Seduction.NET

Home Editoriali      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra


Giugno 2009

Seduction.net sorpassa Playboy

Dagospia spara cazzate e viene smentito da Audiweb



La rete è infestata da cazzari e cazzaroni. Tutti sparano visite ai siti moltiplicandole per dieci (i meno cazzari) fino a cento o mille volte (i più cazzari). Truccano le statistiche e falsano i sistemi di indagine.

Il più famoso sparacazzate è un sito che si chiama Dagospia, che è stato smascherato da quando è passato sotto il controllo di Audiweb by Nielsen. Quando era libero di sparare cazzate dichiarava nella home page 300.000 visitatori al giorno. Ora che Dagospia è controllato da Audiweb, che non si fa fregare e gli ha pubblicato i dati delle visite certificate, è stato costretto a togliere dalla home page i dati delle "visite di fantasia".

Clicca qui di seguito sul file Audiweb con i dati accertati sulle visite giornaliere e capirai che sul web non si può credere a nessuno. Dagospia ha in media 18.762 visite giornaliere, contro le 300.000 che dichiarava. Aveva moltiplicato per 17!

Dati Audiweb sulle visite giornaliere


Ma se Dagospia è il più famoso sparacazzate non è però quello che le spara più grosse. Lui si è moltiplicato solo per 17. I quaquaraquà della seduzione che provano a copiare Seduction.net sparano visite anche di mille volte superiori!

Ci domandiamo perché sulla rete si usa sparare cazzate sulle visite con il rischio di venire smascherati e sputtanati? E’ un sistema di marketing cretino che funziona solo sui mongoloidi, che sono pochi. Secondo gli sparacazzate, se si fa credere che ci sono tanti mongoloidi che visitano il sito la gente penserà che si tratta di un sito di successo e tutti gli altri si allineeranno a pecora.

E' lo stesso sistema di marketing che ha usato Berlusconi dichiarando il 75% dei consensi, ma che non ha funzionato, anzi lo ha danneggiato.

Noi siamo stati sempre i grandi nemici del marketing (sia truffaldino che pubblicitario), privilegiando i contenuti. E la rete ci ha dato ragione, oltre qualsiasi aspettativa. In più la crisi ha fatto svegliare molta gente ed i pirla stanno andando verso una lenta ma inesorabile estinsione, per la legge della selezione della specie, che nei periodi di crisi funziona meglio.

Nel web il sistema di sparare cazzate funziona ancora meno che nella vita reale. Infatti Dagospia è fermo a 18.762 visite giornaliere. La cazzata di 300.000 visitatori non gli è servita proprio a nulla, anzi lo ha fatto calare. Moltiplicare per 17 gli ha portato sfiga.

Ed ora la buona notizia, quella vera.
Seduction.net ha superato, e di parecchio, Playboy.it, che fa solo 1470 visite al giorno!
Non vi allarmate: non ci faremo comprare da Hugh Hefner.

Ma ora, se volessimo fare come i cazzari della rete, quante visite dovremmo dichiarare? Due milioni di visite al giorno?

Vedi dati Audiweb



Carlo consiglia la Newsletter TOP SECRET sulla seduzione. Chi, come, dove e quando sedurre: tutto quello che bisogna sapere, e che nessun altro al mondo vi può dire.



(Venerdì 12 Giugno 2009)


Home Editoriali      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

scrivimi.gif
© testi & foto: Seduction Magazine - tutti i diritti riservati - copyright © 1997-2021.
Sito CSTR srl    Riproduzione vietata.     Help