Seduction.NET

Home Copertine      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra


Attacco alla seduzione

La guerra degli ameriCani

Combattuta dai russi contro gli ucraini



Combattente ucraina


Seduction.net è il magazine dei seduttori e i seduttori non sono i cazzaroni giulivi che i media vorrebbero far credere al popolino. Cazzaroni giulivi sono i seduttori della tv degli idioti.

Oggi riprendo il lavoro ma le lettere di seduzione e le richieste dei corsi sono rimandate. C’è una guerra in Europa. E’ una data storica. Non possiamo fare finta di niente e non dobbiamo lasciare tutto lo spazio al pensiero unico. Dobbiamo capire. Ho il dovere di intervenire.

Il vero seduttore è uno spirito libero, un libero pensatore. Il vero seduttore non aderisce ai pacchetti politici che sono i “pacchi” che i politici appioppano al popolino per il proprio tornaconto “nell’interesse del paese”. Il popolino è addomesticato dai mezzi di manipolazione di massa “nell’interesse del paese”. C’è anche chi crede di distinguersi dal popolino per “fare l’intelligente” aderendo ai movimenti complottisti. I complottisti sono più idioti del popolino tradizionale. Noi seduttori siamo fatti di un’altra pasta..

Il più grande talento dei nostri politici e il saper mentire (oltre al saper rubare impunemente). L’Italia non sarà mai un grande paese e mi dispiace dirlo per tutti i GS expat che sentono la lontana patria Italia come una parte di se stessi. Non saremo mai un grande paese.
Basti dire che abbiamo per Ministro degli Esteri un bibitaro da stadio che non sa neppure coniugare il soggetto con il verbo ma che gli piace sedere sulla poltrona da ministro e alzarsi impettito mentre gli preparano i discorsi da leggere nell’italiano corretto che non conosce “Da Giggino Coca Cola Aranciata Red Bull”.
Giggino di Maio come ministro sarebbe una vergogna perfino per una Repubblica delle Banane Doc. Nessuno in Italia può scriverlo ma gliel’ha cantata bene il Ministro degli Esteri Russo "La sua diplomazia è assaggiare piatti esotici e viaggi a vuoto".
A Giggino di Maio piace fare il figurante come ministro degli esteri della repubblica degli spaghetti per farsi i viaggetti e incontrare “gente importante”, naturalmente a spese nostre. E bravo Giggino il bibitaro che da rivoluzionario anti casta si è evoluto nel più poltronista di tutti, su una poltrona di pelle di operaio o sulla poltronissima dell’aereo di stato. In questa situazione di una guerra in Europa Giggino si dovrebbe fare da parte e lasciare lavorare le persone serie. Il momento è serio, non siamo allo stadio: “Da Giggino Coca Cola Aranciata Red Bull”.

L’Italia non è la Francia dove tutti i politici sono usciti dall’École nationale d'administration (ENA). L’Italia è la Repubblica degli Spaghetti (+ pizza + mafia) e tale resterà per i prossimi cento anni. Mettetevi l’anima in pace e pensate alla vostra vita.

Io che non mi sono ancora messo l’anima in pace, e sono sempre incazzato per il mio paese, qualche giorno fa sono stato convinto da una mia innamorata, modella e studentessa, a non pensare più all’Italia e alla politica ma solo alla mia vita. La conversazione convincente con le foto la pubblico sul Forum riservato. Comunque stasera andiamo a cena e mi farò pulire il cervello.

Non incazzarsi e fregarsene del paese e della politica va bene. Ignorare no. Se non stiamo sempre in allerta per difenderci dalla manipolazione di massa rischiamo di essere manipolati senza neppure accorgercene.

Come nel caso di questa guerra in Ucraina.

Oggi parliamo della guerra Russia-Ucraina, non solo perché sono due paesi che stanno a cuore a molti seduttori perché sono abitati da ragazze fra le più belle del mondo (purtroppo c’è anche la processione dei più squallidi pappagalli che prendono i rifiuti dei locali) ma anche perché c’è in atto una manipolazione della realtà ad opera di tutti i mezzi di manipolazione di massa.

Sulla guerra Russia-Ucraina cantano tutti in coro senza la minima stonatura. Tutti condannano la Russia per l'invasione di uno stato sovrano. Tutti devono condannare la Russia come gli ameriKani hanno comandato. L’Europa è la portaerei degli ameriKani, prende ordini ed esegue. L’Italia è il deposito delle armi nucleari degli ameriKani. Non è nulla di più.

Noi condanniamo in primis l’Amerika e subito dopo pesantemente anche la Russia che sta commettendo crimini di guerra per i quali Putin pagherà. E’ solo questione di tempo. Come ha pagato Miloscevic (morto nelle carceri dell’Unione) e come hanno pagato i generali serbi e croati.

Ma veniamo al punto: questa è una guerra fra l’Amerika e la Russia. L’Europa e l’Ucraina sono le vittime di questa guerra.

