Seduction.NET

Home Copertine      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra


La metamorfosi di Putin

La guerra ha ammazzato la seduzione

Da stimato Presidente di una grande potenza a macellaio direttore di un mattatoio



Le ucraine soldato combattono come gli uomini. Anche una bellissima amica del maestro è un ufficiale e sta combattendo. Informazioni e foto solo ai GS


La guerra In Ucraina continua e sebbene la seduzione reale nel nostro mondo in pace continui inarrestabile come i GS sanno, ci viene difficile parlare di seduzione mentre assistiamo agli orrendi crimini commessi dalla Federazione Russa contro l'inerme popolazione ucraina. Da quanto è cominciata questa guerra il maestro assume dei nuovi farmaci per dormire e sogna solo la guerra. Preghiamo per la pace e per il ritorno ad una felice seduzione adesso che è stata superata l’emergenza Covid e siamo entrati nella migliore stagione della seduzione.

Il Covid ci ha rubato due anni di vita e di seduzione e non ci voleva proprio la guerra e la nuova crisi che potrebbero ruberrci altri anni di seduzione mentre assistiamo ogni giorno ai crimini più orrendi che anche chi vive negli agi e nella sicurezza se prova un minimo di empatia entra in depressione, mentre a chi non prova quel minimo di empatia auguro una sofferente e dolorosa malattia che gli faccia provare quello che prova la popolazione dell’Ucraina. Così disse il maestro. Maestro di seduzione e della giustizia terrena. Provate a pensare che da un giorno all'altro potrebbe capitare anche a voi e forse anche peggio, non è escluso che non vi succeda e qui mi fermo...

Da quando ho pubblicato 7 giorni dopo l’inizio della guerra l’articolo di copertina avrete letto e sentito centinaia di analisi, opinionisti da tv, esperti di tutto di più. Ma fino al 3 marzo solo pochi prima di noi avevano capito cosa c’era alle origini della guerra, tranne che c’era un aggressore e un aggredito. Ovvio. Oggi tutte le analisi concordano con quanto scrissi sulla nostra anticipazione, che è una guerra fra l’America e la Russia combattuta in Ucraina. Siamo stati i primi a scrivere cosa c’era dietro a questa guerra

Prima della guerra abbiamo patito la pandemia e tutti erano diventati virologi (oltre a quelli veri) come anche una tale veterinaria scappata in Usa (non ricordo più il nome) che quasi ogni giorno ci regalava una sparata da 2 mila euro ma non sul Covid dei cani e gatti che a lei competono bensì sugli umani, e la medesima aveva escluso categoricamente che durante l’estate il Covid sarebbe stato meno letale. Anche questa tipa sembra essere scomparsa. La guerra ci ha ripulito dai virologi e sedicenti tali. Ma adesso è il momento degli esperti sull’Ucraina, molti dei quali prima della guerra non sapevano neppure dove fosse l’Ucraina, e quasi nessuno era stato in Ucraina. Oggi tutti fanno la propria sparata sull’Ucraina. “Sparata” è un termine perfetto quando si parla di guerra. Prima della guerra quasi nessuno conosceva le città dell’Ucraina e oggi tutti conoscono le carta geograFica dell’Ucraina, perfino Giggino Di Maio!

Dnipro non sapevano neppure cosa fosse. Un ambasciatore italiano due anni fa mi chiese dove fosse Kharkov. Poltava praticamente non esisteva. Oggi tutti i giornalai “si sono imparati” e parlano come se parlassero di città a loro sempre familiari. Per far conoscere la geografia ai nostri politici e giornalai ci vuole una guerra in tv perché a scuola durante la lezione di geografia dormivano. Gli ameriCani sono peggio di noi: secondo un recente sondaggio la stragrande maggioranza degli ameriCani è per gli aiuti militari all’Ucraina ma fra questi solo una sparuta minoranza sa dove è l’Ucraina.

Con 24 ore di bla bla bla Raiplay - non guardo da molti anni la tv che ho gettato nel cassonetto ma per la guerra mi sono collegato su Raiplay da Roma - una sparata sull'Ucraina si concede a tutti e anche ai giornalai che vendono 100 copie ma ne stampano 100mila per incassare contributo all'editoria, tanto le paga il contribuente che non neppure le riceve in omaggio.

