Seduction.NET

Home La posta del seduttologo      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra


LOTTOMAIL/Estrazione del 26.5.2021

SEDUZIONE POST PANDEMIA

Un poema. Pensieri analisi emozioni di un lettore in chiaro



da: [--][--]@gmail.com>
a: Carlo Della Torre
data: 18 mag 2022, 17:29
oggetto: primi tentativi seduzione vera dopo 2 anni lockdown
proveniente da: gmail.com
firmato da: gmail.com
sicurezza: Crittografia standard (TLS) Ulteriori informazioni
: Importante secondo Google.

Ciao Carlo,
tu hai troppi sosia in giro! L'altro giorno ho pensato che Hollande ti somiglia anche! Ho compreso qual è il tuo fascino, hai l'aspetto di un "diplomatico" (non di un politico, che deve avere il volto più duro e più "imbruttito", più "malizioso" per navigare tra gli squali!). Un diplomatico "paterno e caloroso", "rilassato". Dalla parlata che e' un misto tra il maschile ed il femminile, unisce l'esperienza del padre all'accoglienza della madre (come dice Alberoni nel suo libro l'erotismo, tra l'altro lui stesso grandissimo seduttore a mio parere). Somigli anche ad un amico del mio ottico di fiducia sotto casa, scapolo d'oro con occhiali spessi neri, che passa dallo stile "professore" con il loden o il cappottone in lana verde scuro, al bomber in pelle, senza che guasti mai. Lo vedo spesso pranzare solo in tutta armonia in una trattoria qui dietro. Lui sei te, e sono io. Lupi solitari, che entrano in comunicazione e conoscenza con gli altri, vedono gli amici una tantum giusto per ricordarsi di essere umani e dargli una pacca sulla spalla ma allo stesso tempo ritrarci in fretta nella nostra caverna, lontani dalle loro problematiche illusorie della vita di tutti i giorni, le loro vite intrappolate in una campana di vetro dove tutto sembra chiaro e sicuro ma dove tutto e' in realta' fumoso ed opaco.

Tempo fa' mi colpi' una frase di Castaneda (se non erro, o da lui citata di uno shamano): "ogni giorno basta a se' stesso" ed anche "l'energia ci libera". Che vuol dire? Pianifica per il futuro si, ma guarda ogni giorno e non ti far sfuggire le occasioni e le sue bellezze proiettandoti sempre al domani. Per energia si intende centratura, cioe' possedere la nostra mente, la nostra comunicazione, il nostro vero essere, la nostra energia sessuale. Ci libera perché ci permette di vivere veramente la vita qui ed ora. Senza illusioni e sogni. I nostri piedi sono ben piantati a terra.

Il seduttore per forza di cose e' quasi costretto ad isolarsi, per vivere la vita che veramente vuole, altrimenti gli altri non faranno altro che mettergli i bastoni fra le ruote per confermare le loro finte certezze e demolire le loro più grandi paure (cioe' che nella vita abbiamo controllo solo su noi stessi, nulla al di fuori di noi e' controllabile). Deve dunque sviluppare fascino, carisma e doti comunicative elevatissime, in modo tale da accettare il comportamento "palloso e banale" dei comuni mortali ed allo stesso tempo "recitare" di essere come gli altri quando nella mischia, non cercando mai di risultare acerbo o altezzoso perche' diverso. Esprimendo le proprie visioni con educazione e rispetto. Altrimenti poi si diventa di cattivo umore, e questo non giova alla seduzione, all'energia sessuale, all'essenza interiore. La donna del seduttore e' la donna ingenua e giovane, la studentessa intellettuale oppure la donna istintiva, erotica, che vive nel momento. La seduttrice indipendente, la femme fatale. Il resto, le shampiste, le veline, le borghesi, le bigotte ne sono terrorizzate. Lo demoliscono. Non esiste altro, tutto il resto sono idealizzazioni nella mente delle varie pretendenti (con i soliti stereotipi del "buon partito", "potenziale buon padre", "il romantico" etc.). Ti vorrebbero incasellare.