Prima di continuare devo sottolineare che non mi riferisco ad alcuno schieramento politico nazionale, i quali considero tutti delle associazioni per delinquere "nell'interesse del paese” [quando leggi “del paese” traduci “mio”,ndm]. E devo anche aggiungere che siamo solidali con tutti cittadini ucraini sia russofoni che nazionalisti che soffrono per una guerra che non appartiene a loro.

E “last but not least”: la guerra è una barbarie umana ma è soprattutto una barbarie ameriKana. E infine che dopo Hitler l’AmeriKa è il male supremo. Il discorso che segue può sembrare animato dalla destra nazionale ma io nelle elezioni del sindaco della mia città (Roma) ho votato a sinistra! Prova che sono un vero libero pensatore, non allineato, e che non aderisco a “pacchetti politici”. Oggi ti voto ma se domani tradisci ti faccio fuori...

Questa guerra in Ucraina è stata provocata dagli ameriKani come tutte le ultime guerre. Le conseguenze delle guerre ameriKane le pagano gli europei mentre gli ameriKani godono e il dollaro e la borsa si rafforzano. L’Europa paga i danni e i profughi. Il prezzo delle conseguenze e delle distruzioni è a totale carico nostro mentre gli ameriKani rafforzano l’economia.

Afghanistan, Libia, Iraq, Jugoslavia, Siria. Mettono zizzania, bombardano, e quando se ne vanno fanno più danni di quanto arrivano e i cocci li lasciano a noi europei. Sarebbe auspicabile che anche in Europa nascessero i movimenti Yankee-go-home.

Per quale motivo ogni Presidente degli Stati Uniti, a prescindere dalla sua appartenenza politica, si sente in dovere di fare almeno una guerra durante il proprio mandato?.

Questa guerra Russia-Ucraina non l’hanno fatta direttamente gli ameriKani ma hanno indotto la Russia ad invadere l’Ucraina tirandocela dentro in un modo viscido.

Alla richiesta di neutralità della Russia gli amerKani avevano confermato l’Ucraina poteva entrare nella Nato a sua richiesta quando voleva. Conseguenza implicita che vi avrebbero piazzati altri missili puntati su Mosca e sulle altre città principali della Russia. La Russia aveva chiesto ripetutamente la smilitarizzazione dell’Ucraina e le garanzie scritte che l’Ucraina non fosse mai entrata nella Nato. Qui e sul Forum abbiamo sempre scritto che l’Ucraina doveva restare uno stato indipendente e neutrale fra la Nato e la Russia (stato cuscinetto).

Gli ameriKani, in questo caso nella persona del presidente Bidet (sui documenti Biden), [un bidet per il presidente che non si regge in piedi e dicono che si piscia sotto;ndm], hanno preso al volo la possibilità di spingere la Russia alla guerra con la tecnica di fare il pesce in barile. Gli ameriKani non sono esseri intelligenti, sono simple-minded, hanno una furbizia elementare.

Sapevano benissimo di aver sbilanciato l’equilibrio delle forze e che la Russia si sentiva minacciata già prima della crisi con Ucraina. La Russia ha il complesso dell’accerchiamento ed essendo circondata dalle forze della Nato non poteva accettare che in Ucraina si piazzassero altri missili puntati su Mosca. Gli ameriKani lo sapevano benissimo, perché anche loro ragionano sull’equilibrio delle forze. Immaginate come reagirebbero i Kani ameriKani nel caso che Putin piazzasse dei missili a testata nucleare su Cuba.
Gli ameriKani hanno usato la strategia più semplice e vigliacca per spingere la Russia alla guerra in Ucraina: alle garanzie per la sicurezza non hanno risposto, hanno balbetto qualcosa e il contrario di qualcosa.. E non parliamo degli accordi storici con Gorbaciov dove fu deciso che la Nato non avrebbe incluso i paesi ex URSS. Chi è interessato si vada a documentare.

Le spese della politica ameriKana le stanno facendo tutti, l’Ucraina, la Russia, l’Unione Europea. Il dollaro si rafforza sull’Euro. L’AmeriKa prospera nelle guerre e destabilizzando l’Unione Europea.
Lo scopo del metodo di induzione alla guerra che ha portato anche a questa guerra in Ucraina è la destabilizzazione dell’Europa.

I mezzi di manipolazione di massa fanno vedere all’uomo comune che oggi c’è un paese che aggredisce un altro paese e nella mente umana che ragiona per archetipi, i russi sono i cattivi, gli ucraini sono i buoni, e gli americani sono gli “arrivano i nostri”, come nei vecchi film del far west.

Tutto quello che c’è dietro necessita di conoscenze e ragionamenti troppo complessi per l’uomo comune che non ha il tempo di pensare ma ragiona per categorie prestabilite. Ai politici e ai mezzi di manipolazione di massa al loro servizio conviene assecondare lo schema ancestrale dell’uomo comune anche per non confutare il padrone americano che deve avere sempre ragione.

