Seduction.NET

Home Editoriali      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra


Bruttopaese maledetto

La Grande Fuga

Tutti scappano, il paese si svuota, anche gli stranieri se ne vanno


di Carlo Della Torre


Giugno 2014. Litorale romano. Le palle del maestro sono ancora salde. Tutte le previsioni si sono avverate


Tutte le volte ho affermato qualcosa con certezza mi sono sempre giocato le palle. A differenza di chi le palle non l’ha, e non può neppure giocarsele, e può sparare cazzate a profusione. Come potete osservare le palle le ho ben salde e al posto giusto. E quindi ora leggete bene quanto segue, scritto dall'oracolo, perché se le palle non le ho perse ciò significa che tutto quello che ho detto e scritto in questo ventennio erano tutte previsioni azzeccate.
Profeta di sventure? Profeta e basta.

Ci sono due realtà che mi fanno il sangue amaro in questo inizio dell’estate 2014, anche se al momento che scrivo sono fuori da Bruttopaese, che potrei lasciare per sempre entro un anno. Si tratta di una decisione importante che cambia la vita, anche se come turista tornerei solo per ammirare le bellezze della Roma Imperiale e per incontrare i GS che non possono scappare.

1) Il Bruttopaese devastato
2) I Mondiali di calcio anti-seduzione

Il Bruttopaese, il paradiso dei criminali che siamo stati i primi a denunciare, gli altri media lo stanno scoprendo solo oggi!
I iitoli di apertura sugli ultimi fatti di corruzione come se fosse una notizia bomba!
Io mi sarei tagliato entrambe le palle quando hanno lanciato l’Expo, il Mose e tutte le altre opere, se non ci fosse stata la corruzione garantita con le tangenti alla criminalità organizzata, che è poi la stessa casta, come pure le tangenti alla guardia di finanza corrotta che massacra i piccoli imprenditori e salva la grande evasione miliardaria, meglio ancora se tangentara.

Allora nessuno avanzò alcun sospetto, si parlava solo della grandezza delle opere. Io quando scommetto entrambe le mie palle ho la certezza assoluta perché alle mie palle, grande strumento di seduzione, ci tengo più della vita! Quando non sono sicuro al mille per mille, di palle me ne gioco solo una… non si sa mai che una volta mi possa sbagliare… con una palla persa al massimo rischio una seduzione dimezzata!

Saranno tutti assolti questi criminali, in questo nostro paradiso dei criminali garantito dallo STATO CRIMINALE. Sono stati sempre tutti assolti i tangentari perché questo “sistema paese criminale” ha tante leggi studiate ad hoc per garantire l’impunità all’imputato (fa anche la rima) che appartiene alla casta criminale. Più grande è l’importo rubato ai sudditi, più è garantita è l’impunità. Se invece un poveraccio ruba una mela al supermercato va dritto in galera, se il calzolaio non ti rilascia lo scontrino gli chiudono la baracca mentre alla vecchietta che ha il B&B gli fanno un culo che muore di crepacuore, e il pensionato invalido che gli mettono la telecamera sul cesso per vedere se riesce a pisciare in piedi lo arrestano per truffa ai danni dello stato criminale. Invece un criminale della casta rischia al massimo qualche mese di arresti domiciliari nella villona con la puttanona che gli fa i pompinoni. Basta registrare la puttana come convivente e si hanno tutti i diritti di puttanaggio. A morte la casta!

Più rubi più sei immune. Lo aveva capito bene il faccendiere Giancarlo Parretti, cameriere di Orvieto e prestanome di Gianni De Michelis, che disse a un mio amico: “Mi metto solo nei grandi casini perché faccio più soldi, lavoro meno e rischio meno”. Un genio! Aveva capito bene il sistema paese criminale.

Ma quello che fa più incazzare è che ora si discute solo se i grandi criminali tangentari debbano, oppure no, continuare a stare nel sistema tangenti, o piuttosto essere sospesi dalla “funzione tangentizia”! Non s’avanza neppure l’ipotesi se sia opportuno condannarli ad anni di galera vera, al posto di qualche mese di domicilio nel villone col puttanone, per poi riprendere a tangentare in autunno!

Come ho sempre scritto l’unico deterrente alla corruzione è la pena di morte come in Cina. Non perché sia la pena più “cattiva”. Il carcere duro con la catena e i lavori forzati è senza dubbio la punizione migliore (“quando sei morto non soffri” - dice mia madre, contraria alla pena di morte), ma la pena di morte è secondo me il deterrente psicologico più forte, perché il tangentaro immagina (e visualizza) che da morto non potrà più prendere le tangenti e di quelle che ha già preso non saprà che più che farsene, mentre ai lavori forzati sa già che con tutti quei soldi potrà corrompere e salvarsi, come adesso si salva da ogni condanna.

Per questa analisi che avevo già capito e sentenziato da bambino, mentre tutti continuavano a giocare a guardie e ladri, mi sono giocato entrambe le palle e anche sulla ineluttabile conseguenza: Il Bruttopaese si sarebbe svuotato, sarebbero rimasti solo i peggio, i criminali della casta e i criminali d’importazione. Perché come esiste una concorrenza mondiale fra gli stati sulla fiscalità e gli imprenditori si spostano dove c’è un sistema fiscale meno esoso, così esiste una concorrenza mondiale per quanto riguarda la criminalità. I criminali si spostano dove c’è una maggiore impunità. E vengono da noi.
Ora c’è anche il nuovo incentive dello “svuotacarceri”! Quando ne parlo all’estero si mettono a ridere, non ci credono, pensano sia una barzelletta italiana!

