Seduction.NET

Home Editoriali      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra


Primavera 2012

Donne nuove in mondo nuovo

Non è la primavera che seduce ma le "donne nuove"


di Carlo Della Torre


Marianna ha sedotto e abbandonato il maestro. Scoprite perché...


Possiamo ben dire che è iniziata la bella stagione della seduzione. Le donne si sono già mezze spogliate sia nel Bruttopaese che nella Mitteleuropa. Non si è ancora ben capito come mai in primavera le belle gnocche si moltiplichino mentre in inverno se ne vede una ogni 10 o 100, dipendendo da quale paese ti trovi (dalla Svezia al Portogallo). La spiegazione più ovvia è che in primavera le belle gnocche mettono in bella mostra le parti più “interessanti” del corpo che in inverno vengono occultate alla vista del seduttore. Un’altra spiegazione è che le belle gnocche in primavera escono all’aria aperta mentre durante il lungo inverno stanno più volentieri in casa. Per questi banali motivi la primavera è considerata da tutti (seduttori e comuni mortali) la stagione della seduzione.
Ma non è così!

I motivi per il quale la primavera è una stagione della seduzione non sono solamente quelli citati.
Il motivo principale che fa della primavera una stagione della seduzione è il cambiamento. Il cambiamento dà la sensazione di vedere donne nuove in un mondo nuovo. Perché cambia sia l’ambiente, con il sole, la temperatura più calda, le strade affollate di gnocche, si vive luoghi diversi (più all’aperto che al chiuso), sia cambiano le donne che si mostrano con un look diverso ed un atteggiamento diverso, una postura diversa, più felici e sorridenti. Non conta molto che siano più spogliate. Conta soprattutto che le donne sono diverse. Infatti quando in estate si spogliano completamente, dopo la prima settimana di mare non le notate più. Le noterete nuovamente in autunno quando saranno di nuovo diverse, con le calze coprenti, i vestiti eleganti, in ambienti più chiusi ed accoglienti ”Sotto i tetti della seduzione”.

Di questi meccanismi pochi ne sono coscienti. Ma basta pensare alla famosa frase cattiva che giustamente fa incazzare tutte le donne: “Non esistono donne belle, esistono donne nuove”. Non vogliamo adottare questa filosofia di vita che farebbe scappare tutte le donne, sia belle che nuove. La citiamo solo per fare capire come funziona il cervello del seduttore.

Il cervello del seduttore ha bisogno di stimoli continui. Ha bisogno di novità e cambiamenti. Io credo che non mi stuferei se una bellissima gnocca riuscisse a cambiare look continuamente dal tipo top model al tipo alternativa, dal tipo manager al tipo studentessa, dal tipo sexy al tipo verginella, dal tipo principessa al tipo coatta “da sbattere al muro”, dalle scarpe ballerine alle scarpe col tacco 12, dalla minigonna ai jeans, dal trucco carico all’acqua e sapone, e così via. Dovrebbe impersonare tutti i tipi di “donne nuove”. Se esiste si faccia avanti, io non ne ho ancora conosciuta alcuna. Tutte dicono “questo è il mio stile, questo non è il mio stile”. Dopo una settimana dello stesso stile a me attizza uno stile diverso e vado alla ricerca di “donne nuove”.

E’ difficile comunicare questa “filosofia della seduzione” alle belle gnocche. Marianna (nella foto) mi ha sedotto ed abbandonato! Ha perfino bloccato le mie chiamate, quando la chiamo mi suona sempre occupato, ma se provo da un altro numero risponde e mi attacca il telefono. Le avevo fatto un discorso abbastanza “profondo” sulla mia esigenza di cambiamento. Sono stato onesto e chiaro. Forse ho sbagliato a completare la mia filosofia con la frase storica: “Per me non esistono donne belle ma donne nuove”. Credevo che dopo un discorso antropologico e di filosofia del cambiamento non fosse una frase così devastante. Da quel giorno non mi ha più risposto. Sedotto ed abbandonato è la cosa peggiore che possa capitare ad un seduttore. Forse non si può essere sempre onesti nella seduzione, come dice il nostro Malko Linge sul Forum riservato, che si camuffa da non-seduttore e mi consiglia anche a me di far lo stesso.

Ora vi è ben chiaro perché la primavera è una stagione della seduzione e le belle gnocche “rinnovate” vi piacciono di più.

Ma non ditelo alle belle gnocche altrimenti sarete abbandonati. Oppure come ho fatto io confessatevi dopo essere stati sedotti. Almeno qualcosa avrete “concluso”. E poi “Dio vede e provvede”. Il buon Dio ha riempito tutto il mondo di belle gnocche nuove e se siete stati degli onesti seduttori, e non dei pappagalli millantatori, vi ricompenserà per la vostra onestà. Come ha ricompensato me con tante donne nuove dopo la "cattiva" Marianna che non ha saputo apprezzare l'onestà del nobile ed onesto Cavaliere della Seduzione.

"SI DEUS NOBISCUM, QUIS CONTRA NOS"



La primavera è da sempre considerata la stagione della seduzione. Dai tempi di Rabagliati e Claudio Villa è diventata un tema della canzone italiana



Carlo consiglia la Newsletter TOP SECRET sulla seduzione. Chi, come, dove e quando sedurre: tutto quello che bisogna sapere, e che nessun altro al mondo vi può dire.



(Lunedì 2 Aprile 2012)


Home Editoriali      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

scrivimi.gif
© testi & foto: Seduction Magazine - tutti i diritti riservati - copyright © 1997-2021.
Sito CSTR srl    Riproduzione vietata.     Help