Seduction.NET

Home Editoriali      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra


Guerra agli infedeli

Sono partite le denunce contro i "quaquaraquà"



E’ primavera ed in questo editoriale avrei voluto parlarvi del periodo migliore dell’anno per la seduzione, come da nostra tradizione nell’editoriale di aprile.
Invece no, perché sono “incazzato”.
Voi non mi avete mai visto incazzato. Mi sono fotografato davanti al nostro avvocato GS quando gli ho esposto i fatti. Per immortalarmi come quando mi incazzo. E incazzato mi piaccio pure!
Mi incazzo molto raramente ma quando mi incazzo mi incazzo sul serio, molto sul serio.
Abbiamo iniziato a “sparare”. A sparare denunce.

Non potevamo più tollerare passivamente le violazioni del copyright, le corruzioni dei “passaggi sottobanco”, le ingiurie e le minacce. Non è una attenuante che la rete sia infestata da psicolabili e “quaquaraquà” che nella vita reale sono degli zero assoluto e si fanno forti solo dietro ad un pc. Sono semplicemente dei piccoli vigliacchi falliti che devono essere smascherati e puniti.
E per questo c’è la Polizia Postale. Se non ci fosse la Polizia Postale ci penseremmo noi applicando le leggi di Seduction.net che i GS conoscono. Ma, come abbiamo già scritto ripetutamente, noi sottostiamo “per obbligo” alle leggi del territorio sul quale ci troviamo e quindi ci siamo rivolti alle autorità competenti che seguiranno le procedure di legge vigenti su questo territorio.

Abbiamo presentato denuncia ai Carabinieri che la inoltreranno alla Procura della Repubblica che interesserà la Polizia Postale che identificherà i colpevoli. Una volta identificati i colpevoli con nome e cognome (veri) si avvierà l’iter giudiziario. Tempi lunghi ma che arriveranno. La giustizia è un tartaruga ma arriva sempre. Ora ci basta aspettare e preparare le nuove denunce che presenteremo prossimamente. Ma ora con più calma, pensando alla seduzione, perché ormai sappiamo che esiste la giustizia che ci difende ed i colpevoli pagheranno i conti.

Al momento c’è il segreto istruttorio e quindi non possiamo pubblicare il contenuto nelle denunce ma una volta arrivati a sentenza le daremo grande risalto con nome e cognome dei colpevoli.
Li conoscerete e diventeranno “famosi”.
Li sbatteremo a vita in home page!

La Polizia Postale identificherà i colpevoli su richiesta del magistrato



Carlo consiglia la Newsletter TOP SECRET sulla seduzione. Chi, come, dove e quando sedurre: tutto quello che bisogna sapere, e che nessun altro al mondo vi può dire.



(Martedì 6 Aprile 2010)


Home Editoriali      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

scrivimi.gif
© testi & foto: Seduction Magazine - tutti i diritti riservati - copyright © 1997-2021.
Sito CSTR srl    Riproduzione vietata.     Help