Perfino Giggino Di Maio che non sapeva se l’Ucraina fosse un piatto della cucina valdostana (Ucraina e cucina fanno la rima) o una nuova bibita della “The Coca-Cola Company", ha imparato che l‘Ucraina è uno stato e che è anche sovrano.
Giggino ha studiato geografia di notte, è da ammirare. Il figurante Giggino Di Maio che recita la parte del menestrello degli esteri della repubblica degli spaghetti (pizza, mafia etc.) si gode tanti viaggetti (a spese nostre) e si siede con “persone importanti“. Adesso Giggino regala anche delle “esternazioni” citando perfino date storiche. Gli ambasciatori gli preparano un discorso e se è di mezza paginetta se l’impara a memoria. Nel frattempo Giggino Di Maio sta studiando anche la geografia dell’Europa - oltre al congiuntivo - per capire meglio se la Russia affacci sul Mediterraneo come lui credeva. Ormai tutti lo citano come il vero Ministro degli Esteri.
Giggino Di Maio ha anche chiamato Putin per proporre la pace davanti a un bicchiere di Coca Cola zero (che dovrebbe pubblicizzare lui con lo slogan “zero man enjoys Coca zero” ) ma Putin lo ha subito spiazzato ordinandogli una Pepsi. Giggino ne era sprovvisto, è limitato anche come bibitaro. Lui crede che esista solo The Coca-Cola Company ma c’è anche PepsiCo, sebbene nessuna delle due multinazionali affacci sul Mediterraneo come la “Russia di Giggino”.

Luigi Di Maio detto Giggino il bibitaro chiama Putin e prende le ordinazioni


Devo constatare che anche tutti questi esperti di guerra hanno delle lacune nelle informazioni:
Messaggio Whatsapp da una bellissima amica di Kharkov, trentenne direttrice di una fabbrica di [---] ricevuto il giorno 8 aprile 2022 [data controllabile su richiesta, foto sul Forum; ndm]:
”Я в последнее время жаловалась , хотела в отпуск , перед войной , а сейчас понимаю как я тогда была счастлива и да, день более менее нормально, а день ужасные новости , которые просто не дают жить . Сейчас говорят, что Белгород буду обстреливать но не украинцы, а Россия ,ей нужно много жертв, что бы поменять риторику в СМИ и уменьшить давлению и народное осуждение за то, что произошло в Буче и в Краматорске сегодня
Traduzione 8 aprile 2022 “[---] Ora dicono che Belgorod sarà bombardata, ma non dagli ucraini bensì dalla Russia, hanno bisogno di molte vittime per cambiare la retorica dei media e ridurre la pressione e la condanna popolare per quello che è successo oggi a Bucha e Kramatorsk”.
L’operazione false flag dei bombardamenti a Belgorod è iniziata 7 giorni dopo che avevo ricevuto l’informazione dalla mia bellissima amica ma nessuno dei bla bla bla tv o giornali ne sapeva qualcosa, tantomeno Giggino Di Maio il bibitaro. Ancora oggi i bla bla bla-isti nostrani credono che siano stati gli ucraini a bombardare Belgorod. In ogni caso l'Ucraina che è bombardata dalla Russia avrebbe tutto il diritto internazionale di bombardare la Russia. Non c'è discussione anche se stanno discutendo anche su questo punto.

Un certo professorino Orsini che in tv le spara più grosse possibili per fare notizia e avere visibilità, e forse anche qualche gnocca, sembra simulare dei problemi psicologici e prima di ogni intervento ripete ossessivamente che rispetta tutti gli ospiti per smorzare una eventuale mancanza di rispetto nei suoi confronti e i possibili attacchi che sarebbero per lui devastanti. Per capire se recita o abbia problemi seri lo dovrebbero mettere in contraddittorio con Sgarbi che lo farebbe nero.
Concordo in pieno con questa analisi ma aggiungo che il professorino Orsini ha un bisogno compulsivo di visibilità, forse vuole "salire" in politica, mentre la tv ha un bisogno coercitivo di svalvolati per fare audience, veri o finti che siano non fa la differenza. Detto ciò il professorino ha anche alcune giuste ragioni ma esagera e carica per fare audience ed essere ri-invitato, sperando che la pubblicità tipo “visto in tv”, gli porti qualche gnocca! Detto ciò mi sta anche simpatico e andrei a gnocca con lui!