Ma io mi sveglio ed un giorno sono Mastroianni e voglio amare una donna amabile, il giorno dopo vorrei strappare i vestiti di dosso alla mia istruttrice di yoga Australiana. Kierkegaard se lo pose come problema: "Aut Aut", essere morale e fare della paternita' una missione divina oppure fare il seduttore estetico? Per noi seduttori completi non esiste l'Aut Aut! Perche' anche la seduzione rapida puo' essere molto passionale, autentica e anche seguita da una dose di romanticismo. L'uno non esclude l'altra. Comprendiamo che siamo tutto questo, seguiamo la natura, gli ormoni, le stagioni, le fantasie, l'energia, il luogo, la donna in questione, la nostra immaginazione e creativita'. La donna del seduttore sta al di sopra di tutti, come l'ambasciatrice asiatica che mi ha sorriso l'altra mattina sotto casa. Oppure la barman Romanissima (strano, non e' da me! Eppure lei era speciale!) conosciuta in un hotel, era tutto programmato dal destino della consapevolezza. C'eravamo solo io e lei, lei bellissima ma di una bellezza erotica e sensuale irresistibile unita a dolcezza (come e' possibile? L'ho vista come una seduttrice completa inconscia. Cioe' una seduttrice pericolosa, non consapevole delle sue "molte facce"). Il destino me lo ero creato. Un uomo comune mortale si sarebbe messo in un angolino e avrebbe cominciato a whatsappare imbarazzato dall'essere uno sfigato solo in un hotel. "Conosci te stesso": sono un lupo solitario, che a tratti non disprezza immischiarsi nel branco, ma giusto per una boccata d'aria. E dunque mi accetto, e' la mia essenza, sono in sintonia con me stesso. Amo la vita che vivo, mi piaccio.

Ho imparato moltissimo leggendoti ed osservando me stesso, le persone e le circostanze in cui mi sono trovato. Il seduttore e' come l'acqua, consapevole che soltanto l'essenza esiste ma non la personalita' che e' pura forzatura, costrizione, illusione limitante! La personalita' e' sofferenza. Perche' ci si identifica, ci si lega a qualcosa che non esiste e che non tutti vedono in noi proprio perche' non e' reale. Il seduttore in fin dei conti e' una sorta di mistico, vede e vive la vita reale. Per fare ciò bandisce televisione, social media, giusto il telegiornale per puro intrattenimento ed un giornale da portarsi quando decide di appostarsi e sedurre passivamente. Il seduttore vive in un'altra dimensione, e' un'aquila, vola alto. Non potrebbe essere altrimenti. Il seduttore vive la vita godendosi i momenti magici, non vivendo nel torpore della "sicurezza emotiva". Vuole destare emozioni forti nelle donne, tirare fuori in loro ciò che veramente sono, se e' latente. Realizzare le loro aspettative se seduttrici consapevoli. Non vuole per nulla soddisfare il loro bisogno egoistico di venire accudite, per quello ci sono i maritini gelosoni (che poi le prendono a martellate o che le soffocano con un sacchetto e le scaricano nel bosco!!!) insopportabili ed i fidanzatini playboy vittime dello show sociale.

Ora vorrei discutere alcuni fatti:

