Seduction.NET

Home Editoriali      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra


Ottobre 2009

La seduzione nella Nuova Europa

I giovani emigrano ad est per trovare lavoro facile ma la seduzione è più difficile



C’era una volta l’Europa dell’est…

Fino a vent’anni fa si scappava da est ad ovest per cercare la libertà ed un buon lavoro. Oggi si scappa da ovest ad est semplicemente per trovare un lavoro (e faticare per la seduzione).

L’Europa è cambiata, la seduzione altrettanto. Se fino a vent’anni fa lo stipendio medio a Praga, Bratislava, Varsavia e Budapest era un quinto dello stipendio italiano oggi anche li è arrivata la generazione dei mille euro al mese. Ma se mille euro al mese in Italia sono “da poveretti” ad est sono ancora sufficienti per vivere bene, divertirsi e sedurre. Vent’anni fa i giovani del sud Italia emigravano in “padania”. Oggi in padania non c’è lavoro ed anche se qualcuno il lavoretto lo trova gli basta solo per pagarsi una camera in condivisione + il pane quotidiano. Niente “dolce vita”.

Nelle capitali dell’est invece il lavoro c’è, e si trova anche nel giro di poco tempo. Perché molte aziende italiane hanno trasferito i servizi per la clientela italiana nelle capitali dell’est e per assolvere a tali servizi assumono i giovani italiani di madrelingua. Da qualche tempo molti ragazzi vanno a lavorare a Praga, Bratislava, Varsavia e Budapest. E non si tratta solo di call center.

Un caso che conosciamo bene: Daniele nostro GS voleva fare un’esperienza di lavoro all’estero ed essendo un esperto venditore si è permesso di lasciare il lavoro sicuro in Italia (“tanto un’azienda che mi assume la trovo sempre”). Daniele è andato a Dublino, dove ha scoperto che il lavoro non si trova più, e dopo a Budapest dove ha trovato lavoro all’IBM, nell’ufficio dislocato da Milano a Budapest.

Non lo pagavano a peso d’oro ma con gli ottocento euro al mese si pagava un bell’appartamentino nel centro storico (200 euro!) e si permetteva tutti i divertimenti possibili ed immaginabili. Lo stesso stile di vita (appartamento in centro e night life every night) a Milano gli sarebbe costato tremila euro al mese. Ma Daniele ha lasciato Budapest. Perché: “Bellissima città, ottima qualità della vita, ma non è una città per la gnocca”. Questo è il problema: la rivoluzione della seduzione nella Nuova Europa.

Una volta all’est ci si andava a fare i seduttori ricchi, oggi invece ci si deve andare per trovare un lavoro. Ma oggi sei solo uno straniero, più povero di loro, perché ti devi pagare anche l’affitto mentre loro possono fare i "mammoni" a casa dei genitori. Però hai un lavoro e vivi bene, molto meglio che a Milano.

Il fatto di essere “alla pari” con le ragazze dell’est alla lunga avrà i suoi effetti positivi anche sulla seduzione.
Le nuove generazioni di ragazze non hanno più il complesso storico di essere “comprate” dal ricco occidentale, come succedeva ai tempi di Verdone. Presto tutti si renderanno conto che in Europa i poveretti siamo noi, che per trovare un lavoro dobbiamo emigrare all’est.

Succedeva una volta in Germania ed in Svizzera. Ma i nostri emigranti di una volta non erano i giovani diplomati o laureati che parlano l’inglese come l’italiano. Oggi emigrano i seduttori. Ma purtroppo non basta più essere un latin lover per avere la seduzione facile, neppure all’est. I nostri “poveri seduttori” si devono sudare la seduzione anche nell’est. Come i nostri antenati emigrati in Svizzera o in Germania?
Non esageriamo. Va molto meglio: ormai tutti sanno che Italians do it BEST.



Carlo consiglia la Newsletter TOP SECRET sulla seduzione. Chi, come, dove e quando sedurre: tutto quello che bisogna sapere, e che nessun altro al mondo vi può dire.



(Giovedì 1 Ottobre 2009)


Home Editoriali      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

scrivimi.gif
© testi & foto: Seduction Magazine - tutti i diritti riservati - copyright © 1997-2021.
Sito CSTR srl    Riproduzione vietata.     Help