Seduction.NET

Home Editoriali      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra


Seduzione low cost

La seduzione anti-crisi

Vale ancora la pena partire per sedurre?


di Carlo Della Torre


La seduzione anti-crisi è al parco


La crisi ha tagliato le vacanze degli italiani, come pure i viaggi per la seduzione. 8 milioni d’italiani non andranno in vacanza e 23 milioni taglieranno il budget delle vacanze. In giro per il mondo si vedono meno seduttori, e per fortuna anche meno pappagalli e pellegrini all’ultima spiaggia, spiaggia questa che però non è a bordo del mare.

Ma anche chi è benestante, come qualche nostro GS, si chiede se valga ancora la pena viaggiare per la seduzione, spendendo soldi ed energie + stress, oppure se sia meglio restare in città per una seduzione più rilassata e senza fretta, con qualche giretto d’ispezione nei dintorni.

Con la globalizzazione della seduzione le differenze fra casa nostra e il resto del mondo si sono attenuate, seppure permangono. Il vantaggio di sedurre all’estero non è più quello di una volta. Dal momento che i pellegrini disperati dei viaggi per la gnocca hanno invaso il mondo, dovunque il seduttore vada, verso le mete della seduzione facile per tutti, dovrà subire l’interrogatorio sulle ragioni del suo viaggio, con l’onere della prova che non si tratti di un “desperado” in “viaggio a gnocca”. Tutti i “desperados” s’inventano questo mondo e quell’altro, nessuna crede più a nessuno. Alcuni desperados oggi viaggiano con la copia del “curruculm vitae” e s’inventano di essere importanti accademici in visita ai colleghi stranieri! L’arte di arrangiarsi, perfino nella seduzione, è nel dna italico.

Ma per il seduttore l’onere della prova è sempre una bella scocciatura.
Oggi il seduttore è sdoganato solamente al mare, perché al mare ci si va per il mare, mentre in Russia ci si va per scopare! Mare fa rima con scopare ma in questo caso non c’entra un fico secco né una fica matura.

Anche a Piazza Tahir sei sdoganato e non devi dimostrare che non sei il pellegrino della gnocca, come ben sanno i GS, perché a piazza Tahir i pappagalli non volano, li abbattano prima dell’atterraggio! In genere il desperado pellegrino della gnocca non ha le palle, neppure piccoline. Uno che va a caccia di gnocca facile per tutti e non ha le palle fa pure ridere, comunque così è. Voi ce lo vedete un desperado della gnocca rimorchiare a Piazza Tahir? I GS sanno tutto…

Se la crisi non vi consente di “buttare i soldi al mare” (non c’è la rima ma c’è il detto popolare)... allora non buttate i soldi al mare, per poi andare in bianco con le tasche vuote.
Al mare ci si va per il mare non per rimorchiare e scopare e qui fa la rima, e quando fa la rima è tutto vero.

Per concludere: non buttare i soldi al mare per rimorchiare e scopare una bella fica popolare.

Ora vi domandate: “Dove minchia dovrei andare per rimorchiare e scopare e i soldi risparmiare?” Al parco.

Pochi sanno che d’estate una bella rimorchiata al parco è da seduzione magistrale. Si comincia col rimorchio nel tardo pomeriggio e si finisce col “fare” al chiaro di luna, no stop seduction.
Altro che paesi della seduzione facile per tutti.



Carlo consiglia la Newsletter TOP SECRET sulla seduzione. Chi, come, dove e quando sedurre: tutto quello che bisogna sapere, e che nessun altro al mondo vi può dire.



(Martedì 16 Luglio 2013)


Home Editoriali      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

scrivimi.gif
© testi & foto: Seduction Magazine - tutti i diritti riservati - copyright © 1997-2021.
Sito CSTR srl    Riproduzione vietata.     Help