1 Prima situazione ad un piccolo museo, una turista stangona e bellissima vestita casual (strano!), mi punta, mi si avvicina. Il pappagallo avrebbe subito abboccato, probabilmente anche bruciandola, nel senso che in certi casi la donna non e' eccitata dalla "troppa disponibilita'". Io ero intento ad ammirare gli affreschi ed i quadri, inoltre c'era una specie di coatto da 4 soldi che le ronzava intorno e non capivo se fosse il cane da guardia o meno. Camminavano ad una certa distanza di alcuni metri ma spesso erano vicinissimi e questo mi offuscava la vista e mi confondeva. Lei sembrava spesso cercare di sorpassare la distanza "considerata di intimita'" tra sconosciuti nei miei confronti. Fuori mi rendo conto che era sola, ma ho seguito la mia pancia ed ho deciso di lasciarla andare. Qualcosa non mi piaceva della situazione, forse lei era una narcisa ed io mi sarei forzato per "piacerle".
Uscito dal museo vedo una turista giovincella con trench (alcune settimane fa faceva ancora freschetto e pioveva quel giorno), mi fissa negli occhi gia' a distanza, poi si gira (come spesso fanno come per darti le spalle e rendersi più difficili da prendere e non regalate). Sta facendo una foto ad un ponte, dall'interno sento una voce che mi dice esattamente cosa dire "in my opinion you should be in the picture as well, you deserve it! Can I?". Non mi era sembrata li' per li' la scusa del pappagallo, "vi faccio io una foto!" detto in maniera esilarata e fantozziana. Non era un rimorchio, volevo pagarle un omaggio alla sua bellezza in maniera indiretta scattandole una foto. Sembrava la avessi illuminata, ma allo stesso tempo forse per frustrazione di aver sprecato la stangona nel museo (emozioni da eliminare in un vero seduttore alle prime armi), forse credendo fosse un'azione banale non da seduttore, appena ringraziatomi le auguro una piacevole passeggiata e proseguo. Chiudo la serata con umore nero, deluso dalle mie aspettative esagerate. Dalla mia confusione su cio' che andrebbe fatto o meno e quando. Mi ripeto che ci vuole tempo e pratica, che tutto diventera' più chiaro solo provando e seguendo la natura. Mi rendo conto che 2 anni di lockdown forse hanno fatto nascere in me una ossessione da seduzione, devo contenerla se voglio durare tutta la vita!

2 Nella mia struttura extralberghiera ho 2 ospiti olandesi, so che tu le reputi maschiacci, il che effettivamente sembra rappresentare la realta', ma come ho gia' detto seguo la natura ed in questa stagione mi sento più propenso a realizzare fantasie e cercare puro godimento, vivendo comunque seduzioni complete ed esprimendo la verita' riguardo il mio modo di vedere la seduzione (dunque non mentendo alla pappagallese, promettendo matrimonio e figli nella citta' eterna ad una sprovveduta turista sognatrice nordica). L'incontro e' casuale, sono li' per occuparmi di alcune cose, le chiedo come va, cosa faranno nella giornata, da dove vengono esattamente (vicino Rotterdam), le do' dei consigli su dei posti da visitare a Trastevere dato che andranno li. Le preparo una sorta di piano della giornata (ristorante, gelato, street food, aperitivo, museo). Mentre mi occupo delle mie faccende loro accendono la cassa per la musica a basso volume. Parlano tra loro. Non sono belle ma sono sensuali e simpatiche, emanano energia positiva. Come gia' ti dissi, non sempre mi attrae la bellezza fine a se stessa, perche' in passato mi e' capitato di sedurre donne molto belle, e subito dopo notare dei difetti fisici che trovavo insopportabili (come a pensare: ma sembri bellissima e poi hai dei difetti cosi lampanti??? Addirittura da farmi calare il desiderio di proseguire. Reputo spesso la bellezza puro artificio ed illusione). Sono un tipo che preferisce il "sex appeal" (modo di fare, stile, comunicazione, cultura, ingenuita', maliziosita') ed il realizzare le fantasie reciproche. In che senso?
A parer mio non c'e' godimento a livello erotico se non si realizzano le fantasie l'un dell'altro. E qui non sto parlando di pratiche sessuali (sciocca illusione delle coppie in crisi, comprano le 101 cose da provare a letto per speziare un po'! Ma non c'entra assolutamente nulla!), ma di vere e proprie fantasie specifiche che seguono la mia teoria del "la differenza seduce" (in termini di eta'. stile, professione, interessi, dominanza e sottomissione etc).
La somiglianza sono convinto che abbatta il "sex appeal" e sia perfetta per la seduzione lunga, lenta, di calore, invernale. Oltre che per legami di lunga durata, profondi. Quindi per la coppia insomma! Lo Yin e' attratto dallo yang, se un uomo tendente allo Yin si completasse con una donna con tendenze Yin, si troverebbe in armonia con quell'uomo ma solo per una relazione di coppia. Non ci sarebbero vibrazioni né l'attrazione irresistibile. Andrebbero sicuramente d'accordo, come due buoni amici. Beh questo per me non e' per nulla seducente né eccitante! E non realizza alcuna fantasia! Si tratta di tendenze arcaiche radicate profondamente nel nostro inconscio. Nonostante il mondo moderno ci voglia far credere che l'uomo di oggi deve essere tutto e niente, oppure un millennial che si abbandona alla filosofia polyamory o che vede il mondo e la vita dal solo esclusivo punto di vista tecnologico. Non sto parlando di "machismo" eh! Quello fa parte sempre della lunga lista degli stereotipi: come il Guru, il Mogul, il Carrierista, il Pompato, il Malandrino, il Professionista di successo, l'Intellettuale tormentato, il Topo di biblioteca, l'Istruttore di surf. Sono solo immagini, finzioni, non seducono né con la propria "essenza" personale né con l'energia, piuttosto aderiscono alla categoria che più gli riesce bene per piacere ad un certo tipo di donna. Deludendo e deludendosi perché incompleti e pura rappresentazione di un potenziale desiderio altrui. Il seduttore e' acqua, non aderisce a nessuno stereotipo, segue la natura, segue l'ispirazione, l'istinto, l'immaginazione. Crea la sua realta', ma anche quella degli altri (in questo caso donne) proponendogliela ed invitandole per dei momenti magici che non dureranno in eterno ma giusto il tempo che sia naturale e piacevole. Non e' categorizzabile. E' dionisiaco! Fa perdere il controllo.