Adesso che dopo tanti anni ho guardato la tv su Raiplay la definirei un teatrino. Il teatrino della guerra. Ognuno spara una cazzata che potrebbe estrinsecare in due frasi ma attacca la pippa per almeno cinque o dieci minuti, senza contenuti, oltre le due frasi. Qui l’Italietta, c’est pas la France.

Ripassiamo adesso la sintesi sulle origini della guerra che sembra siano stati dimenticati e dopo analizziamo le possibili conseguenze sulla seduzione.

Qualche giorno prima dell’invasione il cancelliere tedesco Scholz aveva dichiarato a Putin che l’Ucraina non sarebbe mai entrata nella Nato, che non era in programma, e avrebbe esortato il presidente Zelensky a rinunciarci definitivamente. Putin aveva risposto che allora avrebbe iniziato a ritirarsi dai confini con l’Ucraina. Bidet che si piscia sotto (Biden per gli ameriCani) disse subito dopo che l’Ucraina sarebbe entrata nella Nato a sua richiesta. Bidet detto Biden sapeva che non era in progetto l’entrata nella Nato dell’Ucraina ma fece la sparata per provocare Putin. E Putin ci cascò e non poté fare altro che invadere l’Ucraina. Dopo cinquanta o centomila morti da ambedue le parti e un paese devastato si arriverà alla pace con l’Ucraina neutrale fuori dalla Nato. Tutti morti per nulla.

Anche se questa guerra è stata provocata dagli ameriCani che tuttora spingono per continuare ad oltranza al fine di indebolire la Russia, nulla potrà mai giustificare i crimini di questa guerra che da parte russa è stata combattuta come si fosse in un mattatoio. Stupri e uccisioni di bambine, spari sulla gente in fila per il pane, bombardamenti sui civili che scappano e sulle ambulanze, uomini inermi legati e fucilati, case della povera gente distrutte e saccheggiate, migliaia di crimini da fare invidia ai terroristi dell’Isis. Molti di questi crimini sono già stati comprovati da diverse organizzazioni internazionali. Dovranno seguire le incriminazioni e le condanne nei tribunali internazionali e sarebbe auspicabile un nuovo “Processo di Norimberga”. Se alcuni dei crimini fossero stati commessi su ordine di Putin anche lui sarà condannato per crimini di guerra. Di molti di questi crimini Putin non può non sapere. E’ anche vero che al dittatore gli viene sempre detto quello che vuole sapere anche dai servizi di intelligence ma nel caso che l'informazione “aggiustata” dovesse danneggiare il dittatore chi l’avesse inventata ne pagherebbe le conseguenze e in caso di legge marziale sarebbe passato per le armi. Se Putin non sapesse dei crimini di guerra e poi dovesse constatare che ci sono stati e non potrebbe più negarli e ne dovesse pagasse le conseguenze, gli autori degli stessi crimini e tutti gli ufficiali della catena di comando farebbero una brutta fine. Questo succede solamente quando il dittatore paga le conseguenze delle false informazioni. E’ difficile lavorare con un dittatore che vuole sentire solo quello che vuole sentire, che non gli si può dire il contrario.

