Seduction.NET

Home Editoriali      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra


La nuova seduzione italiana

La fuga di massa

Chi resta vive peggio e seduce meglio


di Carlo della Torre


Aprile 2013. Pochi ma buoni. Chi resta seduce meglio


Sono di nuovo a Roma, come al solito incazzato già dall’arrivo: neppure le scale mobili alla Stazione Termini funzionano. L'unica capitale europea dove le scale mobili non funzionano.

Ma dopo qualche giorno ho provato una strana sensazione, come se fosse “settembre al mare”, cioè come se fossimo gli ultimi che siamo rimasti “al mare”.
Non è una bella sensazione ma non è neppure brutta. E' una sensazione diversa dal passato. Forse è solo una mia sensazione, non so voi… a me ricorda un déjà vu, al mare.

Di bello c’è che chi ha deciso di restare in Italia si sente più vicino agli altri che qui rimangono. Come per dire: “Siamo ormai in pochi, uniamoci”. Di brutto c’è che chi sta scappando, o ha un progetto di scappare, ha già la testa altrove e non ha interesse per chi resta.

C’è aria di smobilitazione. Anche gli stranieri stanno rientrando in massa nei loro paesi o trasferendosi verso i paesi più civili. Non è bello che il paese si stia svuotando mentre tutta la feccia ributtante della casta non si schioda. Così il paese diventerà una “monnezza”. Qui restano i tipi come Cicchitto, Rotondi, Capezzone, e i loro simili, individui che se li incontri non ti puoi trattenere dal vomitare addosso, a loro.

Gli/le straniere stanno rientrando nel loro paese o si sono già trasferiti in qualche paese più civile. Gli italiani che emigrati sono aumentati del 30% dal 2011 al 2012. Il saldo della popolazione diventa sempre più negativo, il paese si svuota.
Restano soprattutto i delinquenti, gli analfabeti e semianalfabeti, i vecchietti e le vecchiette. Di questo passo Berlusconi sarà sempre più votato perché non tutti gli espatriati s’iscrivono all'AIRE e quindi non votano.

Negli ultimi dieci anni un milione di laureati sono scappati su un totale di quasi due milioni e mezzo di italiani che hanno espatriato nello stesso periodo. Sono dati Aire, quindi per difetto, quasi la metà degli espatriati che conosco non s’iscrive all’Aire, come per cancellare il ricordo del Bruttopaese.
L’emigrazione di massa è iniziata da quando l’abbiamo sponsorizzata su Seduction.net! Abbiamo martellato sia sul magazine che sul Forum Seductorum, e i risultati sono arrivati: la fuga in massa.

I più emigrano in Germania, come abbiamo sempre consigliato, come ai “tempi antichi”. Ho acceso la tv dove stavano intervistando i nuovi emigrati in Germania. Hanno sparato a zero contro il Bruttopaese e fatto gli elogi della Grande Germania… come sia facile la vita, lavorare, fare impresa, studiare, prender casa. “In Italia è tutto molto difficile, spesso impossibile”. A rientrare in patria non ci pensano neppure per l’anticamera del cervello.

Chi non è già scappato progetta di scappare, oppure se lo sogna, come un desiderio da realizzare. Quasi tutti coloro che conosco, belle gnocche comprese, vogliono scappare. Ciò che avevamo previsto già nel 2006 è diventato realtà. Come sempre!

Avevamo scritto che se non si fossero viste le ghigliottine saremmo espatriati. Non si vedono le ghigliottine. Noi lo sapevamo bene che i giovani stavano progettando di scappare dal Bruttopaese, solo i politici dalla casta feccia non lo sapevano.

Ci sono anche molti che sognano di scappare ma non scapperanno mai, e continueranno a sognare. Perché l’espatrio è la tappa più importante della vita del seduttore ma è la tappa più infelice per sua natura. E’ come sradicare un albero per trapiantarlo altrove, in un terreno diverso, in un clima diverso, al quale non è abituato.

Ma se l’albero qui muore, lo si deve necessariamente estirpare e trapiantare: le morti al pronto soccorso sono raddoppiate! La sanità pubblica quasi non esiste più, hanno rubato tutto, e la gente muore. Mio padre perse la vista da un occhio per un’operazione di cataratta fatta al “centro d’eccellenza” Ospedale Regionale Oftalmico di Roma. L’eccellenza dei cani raccomandati. Mia madre va solamente dai medici privati pagando migliaia di euro. Se non c’è più la sanità non c’è più alcuna ragione per restare nel Bruttopaese. Travatene una.

Le conseguenze della fuga di massa sulla seduzione nazionale sono paradossalmente positive! Come abbiamo già detto ci si sente più vicini, più uniti, meno barriere fra i “superstiti”. Le italiane che restano sono diventate più simpatiche. Ne ho le prove ogni giorno. Ieri sera Carlotta strafiga romana appena conosciuta, che lavora in un locale di moda a Roma, mi ha rifiutato la mancia che le volevo dare perché mi aveva servito il drink fuori dal locale, e dopo mi ha voluto offrire il caffè e le sigarette, dicendomi: “Carlo e Carlotta hanno lo stesso sangue”! Bella frase che sintetizza quanto detto.