L’Europa è la base militare più grande degli ameriKani. Il presidente USA è il Commander in Chief dell'Unione Europea. I nostri governanti si mettono sull’attenti agli ordini del Commander in Chief. Questo è il sistema. L’Italia è il più grande deposito di armi nucleari ed è il paese più soggiogato.
Yankee-go-home

La minaccia nucleare.
La tensione nucleare è stata evocata per prima dal presidente Bidet (Biden per gli ameriKani) con la frase: "L'alternativa a pesanti sanzioni sarebbe una Terza Guerra Mondiale". Putin ha ordinato al comando militare di mettere in allerta le Forze di deterrenza nucleare dopo le “dichiarazioni aggressive dei paesi Nato”.

Qui tutti i giornaletti italioti della repubblica degli spaghetti e dei bibitari (ministro esteri bibitaro Di Maio) hanno legato la risposta di Putin alle sanzioni economiche con il metodo detto non detto, faccio intendere. I giornalisti della repubblica degli spaghetti sono sotto padrone e una metà di essi sono anche deficienti.

Putin ha detto: La Russia mette in allerta il sistema nucleare. Vladimir Putin ha infatti ordinato al comando militare di mettere in allerta le Forze di deterrenza nucleare dopo le “dichiarazioni aggressive dei paesi Nato”.

«I Paesi occidentali non stanno solo intraprendendo azioni ostili contro il nostro Paese nella sfera economica, intendo quelle sanzioni di cui tutti sono ben consapevoli, ma anche gli alti funzionari dei principali Paesi della Nato fanno dichiarazioni aggressive contro il nostro Paese. Per questo ho ordinato al ministro della Difesa ed al capo di Stato maggiore di mettere le forze di deterrenza dell’Esercito russo in regime speciale di servizio da combattimento».
Non ha fatto alcuna correlazione con le sanzioni economiche ma con le dichiarazioni aggressive in campo militare.
Prendete coscienza della manipolazione di massa ad opera del regime. Putin ha legato la risposta nucleare alle provocazioni dei paesi NATO non alle sanzioni.
Ad oggi facendo un calcolo di come ci siamo trovati in questa guerra senza accorgercene e considerando tutte le altre variabili oltre il fatto che in AmeriKa c’è un presidente che è un Bidet (Biden per gli ameriKani) che per destabilizzare l’Europa potrebbe indurre Putin a una guerra nucleare che annienterebbe l’Europa perché i missili russi ipersonici sono puntati verso l’Europa con una gittata di 1500-2000 km. e non possono colpire immediatamente New York, credo a una probabilità di guerra nucleare del 10%. Una probabilità terrificante perché potrebbe essere la fine del mondo. La situazione potrebbe sfuggire di mano con le provocazioni ameriKane. Calcolo valido in questo momento 3 marzo 2022 ore 13.
Yankee-go-home

Dopo questa analisi per somme linee andiamo alle notizie dal fronte. Per ogni città dell’Ucraina ho una amata (strafica) che mi informa in tempo reale.

Le ragazze stanno in casa o nei rifugi. Le figlie di gemelle un piccolo oligarca di Kiev (19 anni) non escono più dalla loro residenza. Le altre ragazze fino a ieri sera stavano nei sotterranei della metropolitana (a Kiev e Kharkov). Una delle mia amiche di Kharkov direttrice della fabbrica del vetro nonché strafica sosia di Brigitte Bardot da giovane, ieri ha lasciato la città mentre la madre non è voluta andare e lei piange.
Rita, la bellissima di Dnipro è chiusa in casa con riserve di cibo e ha paura di uscire. Gas ed elettricità non mancano. Il padre è un militare che ha combattuto in Afghanistan e si sente protetta. Tutte sono contro i russi anche quelle che prima della guerra erano russofone e filo russi!

Le ragazze mi dicono che vengono bombardati intenzionalmente gli edifici civili e gli ospedali. Ci sono cadaveri sulle strade sia russi che ucraini. I soldati russi sono giovani 20-25 anni che vogliono tornare a casa e non sapevano neppure dove li avevano mandati. Vogliono tornare a casa, non hanno voglia di morire come i loro compagni.
Una guerra sporca.

Yankee-go-home

Путин иди домой

Presidente Bidet (Biden) e Putin lasciateci in pace per tornare alla seduzione e sfidatevi a duello. Uno di voi due deve morire per la pace e nessun altro innocente deve morire per voi. Meglio se morite entrambi. Biden o Putin dovrebbero essere sacrificati per la pace come si faceva ai tempi dell’Impero Romano. Chi può esegua i sacrifici in nome di Dio e si guadagni il paradiso.

Aggiornato a oggi 3 marzo ore 13.40 continua...



Carlo consiglia la Newsletter TOP SECRET sulla seduzione. Chi, come, dove e quando sedurre: tutto quello che bisogna sapere, e che nessun altro al mondo vi può dire.



(Giovedì 3 Marzo 2022)


Home Copertine      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

scrivimi.gif
© testi & foto: Seduction Magazine - tutti i diritti riservati - copyright © 1997-2021.
Sito CSTR srl    Riproduzione vietata.     Help