Molti fanno il confronto fra Putin e Milosevic. Milosevic fu accusato di crimini contro l’umanità ma morì in carcere prima della sentenza. Milosevic non aveva ordinato i crimini che erano stati commessi da Mladic, Karadzic ed altri. Ai tempi vivevo a Belgrado, conoscevo mezzo governo e avevo anche intervistato il primo ministro Radoman Božović, il cui testo uscì sul quotidiano Politika. Sapevo tutto, anche quello che in Italia e in AmeriKa nessuno sapeva. Milosevic aveva creato la macchina dell’odio ma ne aveva perso il controllo. Erano d’accordo con me anche alcuni servizi di intelligence. La colpa di Milosevic era di aver creato e alimentato la macchina dell’odio che poi è sfuggita al suo controllo.
Putin non è Milosevic, Putin controlla bene tutti i generali e tutti i politici. Putin non è Milosevic, Putin non può non sapere. Niente può accadere senza il suo consenso.
Inoltre Putin è affetto una forma di autismo per la quale non prova emozioni. Una fonte interna al Cremlino, l'ex di una mia amica di fiducia di San Pietroburgo che vive a Roma, lo ha riferito circa 5 anni fa. Probabilmente a Putin le bambine stuprate e ammazzate non provocano alcuna emozione, sono irrilevanti.

Oggi credo che se a qualcuno venisse la voglia di giocare al bersaglio con la testa delle sue figlie, Putin non proverebbe un grande dispiacere. Non è escluso che ciò possa accadere se le figlie vivono all’estero. Per questa sua forma di autismo Putin potrebbe usare il nucleare al fine di raggiungere i suoi obiettivi e “muoia Sansone e con tutti i Filistei”. Probabilmente sarebbe fermato dai suoi fedelissimi che ci tengono a godersi la vita agiata.

Altro punto importante, per evitare di perdere tempo a sentire i bla bla bla in tv: Vediamo chi ci guadagna da questa guerra. 4 attori: USA, Russia, UE, Ucraina.
Ci guadagna uno solo, L’AmeriKa che ha fatto superbingo.

1 Ha rinsaldato la Nato che era in crisi e la allargherà alla Svezia, Finlandia e forse alla Svizzera.

2 Ha ri-collocato la UE che stava diventando troppo indipendente nel suo rango di satellite.

3 Ha impoverito e indebolito l’Europa con le sanzioni e anche facendola invadere da altri milioni di profughi (a spese nostre no Usa). Ogni guerra che fanno gli ameriCani serve anche a invaderci di profughi.

4 Ha aumentato il business vendendo il proprio gas all’Europa a prezzo maggiorato.

5 Ha aumentato il budget per gli armamenti accontentando le lobby delle armi e spingendo l’economia mentre il dollaro si è rafforzato.

6 Ha indebolito la Russia e continua la guerra per indebolirla ulteriormente.

7 Ha fatto distruggere l’Ucraina per fare l’altro business della ricostruzione.

L’Ucraina dal 2014 in poi era diventata una colonia americana sotto molti aspetti. A Kiev ho assistito a diverse parate militari per la festa nazionale. Anche il figlio di Bidet (Biden per gli ameriCani) aveva investito a Kiev. Ecco i dettagli del suo primo investimento già noto nel 2014. Il piano degli ameriCani era di colonizzare l’Ucraina anche nel settore dell’agricoltura inondandola di coltivazioni OGM con le quali “avvelenare” l’Europa. Simple business for simple minded americans.

A questo punto è inutile chiedersi se Putin e Zelensky vogliano fare la pace. La guerra finirà solo quando lo decideranno gli ameriCani, quando lo deciderà Bidet (Biden per gli ameriCani) commander in Chief Usa & Ue. Forse decideranno per la pace quando avranno individuato un’altra area dove provocare un’altra guerra. Perché come abbiamo scritto nel precedente articolo:l’AmeriKa senza una guerra è finita.

Se Putin non può permettersi di perdere la guerra e non può fare lo show allo stadio dicendo al suo popolo “abbiamo combattuto ma abbiamo perso”, e se i leader dell’occidente dicono a Zelensky che vincerà senza cedere nulla come ha promesso al suo popolo, non si capisce come e quando si possa fare pace. A queste condizioni se entrambi i paesi hanno le armi e la forza per non perdere, ma neppure per vincere, quale sarà la soluzione per la pace?

Io credo che alla fine l’Ucraina dovrà trattare e cedere alcuni territori. E’ quasi impossibile che l’Ucraina possa riprendersi la Crimea e la parte del Donbass con prevalenza di russi persa nel 2014. L’Ucraina tratterà quando Bidet (Biden) avrà raggiunto i suoi obiettivi e avrà indebolito abbastanza la Russia. Sia Zelensky che Putin devono salvare la faccia davanti ai popolo e ai morti. Bisognerà inventarsi una “pace creativa”. Adesso sembra che neppure la Russia voglia trattare senza prima raggiungere i propri obiettivi, allargati.