Tornando alle Olandesi, passando avanti ed indietro mentre loro erano a fare colazione con la musica in sottofondo, (la mia testa mi diceva, oggi non devi andare al cafe' o al museo o al bar, la seduzione puo' esserci qui ed ora in tutta tranquillita', che problema c'e'?). Allora mi fermo davanti a loro con nonchalance (sedute su sgabelli da bar) in tutta tranquillita' (dote sviluppata durante 2 anni di pandemia, vorrei specificare. Fondamentale per un seduttore trasformare le farfalle nella calma, mai nella spavalderia ne' nell'esuberanza ne' nell'attacco kamikazee). Nessuna forzatura. "Have you ever been..." "What? No we have not, what is it?" (detto in maniera socievole e curiosa, non fredda e distaccata). Io sono piu bello di loro, ma cos'e' la bellezza? Prima o poi svanira', se voglio essere seduttore devo sedurre con la mente, con le esperienze, con il fascino chi mi piace ed attrae veramente e non "chi mi dovrebbe piacere". Questo mi sono detto dentro di me! Non contare troppo sulla tua bellezza. Loro non sono belle, sono carine ed hanno sex appeal, sono simpatiche, questo mi piace. Io cerco il "godimento" (conoscenza, esperienza, erotismo e non solo "one night stand") e non la "perversione" del sedurre la donna ambita e desiderata da tutti. Mi disturba l'altezzosita' della prima donna, che seduco ed ho sempre sedotto assolutamente con passivita' ed indifferenza. "There are many...in Rome. This place has ....you can get...there is also a gallery...I have been there some days ago...I could even take you there". In quel momento una delle due sembro' spiazzata ma non infastidita, non sapeva semplicemente cosa dire. L'altra invece, piu' sicura di se' mi dice "which one is your favorite?". Si continua su questa linea. Poi sono uscite dopo una mezzoretta mentre io ero affaccendato in una camera. So' che tu insegni sempre di sedurre donne sole, perche' gia' con una sola amica si creano gelosie, invidie etc. Osservandole mi sembravano simili per visioni del mondo e delle cose, sai non Gianni e Binotto! Volevo passare una piacevole serata con loro, tutto qui. Con o senza erotismo. Non ho fatto ne' il viscido ne' il banale senza attendere un po' per proporre. Oltretutto sono in vacanza, non posso pretendere di vederle più volte prima di fare il primo passo. Allo stesso modo tuo, ho lanciato la palla. Ora sta a loro. Credo che probabilmente non si fara' nulla perche' piaccio molto ad una delle due, mentre l'altra verrebbe solo a letto con me per cosi dire. Quindi posso immaginare i meccanismi psicologici di una delle due. Ora io ho l'estate davanti, e queste sono le situazioni che voglio vivere. Sono contento per il fatto che non mi sono autoflagellato come alcune settimane fa quando invece non mi ero esposto più di tanto, ho pensato "se va va', se non va' peccato. Avanti la prossima". Devo ammettere che avevo la voce leggermente tremante durante la proposta (non credo abbiano inteso fosse una leggera agitazione, mi ero tolto la mascherina fp2 ed effettivamente ero anche un po' a corto di fiato). Sai dopo 2 anni di pandemia (non ho fatto nessuna dose, puoi immaginare quanto fossi marginalizzato dalla vita sociale!!!) non ero più avvezzo ad inviti e per di più ho un po’ rotto le regole tentando una seduzione con delle "clienti". Ma ciò mi eccitava e l'ho fatto.