Il fenomeno della maggiore vicinanza fra seduttori e seduttrici è causato anche al fatto che fra quelli che restano quelli “giusti” sono ben pochi. I Cicchitto, i Rotondi, i Capezzone sono invece molti. Quando pochi simili si incontrano in un ambiente di diversi (nel caso italiano di “cacche”) legano subito a prima vista.

Potremmo dire che i “giusti” che restano sono come degli stranieri in patria. Si riconoscono immediatamente.

A noi le italiane d’Italia



Documentario
Fratelli d'Italia, l'Italia è finita
Espatrio o Rivoluzione. Ognuno scelga la strada migliore
Questo documentario ci deve aiutare a prevedere il nostro futuro e scegliere se sia meglio espatriare oppure restare in patria a fare la rivoluzione. Negli ultimi dieci anni quasi un milione di laureati sono scappati all’estero. L’espatrio è infelice di natura, l’integrazione sociale è difficile quasi ovunque ma l’espatriato ha una mente più aperta e orizzonti più vasti...

L'ultima chance
Andate a votare contro i politici
Se nulla cambia scappiamo tutti in massa
In mancanza di palle e rivoluzione a fatti, non a parole, ci sono ancora 3 ore e mezza per votare la "rivoluzione light" di Beppe Grillo e mandare all'inferno sindacalisti parassiti, politici criminali, amministratori delle “loro” aziende, prestanome, mafiosi doc, banchieri e affini. Se nulla cambierà porteremo all'estero tutti i nostri averi dando l'ultima spallata sistema...

LOTTOMAIL/Estrazione 18/1/2013
Professione Personal Trainer
Espatrio gnocca@lavoro

Un storia di espatrio felice
A Mosca con amore
Ha mollato tutto, anche la depressione. Compra la bicicletta e pedala

Carlo risponde ai GS
L'espatrio è infelice
10 consigli per un espatrio felice

Trend mondiali
L'espatrio non è per tutti felice
Expats in aumento, non tutti si sentono in paradiso
Messico. Ogni situazione va valutata caso per caso. Difficile lo “sradicamento felice”. Nel "Belpaese di merda” ci vorrebbe una “rivoluzione alla francese”, perché le belle gnocche italiane non ci mancano e sanno selezionare il seduttore meglio delle straniere.
I nostri capelli non contano: i pelati con la “testa coronata” tornano di moda in tutto il mondo

Carlo risponde ai lettori
Non si espatria per la gnocca
Ogni seduttore scelga il paese migliore per l'espatrio felice

Dal Messico con amore
Scappato da "Roma segarola"
Ora seduttore passivo con successo. E' iniziata la guerra agli sfigati che ci diffamano

Carlo risponde ai lettori
Scappare dal Bruttopaese
8 vantaggi e 8 svantaggi dello "scappamento" ma è sempre meglio il tubo di "scappamento" che il tubo del gas

Lettera motivazionale
L'incazzato non seduce
Scappare dal Bruttopaese per una seduzione felice
Tutto ciò che ci circonda influenza la seduzione. I criminali decidono la tua vita dal parlamento e ti rubano la metà del reddito. “U cazzo nun vole pensieri”, espatriamo per sedurre, e... “cazzi loro”

Seduzione internazionale
Scegliere la seconda patria
GS romano pronto all'espatrio

Gnocca e lavoro
Scappi chi può
Gli scappati sono fuori controllo e i politici vorrebbero "controllarli"
I giovani ed i meno giovani che scappano dal Brutto Paese sono già un popolo. Nessuna statistica riesce più a controllarli per gestirli politicamente. Tutte le tipologie degli “scappati”. Per lavoro, per amore, per la gnocca. Dal secchione al fancazzista, dall’innamorato al Casanova 2010, fino all'Erasmus per l'Orgasmus. Tutti uniti contro il Brutto Paese.

Espatrio felice
Gnocca&Soldi
Il mondo russo ed il mondo arabo sono la mecca della prosperità e della seduzione

Lettera da un discepolo
Espatrio in Germania
La Germania è "sostanza"

Lettera motivazionale
Espatrio felice
Per essere felici nella seconda patria non solo seduzione

Le riflessioni di una bella italiania
I seduttori sono scappati all'estero?
I comuni mortali hanno paura delle donne con le palle

Espatrio felice seduzione infelice
Gli italiani scappano a Barcellona
El Periodico: 44000 italiani residenti in Catalogna

Dmitri diventerà un Grande Seduttore
Il seduttore russo
Di tutto di più: rimorchio, motivazione, espatrio, stagionate, e tedesche

L'opinione dei Seduttori
Dalla Romania con amore
Espatrio felice

Carlo risponde ai lettori
Espatrio felice: tedesche o australiane?
Silvio deve decidere fra Karlsruhe e Melbourne

Carlo risponde ai lettori
l' "Espatrio felice"
La ghigliottina o l'espastrio?

Carlo risponde ai lettori
L'espatrio felice
La scelta migliore è quella casuale

Carlo risponde ai lettori
Gnocca e lavoro
I paesi per l' "espatrio felice"



Carlo consiglia la Newsletter TOP SECRET sulla seduzione. Chi, come, dove e quando sedurre: tutto quello che bisogna sapere, e che nessun altro al mondo vi può dire.



(Giovedì 11 Aprile 2013)


Home Editoriali      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

scrivimi.gif
© testi & foto: Seduction Magazine - tutti i diritti riservati - copyright © 1997-2021.
Sito CSTR srl    Riproduzione vietata.     Help