Dopo questa analisi, non di parte ma la più obiettiva possibile per chiarire le idee dopo i teatrini tv che confondono con contraddittori forzati e fanno perdere tempo, parliamo delle conseguenze di questa guerra sulla nostra seduzione.

1 Su Whatsapp girano dei post con pullman di stragnocche ucraine in cerca di ospitalità e qualcuno dei morti di fica ci crede. Tutto falso. E’ vero che sono arrivate quasi solamente donne ma la maggioranza di queste sono con i loro bambini e le rare strafiche libere hanno il marito o il bf che sta combattendo e a tutto pensano tranne che a dare retta ai morti di fica.
Purtroppo è stato denunciato da varie organizzazioni umanitarie il rischio che le ragazze che arrivano da sole e i bambini non accompagnati rischiano di essere rapiti per la tratta di esseri umani o per il traffico di organi. Conoscete la mia posizione contro gli autori di questi orrendi crimini verso le persone indifese. Pena di morte con espianto degli organi e carcassa cibo per animali: “del maiale non si butta via niente“. Anche se non è popolare per il grande pubblico io non devo rendere conto a nessuno, non devo rubare voti, non mi interessa il consenso dei comuni mortali. Giustizia in terra.

2 Ho tenuto tanti corsi Diamante in Ucraina sia per la seduzione sia per gli investimenti immobiliari e alcuni GS e amici hanno comprato. Ho studiato il mercato immobiliare e visitato un centinaio di appartamenti ed edifici in costruzione in tutte le città dell’Ucraina dove ho soggiornato più volte per periodi medio lunghi da oltre un decennio. Per gli investimenti immobiliari (adesso si può dire in chiaro) Kiev era il top del mondo per il ROI 9% (Return of investment), Kharkov un punto in più. Conosco meglio l'Ucraina che l’Italia perché in Italia, eccetto la mia città Roma, ho visitato poche altre grandi città solo due giorni.

Sentenza del maestro: le Ucraine belle e giuste [signiFica eccetto le spennapolli e le marchette,ndm] sono molto difficili, più difficili delle europee occidentali. Ripeto mi riferisco alle giovani e belle. Sono difficili perché l’Ucraina era battuta dai morti di fica di tutto il mondo e dagli ameriCani che compravano le mogli attraverso le agenzie spennaCani sopratutto ameriCani. Chiunque andava in Ucraina era visto di default come un morto di fica da spennare o da schifare. Ed in realtà era vero! Le tv e i giornali ne parlavano, enfatizzano il fenomeno e dissuadevano le ragazze ucraine da andare con gli stranieri.

3 Il livello di bellezza delle ragazze ucraine è entro i primi 4 posti della classiFica mondiale. La bellezza mediana è altissima. Il vero seduttore può ottenere delle belle soddisfazioni. Su questo punto mi fermo qui, sono molto riservato sulla mia vita privata. I GS hanno visto e sanno.