Il maestro risponde

Caro [Nome] leggo questa tua lunga riflessione sulla seduzione post pandemia e te la pubblico perché qualche lettore in chiaro si riconoscerà nelle tue incertezze, emozioni, riflessioni. Non sono d’accordo che Alberoni, soprannominato il sociologo della banalità, sia mai stato un seduttore. Lui scriveva banalmente della seduzione e forse si faceva le pippe scrivendo banalità comprensibili dai comuni mortali ma di bella gnocca non ne ha mai “masticata”. Che “l’innamoramento è uno stato nascente”, come ha scritto Alberoni in "Innamoramento e amore”, è una ovvia banalità. Alberoni qualche gnocca per la sua fama l’aveva frequentata accompagnandosi negli eventi (visto da me), ma solo per la sua fama, e la di lei fame di visibilità.
Stessa cosa per Jean Baudrillard sul quale le mie amiche di Parigi mi dicevano che girava con delle vecce fuori da ogni tentazione. Vecce che lo frequentavano probabilmente per la sua fama e la di loro fame di visibilità. Molti scrittori di seduzione non praticano la seduzione ma la compensano scrivendo. Sono dei teorici della seduzione ma non hanno le fonti dall’esperienza.

Ci sono alcune tue riflessioni condivisibili che ho sottolineato ma stai attento a non entrare nell’ottica dello scrittore, che osserva la seduzione dall’esterno, si fa le pippe mentali, e scrive. E neppure l’ottica che guarda solo alle tue emozioni, e non a come la donna ti vede, ti aiuta nella seduzione. Tutti i maschi dicono mi piacerebbe quella e quell’altra, quanto è sexy quella quanto è bella quell’altra, mi farei quella e quell’altra, che restano “dream girls”. Quello che vale è se tu piaci e lei e te ne da’ le prove, indipendentemente dal sesso con le tipa nello stato mentale “primo arrivato primo servito”.

La base della seduzione contemporanea non è il provarci ma il migliorarsi per essere diversi dal “usual guy”. E farsi conoscere. Oggigiorno i nuovi contatti sono alla portata di tutte le donne e se non sei un tipo "speciale" sei uno dei tanti che lei ha come followers, online, all’università, in ufficio e su strada!
I pappagalli romani che sono “followers di strada” stanno alla canna del gas. La seduzione non è più quella di venti anni fa. Ti devi aggiornare. La seduzione libera è più selettiva. Le altre seduzioni avvengono nei gruppi. Domandati perché la turista che volevi fotografare o le olandesi nella tua struttura, o la ragazza del museo, si sarebbero fatte sedurre da te con degli approcci scontati che fanno tutti. Con la turista della foto un approccio migliore ci sarebbe stato ma non te lo posso dire.

”L'altro giorno ho pensato che Hollande ti somiglia anche!”

Giudica tu. Qui sotto Francois Hollande e le mie foto recenti di febbraio marzo e aprile 2022.
Magari fossi Francois Hollande. Vorrei reincarnarmi in un parigino e se nel Presidente della Francia sarebbe il massimo!

Vive la France vive la séduction française

Il maestro assomiglia a Francois Hollande?


Il maestro con gli occhiali riciclati. Rotti gli ultimi non si trova di meglio







Carlo consiglia la Newsletter TOP SECRET sulla seduzione. Chi, come, dove e quando sedurre: tutto quello che bisogna sapere, e che nessun altro al mondo vi può dire.



(Giovedì 26 Maggio 2022)


Home La posta del seduttologo      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

scrivimi.gif
© testi & foto: Seduction Magazine - tutti i diritti riservati - copyright © 1997-2021.
Sito CSTR srl    Riproduzione vietata.     Help