In sostanza il principio è il seguente: dovresti andare in carcere perché per la sfiga sei stato condannato, anche se qui ne prediamo uno su cento, ma siccome siamo in overbooking, perché tutti venite giustamente a delinquere nel paradiso dei criminali, non ti possiamo rendere “il servizio” e quindi devi continuare a delinquere fuori da qui.
Non ci si crede! Ci sono caserme vuote che volevano vendere ai privati e potrebbero essere adattate a carceri ma non se ne parla. Si potrebbero costruire nuove carceri in periferia che, senza le megatangenti, costerebbero meno di una casa popolare, ma neppure s’ipotizza.
Lo “svuotacarceri” potrebbe essere il precedente allo “svuota-ospedali”. Overbooking: non c’è più posto, tutti fuori, tutti sul prato con la flebo. Potrebbe seguire lo “svuota-cimiteri”: tutti i morti fuori, tutti nelle fosse comuni. Tranne quelli della casta. A morte la casta!

I romeni hanno fama di essere gli europei che delinquono di più nel nostro paese. Da noi romeno è sinonimo di criminale.
Ora è ufficiale quello che io ho sempre sostenuto sui “romeni brava gente”. E anche sui romeni mi sono giocato entrambe le palle e ce le ho ancora ben salde. La verità è sempre e solo su Seduction.net, non credete a nessun media e a nessuna tv, sono tutti manipolatori della verità.

Ecco tutta la verità, con le palle del maestro salve. Secondo i dati raccolti da Eurostat e dall'Unodc, l'Ufficio delle Nazioni Unite per il controllo della prevenzione del crimine, la Romania è il paese con meno criminalità di tutta l’Unione!
Sottolineo di tutta l’Unione. Non lo sapevate? Non vi preoccupate, non lo sapeva quasi nessuno. E allora vi chiedete perché in Italia delinquono non pochi romeni?
Perché come abbiamo sempre scritto e riscritto il Bruttopaese è il Belpaese dei criminali. In Romania hanno aperto le porte delle carceri per farli venire tutti da noi. I romeni sono un popolo intelligente e hanno fatto lo “svuota carceri intelligente”! E tutti i criminali sono venuti da noi. Lo “svuota carceri cretino” è il nostro. Dove altro dovrebbero andare "gli svuotati” se già stanno nel Belpaese dei criminali, e possono continuare a delinquere con tutti benefit?

I migliori, romeni compresi, stanno lasciano in massa il Bruttopaese. Ecco che è arrivato lo “svuota-paese” per il quale mi ero anche giocato entrambe le palle, sempre salve al loro posto. Lo “svuota-paese” non è arrivato per decreto ma per selezione naturale.

Leggete qui che è la prova che le mie palle sono salve e il paese si sta svuotando dei cittadini e immigrati migliori

Cito: ”Quasi un contrappasso: siamo noi a emigrare in Romania, Ungheria, Polonia, Russia, a lungo terre di tumultuosi flussi migratori. Nei primi mesi del 2014 oltre 6 mila italiani sono andati ad abitare a Mosca. Dal 2011, gli italiani che vivono a Budapest sono decuplicati, da 400 a 4 mila. Una volta sognavano l’Italia. Oggi siamo noi a bussare a casa loro”. Questi dati vanno moltiplicati almeno per 3 fino a 10. Fra tutti gli expat che conosco, GS o amici, solo uno su dieci è iscritto all’Aire! A Budapest gli italiani sono aumentati del 1000%, di dieci volte in 3 anni! Sono numeri da fuga di massa. La fuga di massa che ho anticipato molti anni fa e per la quale mi sono giocato le palle.

Nel Bruttopaese resterà solamente chi non può scappare per motivi di lavoro o di famiglia, e tutti i criminali che hanno il “bonus paese”. Purtroppo abbiamo alcuni GS che non possono scappare e ci preoccupiamo molto della loro qualità della vita futura. Nessun pericolo per la seduzione, i “pochi ma buoni” che resteranno avranno più valore relativo e la loro seduzione potrebbe perfino migliorare. Purtroppo devo ammettere senza ipocrisia che la qualità della vita di chi resta peggiorerà. Pagheranno un pizzo sempre più alto allo STATO CRIMINALE che perdendo la popolazione attiva e produttiva ha bisogno di estorcere di più ai pochi che restano. Ciò non solo abbassa la qualità della vita ma fa anche il sangue amaro, perché chiunque subisce la VIOLENZA dell’ESTORSIONE DI STATO sente forte il peso di un’ingiustizia al quale non può reagire se non prendendo le armi. Non buono, si spera che una migliore seduzione compensi in parte il calo della qualità della vita.

In questa situazione drammatica poco conta che i Mondiali di calcio abbiano sospeso la seduzione. Da quando sono cominciati i mondiali di calcio nelle pubbliche piazze si vedono solo delle cesse con gli invasati davanti ai grandi schermi, mentre le strafighe si sono rifugiate da qualche altra parte segreta. Un grande problema per l'unico svuotamento che vogliamo: lo "svuota-palle".

Ma mentre Mondiali finiranno e lo "svuota-palle" ricomincerà, il Bruttopaese sarà sempre più brutto e desolato.

[Gli spunti e i termini di questo editoriale sono consentiti solamente a Marco Travaglio, ogni altra violazione del copyright sarà perseguita secondo legge]




Carlo consiglia la Newsletter TOP SECRET sulla seduzione. Chi, come, dove e quando sedurre: tutto quello che bisogna sapere, e che nessun altro al mondo vi può dire.



(Lunedì 16 Giugno 2014)


Home Editoriali      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

scrivimi.gif
© testi & foto: Seduction Magazine - tutti i diritti riservati - copyright © 1997-2021.
Sito CSTR srl    Riproduzione vietata.     Help