4 Andare a sedurre in Ucraina nel dopoguerra potresti essere visto come uno sciacallo. In ogni caso anche il seduttore in buona fede deve stare molto attento. Adesso che c’è una guerra tra un aggressore e un aggredito non è cosa buona parlare di come sono i maschi ucraini aggrediti in tempo di pace. Devo premettere che sono dalla parte dell'aggredito senza se e senza ma, come sono sempre dalla parte dei più deboli.
Detto ciò posso parlare liberamente. Gli ucraini in tempo di pace sono aggressivi. Durante le Diamante, a Kharkov soprattutto, abbiamo avuto dei problemi ma il GS ed io ne siamo usciti salvi perché la polizia, chiamata dalla cameriera del nostro ristorante, ci ha salvati con i Kalashnikov. Il case è sul Forum ricercare con parole chiave. Anche il caso di un sessantenne che ci ha aggrediti nella metro perché secondo lui stavamo guardando una ragazza. E’ stato fermato da una guardia. A Kharkov gli studenti stranieri residenti (sono soprattutto arabi) di sera escono sempre in gruppo perché se sono da soli possono essere aggrediti.
Il mio amico avvocato di Kharkov, che conobbi a Sharm el Sheik, si ubriaca quasi ogni volta che va a cena fuori con i colleghi e le belle colleghe, partecipa a una rissa e finisce in ospedale.
A Dnipro ho assistito a diverse risse nei ristoranti tipo cinquanta che si prendevano a pugni con altri cinquanta, sembrava uno spettacolo ma era tutto vero, vita quotidiana, le ragazze neppure li guardano. A Dnipro è normale essere aggrediti anche se sei ucraino/a. Non racconto i dettagli del case di alcuni anni fa quando si sono messi a sparare per strada alla gente e ai bambini, senza alcun motivo. Non lo racconto perché in AmeriKa è vita quotidiana. A Dnipro, durante un’altra Diamante, una ragazza bellissima era uscita da un ristorante per fumare e ci aveva attaccato bottone, dopo un minuto un ragazzo ucraino di passaggio ci ha interrotto chiedendo alla ragazza se la stessimo importunando che lui sarebbe intervenuto. Era una scusa per rimorchiarla. Nel locale di Dnipro, Bartolomeo (il più di lusso dove il parcheggio costa 150 euro a sera), ho visto l'inizio di una rissa perché un tipo ucraino aveva invitato una ragazza di un altro gruppo. Tipo in Campania!
A Poltava un hooligan ucraino che frequentava il locale più di moda mi voleva ammazzare perché ero straniero e sono stato salvato da una ragazza che mi aveva avvertito di stare attento.
Sempre a Poltava sono stato importunato da un altro tipo in un altro locale in modo scherzoso ma provocante perché sono italiano. Insomma gli ucraini di provincia odiano la concorrenza degli stranieri. E come dargli torto?!

A Kiev non ci sono le “violenze dei provinciali”. A Kiev come in tutte le capitali sono abituati agli stranieri.
Tutto questo per dirvi che il dopoguerra potrebbe essere anche peggiore.

5 Le russe. Le russe di Mosca sono più ricche ed evolute delle ucraine e di conseguenza più facili per il seduttore. Non confondete le russe di Mosca con le russe che bazzicano in Italia in cerca del pollo. Qui sono la maggioranza ma in Russia sarebbero lo 0,00001 della popolazione. Mosca non è la Russia mentre il resto della Russia è come la provincia dell’Ucraina. Nelle province della Russia non vanno con lo straniero perché piace ma per quello che può offrire.

6. Mi riferisco sempre alle giovani e belle, sia per le russe che per le ucraine. Mentre le over 30, che per i maschi locali sono “scadute”, sono interessate anche agli italiani. Sono “in offerta speciale”. Con tutto rispetto. E’ la legge del mercato locale della seduzione. Al contrario una bella italiana non è considerata scaduta nemmeno a 50 anni.

7. Chi si avvantaggerà con la pace? Il seduttore che andrà in Ucraina in posizione ufficiale per lavorare nella ricostruzione o negli aiuti e anche come volontariato. Costui sarà sdoganato e sarà benvenuto anche dai maschi locali che prima gli erano ostili. Sarà amato dalle donne perché visto come un salvatore. Ma non dovrà cercare la seduzione bensì fare il proprio lavoro e le conoscenze gli capiteranno nella vita quotidiana. Sarà beneFicaTo senza doversi sbattere.

Tutto quanto scritto vale alla date del 2 maggio 2022.

Ps. per i GS:

Progetto segretissimo per una bellissima seduzione "buona e giusta" di massimo successo in totale sicurezza



Carlo consiglia la Newsletter TOP SECRET sulla seduzione. Chi, come, dove e quando sedurre: tutto quello che bisogna sapere, e che nessun altro al mondo vi può dire.



(Lunedì 2 Maggio 2022)


Home Copertine      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

scrivimi.gif
© testi & foto: Seduction Magazine - tutti i diritti riservati - copyright © 1997-2021.
Sito CSTR srl    Riproduzione vietata.     Help