaro.

Diamo tutte le colpe a chi ci ha declassato e mai dimentichiamo.

Condividete questo editoriale su tutti i vostri social.

Svegliamo tutti i nostri contatti e togliamo potere alla politica che ci crede tutti idioti.

La seduzione è rimandata all'anno prossimo...

Per il governo non sono questi gli assembramenti che provocano i contagi


Per il governo ci si contagia solo al ristorante dopo le 18 con 4 commensali al tavolo


Secondo il governo tre adulti che vadano a casa dei nonni sarebbero la vera causa dei contagi


Sempre secondo il governo ci si contagia andando a fare lo shopping seppur disinfettati, distanziati e mascherati


Bloccato il passaggio nelle strade non affollate perchè aumeterebbe la diffusione del virus più che nelle piazze affollate


Da uno studio del CTS gli assembramenti sono meno contagiosi che le strade deserte dove il virus si muoverebbe più comodo!



Carlo consiglia la Newsletter TOP SECRET sulla seduzione. Chi, come, dove e quando sedurre: tutto quello che bisogna sapere, e che nessun altro al mondo vi può dire.



(Mercoledì 23 Dicembre 2020)


Home Editoriali      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

scrivimi.gif
© testi & foto: Seduction Magazine - tutti i diritti riservati - copyright © 1997-2020.
Sito CSTR srl    Riproduzione vietata.     Help